11°

doping

Tamberi contro Schwazer: "Non lo vogliamo in azzurro"

Il campione del mondo dell'alto attacca il marciatore: "Vergogna d'Italia"

Doping: Tamberi contro Schwazer, non lo vogliamo in azzurro
Ricevi gratis le news
5

«Vergogna d’Italia, squalificatelo a vita, la nostra forza è essere puliti, noi non lo vogliamo in nazionale». Da Gianmarco Tamberi arriva l’attacco durissimo ad Alex Schwazer: il marciatore sconta la sua pena sportiva oggi e uno degli azzurri più in vista della nazionale di atletica, il campione del mondo indoor di salto in alto si lascia andare a un commento pesantissimo nei confronti di Schwazer, squalificato tre anni e nove mesi per doping.
Lo sfogo di Tamberi compare a sorpresa sulla pagina Facebook 'No, non ho mai pensato di doparmì, un chiaro 'nò al possibile ritorno in azzurro dell’altoatesino, che ha molte probabilità di diventare suo compagno di squadra alle Olimpiadi di Rio.
Fonti vicine all’iridato di salto in alto confermano che si tratta di frasi autentiche inevitabilmente destinate a scatenare la polemica in ambito azzurro. E che arriva proprio alla vigilia della fine della squalifica di Schwazer, trovato positivo all’Epo il 30 luglio 2012, alla vigilia dei Giochi di Londra: Schwazer, che già da tempo ha ripreso ad allenarsi intensamente e con ottimi riscontri cronometrici, è atteso al ritorno ufficiale alle gare in occasione del Mondiale a squadre di marcia, in programma a Roma il 7 ed 8 maggio (sabato le due 20 km e domenica la 50 km): la prima chance per lui di staccare il pass per Rio.
Un’eventualità poco gradita a Tamberi, evidentemente, e pare a molti altri dell’ambiente azzurro. La Fidal non commenta, ma lascia trapelare che per le strutture federali a fare fede sono le regole: se l’atleta - Schwazer in questo caso - ha scontato la squalifica torna ad avere i diritti di tutti gli altri, compreso quello di riprendere la maglia azzurra.

L'allenatore di Schwazer: "Tamberi? Già i fans gli hanno dato una lezione di vita e di umanità"

"Hanno già provveduto i fan ad assalire Tamberi dandogli una lezione di vita e di umanità. Non vorrei infierire su un ragazzo che ha sbagliato". Così Sandro Donati, allenatore di Alex Schwazer, commenta ai microfoni di Radio Capital l’attacco dell’altista azzurro Gianmarco Tamberi, campione mondiale indoor a Portland 2016, al marciatore altoatesino ("Sei una vergogna in Nazionale, non ti vogliamo"), che ha finito di scontare la squalifica per doping. "Alex è una persona che ha sbagliato, che ha sofferto tantissimo per il suo errore, giustamente - spiega Donati che risponde al telefono proprio mentre sta seguendo l’allenamento di Schwazer - non gli è stato concesso un solo giorno di sconto sulla sua squalifica e va bene così. Si è messo nelle mani di un allenatore come me che non gli avrebbe fatto sconti e da quando l’ho cominciato a seguire l'abbiamo sottoposto ad una raffica di controlli. Altri controlli li ha fatti la Iaaf e il Coni. Una media di uno ogni 6-7 giorni. A questo punto ci vuole rispetto e quindi direi che questo attacco qualifica chi lo fa e chi lo ha provocato". "I regolamenti sono stati perfettamente rispettati, aggiunge l’allenatore, Alex oggi finisce di pagare il suo conto con questa lunghissima squalifica, quindi è assolutamente idoneo per poter tornare alle gare. Dà tutte le garanzie sulla sua pulizia. Nel corso dell’allenamento è stato monitorato dai responsabili della Federazione. Ora basta, che altro bisogna fare? Qui non abbiamo eliminato solo il doping e questo è ovvio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gherlan

    29 Aprile @ 13.30

    sono ben altre le vergogne d'Italia; ad esempio io trovo vergognoso che lo Stato paghi un suo dipendente (Tamberi fa parte delle Fiamme Gialle, il gruppo sportivo della GdF) SOLO ed esclusivamente per saltare un bastoncino a due metri e qualcosa da terra. Se un finanziere particolarmente dotato gareggiasse tra un servizio di pattuglia e l'altro, potrei capire, ma mi sa che questo "mezzabarba" un turno con la divisa della Finanza a fare controlli antievasione o a caccia di narcotrafficanti l'ha visto solo nei film. Vabbè, pazienza... e noi paghiamo!

    Rispondi

    • 29 Aprile @ 16.47

      REDAZIONE - Solo una cosa: la mezzabarba ha la stessa ragione di esistere della sua barba o non barba o baffi: quindi vediamo di stare ai temi concreti, altrimenti noi cestiniamo. Grazie

      Rispondi

      • gherlan

        30 Aprile @ 10.13

        oddio e che ho detto? non mi sembra che mezzabarba sia un'offesa, tra l'altro si vede dalla foto che il tipo si rade a metà; sicuramente la cosa avrà una sua ragion d'essere (spero non la stessa di Marco Mariolini...) ma è quantomeno stravagante; cavolo quanto siete permalosi, sembra quasi che stiate dalla sua parte e gli diate ragione...

        Rispondi

        • 30 Aprile @ 10.33

          REDAZIONE - E' un po' diversa, e visto che non ci frequenti da ieri lo dovresti sapere. Nel tentativo (forse utopistico) di dare un tono civile ai confronti che ospitiamo qui sopra fra tutti i tipi di opinione, abbiamo però abolito ogni riferimento all'aspetto fisico altrui: abbiamo tolto i "nano" a Brunetta o a Berlusconi, abbiamo tolto i riferimenti all'estetica di Rosi Bindi o di chiunque altro di qualunque colore. Naturalmente vale per tutti: se qualcuno mi scrive che "Gherlan" scrive stupidate perchè ha il ciuffo o perchè è calvo (dico a caso perchè non la conosco) la devo pubblicare? Ecco, io invece cestino sia il ciuffo di Gherlan che la mezzabarba di chiunque altro, perchè ognuno si presenta come gli pare e qui parliamo solo di opinioni. Tutto qui, molto semplice.

          Rispondi

  • Filippo

    29 Aprile @ 12.33

    Di indubbio talento, ma altrettanto sicuramente un esibizionista: cosa ci si poteva aspettare da uno che si fa mezza barba?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

Meteo: le previsioni comune per comune

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

Sicilia

Perquisizioni nelle case dei fiancheggiatori di Messina Denaro: impegnati 200 agenti

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS