19°

30°

nomine

Confagricoltura Parma, il timone passa a Marini

E Cotti nuovo presidente della Coldiretti provinciale

Confagricoltura Parma, il timone passa a Marini
1
 

Mario Marini è il nuovo presidente di Confagricoltura Parma. Marini – 44 anni, laureato in Relazioni pubbliche all’Università Iulm di Milano – è stato eletto al termine del consiglio dei delegati dell’organizzazione agricola cittadina che conta oltre 3.500 aziende associate.

Marini – che succede a Monica Venturini, presidente dal 2012 ad oggi – conduce Il cielo di Strela, azienda agricola-agriturismo ad indirizzo biologico che si trova nel comune di Compiano e nella quale opera applicando il concetto della multifunzionalità agricola occupandosi di apicoltura, orticoltura, piccolo allevamento bovino e suino, produzione di salumi, ristorazione e ricettività.

Negli ultimi quattro anni ha fatto parte del Consiglio dei delegati di Confagricoltura Parma. Originario di Sorbolo, già assessore comunale di Parma dal 2003 al 2011, ha conseguito il master in marketing e comunicazione d’impresa di Publitalia '80 ed è inoltre presidente dell'Atc Pr3 e segretario del Consorzio di promozione territoriale LoveTaroCeno.

«È un grande onore – è il suo commento subito dopo l’elezione - essere stato scelto per la guida di Confagricoltura Parma per il prossimo triennio. Svolgerò il mio mandato in continuità con il lavoro svolto dalla presidente uscente Monica Venturini, alla quale va il mio ringraziamento per quanto ha fatto finora, e supportato da un'autorevole e competente consiglio, che ringrazio per la fiducia riposta in me. Il modello di agricoltura che vogliamo portare avanti è quello di un'agricoltura innovativa, che generi reddito, sostenibile ed attenta alle dinamiche di mercato ed al consumatore moderno. Di certo lo scenario attuale non è semplice né roseo, anche a causa di nuovi competitor che si affacciano sul mercato, ma l'agricoltura del nostro territorio è sana e capace di grandi risultati ed eccellenze».

«Ecco perché - conclude il neo presidente - per vincere queste sfide, diventa fondamentale garantire alle aziende agricole un moderno e dinamico supporto in termini di servizi ed un'incisiva azione in termini di rappresentanza sindacale nei tavoli di confronto associativo e politico».

Gli oltre 3500 soci della Confagricoltura parmense rappresentano il 50% della produzione lorda vendibile del territorio provinciale e sono distribuiti in tutto il territorio di competenza, un'area di grandi dimensioni compresa tra il Po e l’Appennino.

E Cotti è il nuovo presidente della Coldiretti provinciale

E’ Luca Cotti il nuovo presidente provinciale di Coldiretti Parma, nominato dall’assemblea riunita alla presenza del vice presidente nazionale e presidente regionale Coldiretti Emilia Romagna Mauro Tonello, del direttore regionale Coldiretti Marco Allaria Olivieri e del direttore Provinciale Alessandro Corsini .

L’assemblea ha eletto anche il consiglio direttivo composto, oltre che dal presidente, da 11 componenti, nominati tra i 26 presidenti di sezione eletti nelle assemblee sezionali svoltesi in questi mesi su tutto il territorio provinciale, e dai 3 rappresentanti di Coldiretti Donne Impresa, Coldiretti Giovani Impresa e Associazione provinciale dei pensionati.

Luca Cotti conduce insieme alla famiglia a Pilastro di Langhirano un’azienda agricola zootecnica che produce latte per la trasformazione in Parmigiano Reggiano e pomodoro da industria. Da anni impegnato in agricoltura e socio attivo in Coldiretti è anche presidente del Consorzio Burro e Formaggio e consigliere del Consorzio Agrario di Parma.

Il neo eletto, nel ringraziare per la fiducia accordatagli ha affermato: «Sento la responsabilità dell’incarico affidatomi e mi impegnerò insieme alla nuova squadra per tenere alta l’autorevolezza e la reputazione che in questi anni Coldiretti si è conquistata verso i cittadini, le istituzioni e l’opinione pubblica».

«Per la nostra provincia, in particolare, - ha proseguito - sarà nostro compito portare avanti tutte le azioni e i progetti che Coldiretti ha messo in campo per la promozione e valorizzazione delle nostre produzioni a partire dal Parmigiano Reggiano e dal pomodoro. I primi temi da affrontare sono proprio il pomodoro di cui è in corso la trattativa per il prezzo, per noi del tutto insoddisfacente, e il Parmigiano Reggiano che va rilanciato attraverso serie e decise azioni di tutela e valorizzazione.

La trasparenza dell’origine, la tracciabilità, la filiera dei mangimi no Ogm e la lotta alle contraffazioni rappresentano alcune tra le leve più importanti e decisive per sostenere, promuovere e remunerare adeguatamente i nostri prodotti di eccellenza».

«E’ un momento importante – ha commentato il direttore di Coldiretti Parma Alessandro Corsini – per la nostra vita organizzativa che esce da un periodo di commissariamento e dà avvio ad un’epoca che vede per l'organizzazione provinciale una classe dirigente totalmente rinnovata, composta in prevalenza da giovani, in rappresentanza di tutte le zone della provincia, pianura, collina e montagna, motivata e desiderosa di dare il loro fattivo contributo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesco

    23 Aprile @ 17.10

    E' tornato al calduccio di un posto pubblico

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello UK

televisione

Rissa al Grande Fratello UK: interviene la security Video

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Picchia e violenta la ex moglie: 30enne in carcere

Medesano

Picchia e violenta la ex moglie: 30enne in carcere

Elezioni 2017

Federico Pizzarotti rieletto sindaco con il 57,87% dei voti La festa (foto)

Ecco come sarà il nuovo Consiglio

19commenti

polizia

Blitz dei ladri nella notte al Palacampus

parma

Furto da "Amor di Patata", all'ombra del duomo: è sparita la cassa

Il caso

Casaltone, un paese diviso in due

1commento

scuola

Maturità: oggi la terza e ultima prova scritta

Asessuali

Vivere in astinenza: il documentario della parmigiana Soresini

1commento

Serie B

Le avversarie del Parma ai raggi X

industriali

Upi, oggi l'assemblea al Regio con il ministro Delrio. Diretta Tv Parma (16:45)

Poggio di Sant'Ilario

Dà fuoco alla stanza e ustiona moglie e figlia

Lutto

Laurano dice addio a «Ester» la centenaria

Fidenza

Piazza Grandi, operazione recupero archeologico

Integrazione

Fine del Ramadan, una festa condivisa

1commento

Promozione

Apolloni: «Felice per questa B»

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

9commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

elezioni 2017

Il trionfo-ritorno del centrodestra: 16 capoluoghi, presa Genova. Crollo del Pd

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

SOCIETA'

colombia

La nave barcolla poi affonda: 6 morti

LA PEPPA

Budino di due colori

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande