16°

intervista

Luca il maratoneta: una storia di coraggio

Ha corso la celebre 42 km di New York nonostante sia emofiliaco

Luca il maratoneta: una storia di coraggio
0
 

Quando un paio di settimane fa, a New York, ha concluso la maratona più famosa del mondo, Luca Montagna ha tagliato ben più di un traguardo. Già correre una 42 km è per molti un’impresa, una sfida con se stessi, e il podista parmigiano l’ha vinta. Luca però aveva anche altri due progetti ambiziosi da portare con sé in quella corsa e sono entrambi legati alla sua patologia: l’emofilia, una malattia genetica rara caratterizzata dalla carenza di un fattore fondamentale per la coagulazione del sangue.

«Il primo progetto – spiega l’atleta – è quello della Fedemo, la Federazione delle Associazioni degli Emofilici, di cui faccio parte. Io e altri sette runner abbiamo partecipato alla maratona portando al polso il bracciale Sa.Me.Da. ® L.I.F.E. ®, un progetto pilota importantissimo che speriamo di poter diffondere».

Si tratta, in dettaglio, di un supporto tecnologico che, in caso di emergenza, permette l’identificazione della persona da parte del personale sanitario e l’accesso ai suoi dati direttamente sul luogo dell’incidente, tramite smartphone o computer, evidenziando eventuali aspetti medici da tenere in considerazione nelle operazioni di primo soccorso.

«Non siamo gli unici che necessitano di accortezze particolari in questi casi – spiega - penso alle persone affette da diabete o a chi, semplicemente, è allergico ad alcuni medicinali. Poter disporre di queste informazioni in tempo reale è fondamentale».

Il secondo progetto era – forse - ancora più ambizioso: «Dimostrare che sport ed emofilia possono convivere, che chi soffre di questa patologia non deve per forza rinunciare all’agonismo, anche se, ovviamente, servono controlli e di precauzioni».

Ad oggi l’emofilia rientra tra le patologie che, per la medicina sportiva, non sono compatibili con la pratica competitiva: «Di solito i medici non si assumono la responsabilità di firmare un certificato agonistico. Ne sanno qualcosa quei bambini emofilici che devono rinunciare al sogno di praticare il loro sport preferito ad alti livelli».

«Nel 2013, in occasione della Giornata mondiale dell’emofilia – racconta – ho lanciato la sfida, insieme a 7 amici da tutta Italia, di correre la maratona di New York. Con il supporto di Bayer e del Marathon Center di Brescia, sotto la supervisione del personale medico del Centro Hub Emofilia dell’Ospedale Maggiore, ho iniziato ad allenarmi, seguendo le tabelle del grande Gabriele Rosa, preparatore dei maratoneti keniani. A Vigatto mi vedevano tutti, l’estate scorsa, correre alle 6 del mattino! E’ stata dura ma ne è valsa la pena. Tagliare il traguardo è stata una soddisfazione enorme. Gli ultimi 2 km dentro al Central Park, con la folla che applaude e fa il tifo come l’ultimo giro della pista di atletica alle Olimpiadi, sono stati un’emozione fortissima, da pelle d’oca. E’ in quel momento che realizzi di aver corso la maratona di New York e di aver portato a termine la tua piccola impresa personale».

«Abbiamo tagliato il traguardo non solo per noi, ma per tutte le persone che hanno lavorato a questo progetto. Sono fiero di far parte di questo gruppo: otto storie differenti, unite dalla stessa volontà di permettere un giorno a chi ha questa patologia di accedere alla pratica sportiva». «Ora? Continuerò a correre, sicuramente – dice -, ma magari mi dedicherò a distanze meno impegnative!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Duathlon Kids: festa al Campus con 500 bambini e ragazzi

Sport

Duathlon Kids: festa al Campus con 500 bambini e ragazzi Foto

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

ponte romano

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

1commento

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

2commenti

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

2commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

4commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

12commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

24commenti

tg parma

Giuseppe Buttarelli ce l'ha fatta: da Colorno a Fontanellato contro la Sla Video

Gazzareporter

Campana del vetro con... piumino invernale Foto

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno fino a venerdì

Noceto

«Al Pioppo», quel luogo dell'anima

Comune

Taglio alla Cosap del 10%

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

1commento

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

frosinone

Difende la fidanzata, massacrato di botte: muore 20enne 

3commenti

SOCIETA'

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

TV PARMA

Sembra ieri: 1988 - Ferragosto parmigiano

SPORT

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

formula 1

Per il trionfo di Vettel in Australia 10 milioni davanti a Rai1

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017