-2°

re dei formaggi

Il Parmigiano piace ai palati stranieri: nel 2020 50% di export

Il bilancio positivo del Consorzio. E nel futuro sarà sempre meno grattugiato ma sempre più pietanza completa

Il Parmigiano piace ai palati stranieri: nel 2020 50% di export
2

BOLOGNA, 29 GEN – Nel 2013 sono state collocate all’estero 45.800 tonnellate di Parmigiano Reggiano, e così è salita al 34% la quota di prodotto destinato all’export (cresciuto sul 2012 del 5%) e più che raddoppiata in cinque anni. È uno dei dati più positivi del consuntivo 2013 del Consorzio di tutela del 'Re dei Formaggì, che per il 2020 si è dato un obiettivo ambizioso: portare la quota delle esportazioni al 50% sul totale delle vendite.

Così, se 15 anni fa il principale paese d’esportazione era la vicina Svizzera, ora mercati come Germania, Francia, Inghilterra e Usa assorbono il 70% delle esportazioni. Ma ci sono anche paesi che, pur assorbendo quote minime, come l’Indonesia, segnano un +137% nelle importazioni di Parmigiano.
Ed è proprio a quei mercati – soprattutto Russia e Cina – che il Consorzio punta per crescere la sua produzione. Anche in considerazione del fatto che, seppur si sta parlando di quantità ridotte (in Cina, per esempio, vanno in media solo 13.000 forme all’anno) i margini di redditività sono alti, visto che all’estero, ha spiegato il presidente del Consorzio Giuseppe Alai, "la grande distribuzione che vende a meno, vende però a 25-30 euro al kg, e in Russia si sono toccati i 110 euro/kg".
Nel futuro del Parmigiano Reggiano c'è una vita sempre meno da condimento, e quindi "sempre meno grattugia", mentre si apre un orizzonte da "pietanza completa". E' uno degli spunti usciti dalla presentazione del consuntivo 2013 del Consorzio di tutela. Una filosofia commerciale pensata anche però anche come tutela dalla contraffazione.

"Cambiano consumi e acquisto – ha spiegato il presidente Giuseppe Alai – e noi ci dobbiamo adeguare a un mercato che ha sempre meno tempo per la cucina. In questo senso il Parmigiano è perfetto perchè è una pietanza completa e già pronta". E se da un lato si punta anche a innovazioni sul confezionamento, come il kit d’assaggio 'Academy' delle 4 stagionature (14-24-33 e 50 mesi reperibile sul sito del Consorzio), dall’altro si investe molto (anche all’estero) sull'educazione del palato dei futuri consumatori. Perchè la lotta per la tutela resta uno dei punti cardine del Consorzio, ma fuori dall’Ue tentare di bloccare chi sfrutta nomi assonanti come 'Parmesanò o 'Regianitò è come "arginare il vento con le mani", ha detto Alai. Di qui la scelta del Consorzio di evitare all’estero campagne pubblicitarie costose e probabilmente inefficaci, per investire invece in educazione, come i 'testing storè, gli eventi di assaggio nei negozi della grande distribuzione straniera.

Sul fronte di questi investimenti per il 2014 il Consorzio metterà 13,7 milioni di euro equamente suddivisi su Italia ed estero. "Il nostro obiettivo primario – ha spiegato Alai – è far percepire meglio le caratteristiche e l’unicità del nostro prodotto, grazie ad azioni informative/formative. Specifici progetti – con un ulteriore investimento per quasi 1 milione di euro – sono poi in campo con gli esportatori, la Gdo e sul canale horeca. Buona parte del bilancio del Consorzio (22,9 milioni) sarà poi assorbita dalle attività di controllo e vigilanza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Demianlee

    30 Gennaio @ 07.23

    Essere condannati ad un futuro di miseria nera dal mondo finanziario internazionale e dall'ignavia della classe politica e riuscire a fare polemica sull'immigrazione anche all'interno di un articolo sull'export del parmigiano può essere sintomatico di delirio? Cerrrrrto che si. Divide et impera: non c'è futuro, non c'è speranza. God save the queen --*--Sex Pistols The fascist regime They made you a moron..... No future no future No future for you

    Rispondi

  • marirhugo

    29 Gennaio @ 19.28

    esportare il parmigiano all'estero o importare i mangiaparmigiano dall'estero fa differenza?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017