20°

pontetaro

Rifiuti in strada: è emergenza

Piccole discariche vicino al ponte ferroviario. Perfino eternit tra i materiali abbandonati. Il sindaco Grassi: "Se vedete qualcuno avvisateci"

Rifiuti in strada: è emergenza
23

Via Tarona non conosce pace. Da un lato i camion che non rispettano il divieto di transito oltre l’altezza indicata, e che, botta dopo botta, stanno iniziando a minare in maniera preoccupante il ponte ferroviario, dall’altra l’annoso problema dell’abbandono di rifiuti lungo il ciglio della strada e in zone più o meno nascoste.
Il primo mucchio di rifiuti, percorrendo la via a partire dall’area del Cepim, si incontrano dopo poche centinaia di metri, a ridosso di uno degli ingressi dell’area che delimita la ex cava. 

L'articolo sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Asterix

    24 Ottobre @ 17.53

    Invito tutti a vedere, le strade sono sempre state sporcate compreso i fossi e i boschi da incivili e maleducati, le discariche di via del Cane quella di Pannocchia ecc sono sempre state li i mucchi di rifiuti urbani e speciali ne contiamo in quantità basta fare un giro in Provincia sulle strade secondarie specialmente nella zona montana e pedemontana . Adesso e solo adesso sembra che la Gazzetta e non solo si accorgono di questo fatto. La coerenza sarebbe bene usarla va bene chiediamo ai grillini che ora governano più pulizia, ma non ditemi che prima tutto era lindo.

    Rispondi

    • 24 Ottobre @ 17.59

      Adesso lei va sull'home page, clicca "cerca" in alto a destra nella stessa riga della testata Gazzetta di Parma, digita "discarica abusiva" e vedrà che c'è pieno di articoli dal 2008 (anno in cui questo sito ha debuttato) al 2014. Dopo di che, le posso dire con tutta tranquillità che i casi sono due: o lei non sa leggere o è in malafede. Quindi torni quando si sarà documentato un po' meglio, oppure non coinvolga nei suoi ragionamenti la Gazzetta e altri argomenti su cui è vistosamente impreparato. Grazie

      Rispondi

      • Asterix

        24 Ottobre @ 18.37

        Scusi ho agito d'impulso è ho scritto prima di verificare. Ho verificato e invito tutti a verificare, vedrete, ho fatto la prova come mi ha consigliato lei: è tutto come ho scritto, solamente dopo un certo periodo la Gazzetta (ma non siete i soli), si è accorta dei rifiuti per strada, forse ho scoperto doti di veggente, no forse sono realista. In ogni modo fate un giro per i fossi e le strade della Provincia se veramente si è acceso un interesse cosi vivo per i rifiuti abbandonati potete fare una Gazzetta da 120 pagine tutti i giorni. Con tantissima simpatia saluti ...

        Rispondi

        • 24 Ottobre @ 19.05

          Lei (O chiunque altro) mandi gallery da qualsivoglia località della provincia. CI metto anche nome e cognome (diversamente da lei...): Gabriele Balestrazzi, la mail è gbalestrazzi@gazzettaduiparma.net . Se anche una sua sola foto inviatami non sarà pubblicata la autorizzo a darmi pubblicamente del buffone. Altrimenti...

          Rispondi

        • Maurizio

          25 Ottobre @ 18.40

          E per l'indirizzo mail falso cosa dovremmo dire? Dcherzo naturalmente e complimenti per il lavoro, a me piace come vi comportate, siamo noi che interpretiamo a nostro piacimento quello che pubblicate... Magari il prossimo sondaggio potrebbe essere "la gazzetta di parma" è al servizio del sindaco pizzarotti o meno?" è interessante vedere che a seconda di quello che viene scritto vi etichettano come al servizio o contro i 5 stelle

          Rispondi

        • Asterix

          25 Ottobre @ 09.28

          Non so se è arrivato il messaggio di ieri sera o se non e' stato pubblicato: primo io non do del buffone a nessuno a differenza di altri, secondo quello che vuole o non vuole pubbicare lo decide solamente lei (fate la ricerca sotto elezioni europee e fate la statistica di quanto articoli la Gazzetta e altri hanno fatto sui rifiuti e vi renderete conto) ( in europa, l'Iltalia è al penultimo posto statistica Freedom House solo prima della Turchia), terzo io non metto il mio nome perchè non sono pagato metto la faccia in un milione di altre cose (se vuole le mia e mail è nel login del sito e può usarla). Quarto non m i premetto di dare giudizi sulle persone a differenza sua (non sa leggere ecc...). Quinto penso che dopo un certo periodo avete dato spazio a polemiche sterili che ci sono sempre state, ma nel 2008 se qualcuno si fosse lamentato del filo d'erba in piazza lo avreste cestinato (mio personale pensiero dove lei e latri potete polemizzare quanto volete). Lo pubbicate?

          Rispondi

        • 25 Ottobre @ 09.42

          Parto dalla fine. Il "lo pubblicate?" su un sito che da 6 anni ospita tonnellate di commenti di tutte le opinioni, critiche alla Gazzetta compresa, significa - lo ribadisco - che lei o non ci legge o è in malafede. E a questo punto inizio ad optare per la seconda ipotesi... Quanto ai rifiuti, quello che lei continua a non capire è che - soprattutto su un sito web - la differenza non l'hanno fatta i giornalisti, ma la gente: e sui rifiuti la sfido a dimostrarmi il contrario. Dopo di che, abbiamo accettato i commenti di tutti i tipi, compresi quelli di chi dice che la questione rifiuti nasce anche da una sorta di boicottaggio all'attuale governo della città......Ma prendersela con la Gazzetta come fa lei è, oltre che ormai stucchevole, completamente fuori bersaglio. Le dico di più: sempre con il mio nome e cognome (che lei continua a negare ai lettori arrampicandosi sugli specchi per spiegarlo) ho appena scritto due articoli sulle piccolezze del dibattito politico cittadino post-alluvione. Se invece avessimo voluto cavalcare la storia della mancata solerzia nella fase pre-esondazione, o fare il confronto con gli avvisi della Polizia municipale degli anni scorsi, avremmo potuto fare delle pagine intere. Ma noi sta a cuore Parma, mentre il dibattito da "curva calcistica" dei tifosi con il paraocchi come lei non ci interessa. E mi rifirmo: Gabriele Balestrazzi

          Rispondi

        • Asterix

          27 Ottobre @ 09.59

          Non me la prendo solo con la gazzetta come ho scritto sopra se vuole leggere, ma in generale. Secondo dal mio punto di vista avete dato adito a dubbi quando per fare notizia avete pubblicato commenti sterili e tendenziosi esempio il signore che si lamentava dei fili d'erba nelle stradine del centro (oppure la miriade a dico miriade di notizie sui rifiuti sotto elezioni, poi dopo le elezioni per ben tre settimane circa per la Gazzetta il problema rifiuti sembrava risolto, non se ne parlava più) . Terzo la vostra posizione sul M5S l'avete espressa ampiamente sulla Gazzetta, adesso non ricordo il giorno ma Molossi rispondeva ad un commento di un lettore dove diceva chiaramente i suoi dubbi sul M5S (a mio parere condivisibili le sembrerà strano visto che mi reputa un grillino). Quindi non vedo perché non accettiate il fatto che avete una linea non certamente coerente con la realtà delle cose. Con questo chiudo e non mancherò di esprimere il mio giudizio contro quando lo riterrò opportuno

          Rispondi

        • 27 Ottobre @ 10.26

          I commenti sono TUTTI tendenziosi: dal lettore del filo d'era al suo e al mio, perchè ognuno esprime la propria opinione. E quello che a lei sfugge è proprio qui: i fatti sono separati dalle opinioni. Le seconde sono legittime (in un paese democratico: non era così ai tempi del fascismo), e quindi ogni giornale può esprimere la sua opinione: su Pizzarotti come su Renzi (non lo ha fatto ieri Grillo su Napolitano?). Poi ci sono i fatti, e qui la sfido a trovare notizie false da noi pubblicate su Pizzarotti e C. Infine ci sono i contributi dei lettori, che non sono le opinioni della GAzzetta e che qui ospitiamo cojn la massima libertà: dal lettore del filo d'erba che si lamenta del degrado a Asterix che contesta lui e noi....

          Rispondi

      • Asterix

        24 Ottobre @ 18.28

        Vedo che ho toccato un nervo scoperto. Mi fa piacere, se dal 2008 ad oggi lei fa un grafico e mette gli articoli sull'abbandono dei rifiuti vedrà che fino a poco tempo fa se ne è parlato sporadicamente, da un certo periodo è una costante giornaliera. Io volevo dire questo. Mi fa piacere però questa razione furiosa forse ho raggiunto lo scopo. Saluti.

        Rispondi

        • 24 Ottobre @ 18.33

          Di furioso conoscevo l'Orlando...Le ho risposto e le ribadisco che la Gazzetta in quanto tale parla di discariche abusive da sempre. Quello che è aumentato (ma anche qui occorre saper leggere e documentarsi prima di fare sparate a vanvera) sono semmai gli invii dei lettori. Ma di questo, ci perdonerà, non può dare la colpa alla Gazzetta.....Ribadisco: torni quando si sarà documentato un po' meglio o quando vorrà parlare di argomenti che conosce meglio: noi qui ci siamo da 6 anni, non ci veniamo ogni tanto.....Saluti furiosi

          Rispondi

  • Simone

    24 Ottobre @ 16.00

    Simone.giallo7@libero.it

    D'accordo con sabcarrera, Vercingetorige non capisco come si possa associare il nuovo metodo di raccolta differenziata con tali gesti di maleducazione. Io ad esempio quando vado al mare in posti dove non è in vigore ancora la differenziata spinta vedo spesso cumuli di rifiuti per terra nei boschetti vicini ( dove buttano di tutto ) nonostante ci siano ancora i cassonetti del residuo grossi nelle vicinanze. E li a chi la darebbe la colpa??Per me è solo maleducazione di gente che probabilmente riempirebbe le isole ecologiche che vorrebbe lei di rifiuti non adatti e le "romperebbe", purtroppo siamo ancora indietro in quanto a senso civico.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      24 Ottobre @ 17.42

      SIMONE , NON CAPISCO COME SI POSSA NON RECEPIRE L' ELEMENTARE CONCETTO PER CUI LA GENTE DEVE POTER VUOTARE LA PROPRIA PATTUMIERA IN QUALUNQUE MOMENTO NE ABBIA BISOGNO . Non capisco come si possa non realizzare che è irrealistico il tentativo di imporre separazioni cervellotiche dell' immondizia per cui la carta del giornale va da una parte e quella del salumiere va da quell' altra e la vaschetta "usa e getta" della gastronomia deve essere lavata prima di gettarla , e come sia assurdo che chi ha un giorno di riposo infrasettimanale, e lavora a turni, debba mettere la sveglia alle sette del mattino per andare a portar fuori il sacchettino , o chi parte per un viaggio debba tenersi l' immondizia a putrefare in casa , finchè torna , trovando la casa occupata dalle pantegane , o fare come me , che, quando salgo in Trentino - Alto Adige , mi devo mettere l' immondizia nel baule della macchina per andarla a vuotare nelle isole ecologiche della Valle, dove sono servito meglio e pago meno.

      Rispondi

      • sabcarrera

        24 Ottobre @ 20.36

        Sono appena andar in Inghilterra. Ogni casa ha 4 bidoni per varie differenziazioni e ciascun bidone viene svuotato una volta la settimana, con tanto di bidone che va messo in posizione per essere preso dagli addetti. Sanzioni a chi sgarra con il materiale differenziato e la gente fila diritto.

        Rispondi

        • Vercingetorige

          25 Ottobre @ 10.46

          I bidoni che lei ha visto in Inghilterra sono bidoni condominiali , ai quali gli abitanti della casa hanno accesso in ogni momento . Nessuno glie li fa tenere in salotto !

          Rispondi

        • sabcarrera

          26 Ottobre @ 19.09

          No, di case con unico proprietario.

          Rispondi

      • Simone

        24 Ottobre @ 18.18

        Simone.giallo7@libero.it

        Son d'accordo con lei che sarebbe più auspicabile poter vuotare i rifiuti in qualunque momento, ma tale sistema potrà essere attuato quando si svilupperà maggior senso civico, come si vede dalle foto qua a Parma siamo ancora indietro.

        Rispondi

        • Vercingetorige

          25 Ottobre @ 10.49

          Tale sistema potrà essere attuato quando ci saranno isole ecologiche , cassonetti stradali differenziati , o bidoni condominiali differenziati . A Parma Folli ci ha rimandato indietro di trent' anni !

          Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Ottobre @ 11.02

    PRIMA CHE SALTI FUORI QUALCUNO A DIRMI CHE VIA TARONA E' NEL COMUNE DI FONTEVIVO , E NON IN QUELLO DI PARMA , lo informo che lo so benissimo , ma , intanto , Ponte Taro è nelle immediate vicinanze di Parma , e non è affatto da escludere che una parte di quei rifiuti venga dalla Città , nel qual caso il Sindaco Grassi dovrebbe ringraziare l' Assessore Folli , in secondo luogo , che sistema di raccolta dei rifiuti c' è nel Comune di Fontevivo ? Isole ecologiche ? Cassonetti differenziati ? Bidoni condominiali differenziati ? O , anche lì , i sacchettini infami ? In questo caso il Sindaco Grassi dovrebbe ricordare che , chi è causa del suo mal , pianga se stesso . Purtroppo , una delle conseguenze di questa sciocchezza dei sacchettini infami , è d' aver fatto prendere a molta gente , cattive abitudini , e , le cattive abitudini , si fa presto a prenderle , ma è poi difficile estirparle , per cui probabilmente ci porteremo dietro per anni le conseguenze di questa fesseria . Fermo restando che , l' abbandono abusivo i rifiuti ingombranti ( mobili , elettrodomestici , sanitari , ecc.. ) è un problema diverso da quello della raccolta dei rifiuti domestici.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Ottobre @ 10.32

    MA C' E' POCO DA "EMERGENZARE" ! SE LA GENTE NON HA A DISPOSIZIONE CASSONETTI , ISOLE ECOLOGICHE , BIDONI CONDOMINIALI , INEVITABILMENTE BUTTA I RIFIUTI DOVE CAPITA ! Il sistema dei sacchettini infami , da tenere a puzzare in casa in attesa di esporli solo in giorni ed ore prestabiliti , è una sciocchezza sesquipedale che abbiamo già provato trent' anni fa , con risultati penosi. Si continua a perseverare ottusamente in questo errore per ripicca ideologica e per la disonestà intellettuale di non volere ammettere d' avere sbagliato ! I cassonetti , le isole ecologiche , i bidoni condominiali non impediscono di fare la raccolta differenziata , com' è stato falsamente detto. Guardate , per esempio , la Valle delle Giudicarie , in Trentino - Alto Adige : con le isole ecologiche , percentuale di "differenziata" 81 % ! Poi, certo , ci sono persone più educate ed altre meno , ma è normale ed inevitabile. Che un efficiente servizio di Nettezza Urbana si organizzi con la "repressione" è una delle più clamorose sciocchezze sentite nell' ultimo secolo ! Per fare una cosa del genere ci vorrebbe l' Esercito Cinese , altro che il "Battaglione Del Ganghero" !

    Rispondi

    • sabcarrera

      24 Ottobre @ 14.25

      Io uso un'isola ecologica e ho visto abbandonare materiale nelle vicinanze. Ho visto sacchetti della spazzatura buttati da automobili quando bastava fermarsi al cassonetto che era poco lungo la strada. Ho visto buttare bottiglie di vetro dai finestrini. Si tratta semplicemente di inciviltà e pigrizia. C'è chi da la colpa al sindaco (addirittura in questi commenti i rifiuti sotto il ponte di Fornovo vengono da Parma); questi vanno solo a incoraggiare gli incivili che scaricano a scapito del prossimo. Finché c'è questa mentalità, che è anche quella di chi butta in giro il rudo rimarremo paese da terzo mondo.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        24 Ottobre @ 18.14

        NON E' IL "PONTE DI FORNOVO" , E' PONTE TARO . Non dico sia la periferia di Parma , ma poco ci manca.

        Rispondi

      • Vercingetorige

        24 Ottobre @ 17.18

        SABCARRERA , GLI "INCIVILI" CI SONO SEMPRE STATI E CI SARANNO SEMPRE . Un Amministratore accorto deve saperlo , tenerne conto e fare in modo di non incoraggiarli. Il "porta a porta" dei sacchettini infami li incoraggia , per non arrivare a dire che , qualche volta , addirittura li giustifica.

        Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

David, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film

DAVID

La pazza gioia, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film Video

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

1commento

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

Femminicidio

La madre di Alessia: «Oggi compirebbe 40 anni»

Personaggi

Francesco Canali, messaggio di speranza ai malati di Sla

sondaggio

Le cose buone e belle di Parma? Boom di voti online

Lavoro

Gli agricoltori contro l'abolizione dei voucher

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Lutto

Addio a Carlo Carli, pioniere del marketing

Intervista

Uto Ughi: «Un buon violino è come una Ferrari»

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

9commenti

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

15commenti

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

2commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

4commenti

LA BACHECA

Venti offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

roma

Massacrato dal branco: due fermi. La ragazza: "Sembravano bestie"

Salute

Ausl, caso di meningococco nell'Appennino reggiano

SOCIETA'

La polemica

Due ragazze indossano i leggings: United nega l'imbarco

3commenti

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

1commento

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017