rugby

Zebre, prima vittoria

Pro 12; Zebre-Edimburgo 19-11
Ricevi gratis le news
0

Le Zebre Rugby sono scese in campo al Lanfranchi per la seconda volta in stagione affrontando gli scozzesi dell’Edinburgh scesi a Parma forti di un ruolino di marcia impeccabile con quattro successi nei primi quattro turni del campionato celtico Guinness PRO12. I bianconeri hanno potuto schierare per la prima volta davanti al pubblico di casa i nazionali azzurri reduci dall’esperienza con l’Italia al mondiale inglese RWC2015 in corso di svolgimento. Ancora assenti invece alcuni dei 9 nazionali agli ospiti con la Scozia uscita dalla rassegna iridata solo domenica scorsa nel quarto di finale contro l’Australia.

I padroni di casa hanno colto la loro prima vittoria stagionale battendo per la terza volta consecutiva Edinburgh allo Stadio Lanfranchi. Dopo i primi dieci minuti tutti a tinte rossonere Canna riporta in pari la contesa con un piazzato ottenuto nel primo assalto bianconero. Crescono le Zebre in difesa: i bianconeri prima rubano una rimessa portandosi nei 22 avversari con un break di Van Schalkwyk, chiudendo lo sforzo offensivo con un fallo in mischia chiusa che da il primo vantaggio interno al 20°. Biagi e compagni aumentano la pressione sugli avversari: meta negata dal TMO poi un altro piazzato realizzato da Canna per il 9-3. Gli scozzesi sfruttano due lanci rubati per riportarsi in attacco ed accorciare dalla piazzola alla mezz’ora. Nel finale del primo tempo Edinburgh trova anche la meta con Watson dopo un lungo multifase e si riporta avanti. Le Zebre controllano l’attacco scozzese ad inizio ripresa riportandosi avanti con la meta di Berryman dopo un calcio sbagliato da Canna che poi porta le Zebre oltre al break dopo un’ora di gioco. La difesa di coach Guidi è brava a controlalre tre rimesse scozzesi in attacco e fermare così due assalti pericolosi tra il 65° e il 75°. Sul terzo fallo a favore Hidalgo-Clyne prova per i pali a 3 dal termine ma il calcio del nazionale scozzese va largo. A tempo scaduto gli scozzesi provano ancora a trasformare un piazzato da metà campo per guadagnare almeno un punto per la classifica, ma è la traversa a fissare il finale 19-11 per le Zebre.

Le impressioni dell’head coach Gianluca Guidi al termine del match :”Ci eravamo promessi che la prima vittoria sarebbe stata dedicata a Luca Sisti; ci tenevamo tanto a dedicare i frutti del nostro lavoro ad un amico che non c’è più. La squadra ha voluto fortemente questa vittoria difendendo davvero bene. La gara è partita in salita con Visentin che si è rotto il naso dopo 2 minuti; la squadra ha reagito subito con grande abnegazione e voglia di compattarsi. Facciamo ancora sbagli che lasciano l’avversario attaccato al punteggio come qualche touche non troppo oleata ed alcune uscite dalla difesa sbagliate. Con questi piccoli sbagli macchiamo la nostra prestazione, ma con una vittoria il dopo gara ha tutto un altro sapore. Se riusciremo ad azzerare questi piccoli sbagli potremo confontarci sul campo contro tutti. Dopo un’estate particolare dove abbiamo iniziato male coi tanti nazionale al mondiale, nessuno ha mai smesso di remare nella giusta direzione. Ora ci stiamo modellando cammin facendo: la buona prestazione ci fa piacere ma siamo consci di avere ampi margini di crescita con importanti giocatori fuori causa per infortunio. Rispetto reciproco e concorrenza ci possono dare ancora qualcosa in più. La partita l’hanno vinta i ragazzi durante una settimana di enorme lavoro dove hanno fortemente voluto questo successo. Tutti hanno dato il massimo”.
Le parole del capitano George Biagi votato migliore in campo dai cronisti di RaiSport, broadcaster italiano del Guinness PRO12 :”Edinburgh veniva da 4 vittorie rccolte dominando coi propri avanti: oggi abbiamo messo in campo un grande lavoro in difesa che ha messo in crisi questo loro punto di forza. Una buona disciplina –concessi solo 7 calci di punizione- a questo livello fa la differenza. E’ stato bravo Canna a centrare i pali con costanza mentre la difesa ha messo pressione al loro attacco. Abbiamo avuto pazienza in attacco dopo l’azioen del palo di Carlo e abbiamo segnato seguendo l’alto ritmo impostato da Burgess nella ripresa. Oltre alla classifica questa vittoria è per il morale; dopo altre belle prestazioni la nostra classifica era bugiarda. Edimburgo ci ha messo in difficoltà sulle rimesse laterali, oggi l’importante è aver vinto. Lavoreremo su questo aspetto per la gara di sabato contro Cardiff proseguendo sugli aspetti positivi di oggi”.
Le Zebre si ritroveranno lunedì 26 Ottobre alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare il sesto turno del campionato Guinness PRO12 che vedrà il XV del Nord-Ovest ospitare i gallesi Cardiff Blues al Lanfranchi sabato prossimo 31 Ottobre 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

8commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Scintille in campo fra Scozzarella e Jallow. Cross di Lucarelli ma Fulignati "vola" fuori dalla porta e allontana il pallone

1commento

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

2commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

1commento

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

tg parma

Ponte chiuso fra Colorno e Casalmaggiore: protesta sulle due sponde del Po Video

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

PROMO NATALE

Abbonarsi conviene: la Gazzetta digitale con lo sconto del 28%

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande