euro 2016

La Croazia comincia bene: Turchia battuta (1-0)

Decide un gol di Luka Modric

La Croazia comincia bene: Turchia battuta (1-0)

Luka Modric ha regalato la vittoria alla Croazia

Ricevi gratis le news
0

La Croazia comincia bene l'avventura nel girone D di Euro2016.

Al "Parco dei Principi" di Parigi batte la Turchia 1-0 grazie a un gol di Luka Modric. Successo più che meritato per i croati che colpiscono anche due traverse e legittimano il successo soprattutto nel secondo tempo dopo una prima frazione più equilibrata. La Turchia prende gol in un momento topico del match nel finale della prima frazione e nel secondo tempo, contro un avversario che fa valere la sua forza, non riesce a reagire a dovere, rischiando più volte di capitolare ancora.

Terim lascia in panchina il recuperato Yilmaz e affida l’attacco a Tosun. Cacic può contare su Mandzukic come terminale offensivo con dietro Brozovic, Rakitic e Perisic; a sinistra Strinic viene preferito a Vrsaljko. Subito pericolosa la Croazia al 2' con cross di Srna e tocco di destro di Rakitic con il pallone che sfiora il palo. Il ritmo della gara è alto e il gioco gradevole. Con il passare dei minuti la Turchia mantiene maggiormente il possesso palla alla ricerca di spazi. Al 17' la retroguardia turca si salva con un doppio rimpallo nell’area piccola su colpo di testa di Mandzukic. Al 22' cross di Perisic da sinistra e colpo di testa di Brozovic che salta più in alto di Hakan Balta ma manca in precisione. Al 28' cross di Srna in area, Babacan respinge con i pugni proprio sui piedi di Badelj che al volo conclude tra le braccia del portiere turco. Al 29' la prima vera occasione per la Turchia che sfiora il vantaggio: preciso cross dalla destra di Gonul per la testa di Tufan che costringe Subasic all’intervento in due tempi sulla linea. Al 41' la Croazia passa in vantaggio: Inan allontana il pallone dall’area, Modric lo raccoglie al volo trovando il tempo giusto e superando un Babacan non esente da colpe. La Turchia reagisce e al 44' su angolo di Erkin sul primo palo, Hakan Balta di testa manda sul fondo. Il primo tempo si chiude con la Croazia in vantaggio.

La ripresa comincia con il primo cambio del match per la Turchia con Sen al posto di Ozyakup. Al 7' Croazia vicina al raddoppio con una punizione di Srna che si stampa sulla traversa. Al 10' Perisic con una conclusione da sinistra costringe Babacan alla respinta in tuffo, la palla arriva a Srna che in area non trova la porta. Al 16' ancora Croazia insidiosa con stop di petto e conclusione di sinistro di Brozovic, palla fuori di poco. Al 20' altro cambio della Turchia con Yilmaz che prende il posto di Turan. Al 22': nuova palla gol per la Croazia: Perisic da sinistra salta Gonul e mette al centro per Perisic che non arriva sul pallone per un soffio. Al 24' Terim chiude la pratica cambi dando fiducia al 19enne Mor per Tosun. Al 27' cross di Mandzukic, colpo di testa di Perisic che colpisce la traversa, la seconda croata. Al 35' tentativo della Turchia direttamente su calcio di punizione di Erkin ma Subasic si fa trovare pronto. Ma al 37' è ancora la Croazia ad andare vicina alla rete con Perisic che calcia addosso a Subasic. Al 42' primo cambio anche per Cacic che inserisce Kramaric per Perisic. Al 45' dentro anche Schildenfeld per Rakitic. In pieno recupero c'è spazio anche Pjaca al posto di Mandzukic.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS