15°

intervista

Luca il maratoneta: una storia di coraggio

Ha corso la celebre 42 km di New York nonostante sia emofiliaco

Luca il maratoneta: una storia di coraggio
0
 

Quando un paio di settimane fa, a New York, ha concluso la maratona più famosa del mondo, Luca Montagna ha tagliato ben più di un traguardo. Già correre una 42 km è per molti un’impresa, una sfida con se stessi, e il podista parmigiano l’ha vinta. Luca però aveva anche altri due progetti ambiziosi da portare con sé in quella corsa e sono entrambi legati alla sua patologia: l’emofilia, una malattia genetica rara caratterizzata dalla carenza di un fattore fondamentale per la coagulazione del sangue.

«Il primo progetto – spiega l’atleta – è quello della Fedemo, la Federazione delle Associazioni degli Emofilici, di cui faccio parte. Io e altri sette runner abbiamo partecipato alla maratona portando al polso il bracciale Sa.Me.Da. ® L.I.F.E. ®, un progetto pilota importantissimo che speriamo di poter diffondere».

Si tratta, in dettaglio, di un supporto tecnologico che, in caso di emergenza, permette l’identificazione della persona da parte del personale sanitario e l’accesso ai suoi dati direttamente sul luogo dell’incidente, tramite smartphone o computer, evidenziando eventuali aspetti medici da tenere in considerazione nelle operazioni di primo soccorso.

«Non siamo gli unici che necessitano di accortezze particolari in questi casi – spiega - penso alle persone affette da diabete o a chi, semplicemente, è allergico ad alcuni medicinali. Poter disporre di queste informazioni in tempo reale è fondamentale».

Il secondo progetto era – forse - ancora più ambizioso: «Dimostrare che sport ed emofilia possono convivere, che chi soffre di questa patologia non deve per forza rinunciare all’agonismo, anche se, ovviamente, servono controlli e di precauzioni».

Ad oggi l’emofilia rientra tra le patologie che, per la medicina sportiva, non sono compatibili con la pratica competitiva: «Di solito i medici non si assumono la responsabilità di firmare un certificato agonistico. Ne sanno qualcosa quei bambini emofilici che devono rinunciare al sogno di praticare il loro sport preferito ad alti livelli».

«Nel 2013, in occasione della Giornata mondiale dell’emofilia – racconta – ho lanciato la sfida, insieme a 7 amici da tutta Italia, di correre la maratona di New York. Con il supporto di Bayer e del Marathon Center di Brescia, sotto la supervisione del personale medico del Centro Hub Emofilia dell’Ospedale Maggiore, ho iniziato ad allenarmi, seguendo le tabelle del grande Gabriele Rosa, preparatore dei maratoneti keniani. A Vigatto mi vedevano tutti, l’estate scorsa, correre alle 6 del mattino! E’ stata dura ma ne è valsa la pena. Tagliare il traguardo è stata una soddisfazione enorme. Gli ultimi 2 km dentro al Central Park, con la folla che applaude e fa il tifo come l’ultimo giro della pista di atletica alle Olimpiadi, sono stati un’emozione fortissima, da pelle d’oca. E’ in quel momento che realizzi di aver corso la maratona di New York e di aver portato a termine la tua piccola impresa personale».

«Abbiamo tagliato il traguardo non solo per noi, ma per tutte le persone che hanno lavorato a questo progetto. Sono fiero di far parte di questo gruppo: otto storie differenti, unite dalla stessa volontà di permettere un giorno a chi ha questa patologia di accedere alla pratica sportiva». «Ora? Continuerò a correre, sicuramente – dice -, ma magari mi dedicherò a distanze meno impegnative!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Clooney "Avere figli? Sarà un'avventura"

cinema

Clooney "Avere figli? Sarà un'avventura"

David: i candidati ai premi per attori e attrici

cinema

David: ecco chi sarà in corsa

parodia con Parma/Karma canzone vincitrice sanremo

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È il momento di rinnovare casa sfruttando le agevolazioni fiscali

COSTRUIRE ARREDARE

Agevolazioni fiscali: è il momento di rinnovare casa

Lealtrenotizie

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

3commenti

tg parma

Multe dei varchi: il Comune propone una risoluzione bonaria Video

2commenti

giudice

Parma a Salò senza Baraye. Parma multato per lancio di bottigliette

ente

Provincia, assegnate le deleghe. Bodria è vicepresidente

3commenti

CORTE DEI CONTI

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

4commenti

Sicurezza

Parma, blitz nelle cattedrali del degrado

2commenti

FISCO

Condomini, è guerra contro le scadenze impossibili

Corsa contro il tempo per comunicare le spese di ristrutturazione e di risparmio energetico

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis che fine ha fatto?

1commento

Fidenza

Concari, quando la medicina è una missione

carabinieri

Lite tra vicini, donna esplode colpi in aria a Boretto

E' stata denunciata, ha usato una scacciacani

quartieri

Ventuno progetti per Parma

Le proposte dei consigli dei cittadini volontari

1commento

L'INTERVISTA

Cerri, che gioia il primo gol in A

1commento

alimentare

Barilla, nuovi contratti per il grano duro al Sud

Accordi triennali per l'acquisto di oltre 200mila tonnellate. In Campania crescono i volumi di grano Aureo: +30% nei prossimi 3 anni

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

5commenti

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

8commenti

ITALIA/MONDO

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

il caso

Killer del catamarano: De Cristofaro è scomparso dal Portogallo

SOCIETA'

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

SPORT

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti