17°

32°

rifiuti

Telecamere: oltre cento sanzioni agli "ecovandali"

Telecamere: oltre cento sanzioni agli "ecovandali"
Ricevi gratis le news
34

Sono 131 le sanzioni complessivamente comminate negli ultimi mesi dell’anno dagli organi di controllo in capo al servizio Ambiente del Comune di Parma: agenti del corpo di polizia municipale, insieme a Guardie Ecologiche di Legambiente (GELA) e Guardie Ecologiche Giurate Volontarie (GEV) che collaborano con il Comune tramite apposita convenzione). Le infrazioni sono state elevate un po’ in tutte le zone della città, dal centro storico a San Leonardo, dal quartiere Pablo all’Oltretorrente, con cifre variabili da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro.
Dal quadro generale degli interventi risulta che sono 53 le sanzioni elevate per “errata esposizione”, il che significa che le persone sanzionate hanno sbagliato il giorno e l’ora in cui esporre i rifiuti, lasciandoli spesso anche a lungo sul suolo pubblico. Questo comportamento va assolutamente evitato sia per non occupare inadeguatamente il suolo pubblico con rifiuti sia per scongiurare eventuali abbandoni e divenire fonte di attrazione per animali (roditori/insetti). Sono state 54 le multe per “errato conferimento rispetto al contenuto” il che significa che, in questo caso, non si è provveduto a differenziare in modo corretto i rifiuti ponendo, per esempio, dell’organico assieme a plastica e barattolame, che vanno invece smaltiti nel sacco giallo. Inoltre 24 sono state le sanzioni per “abbandoni”, ovvero per rifiuti abbandonati lungo la strada, nei fossi, o a fianco delle campane per la raccolta del vetro.
Di valido supporto alle attività di controllo sono stati i sistemi mobili videosorveglianza (Guarda il video) a disposizione del servizio ambiente, oltre al contributo delle altre telecamere fisse posizionate in tutta la città.
“Dopo il doveroso e capillare sistema informativo sul nuovo sistema di raccolta dei rifiuti rivolto alla cittadinanza e all’iniziale flessibilità – è il commento dell’assessore all’ambiente Gabriele Folli – l’Amministrazione intende intervenire decisamente per sanzionare i comportamenti scorretti che, oltre danneggiare la città sotto l’aspetto estetico del decoro urbano, danneggiano moralmente ed economicamente chi, come è per la gran parte della gente di Parma, si comporta correttamente e si attiene alle regole del vivere civile.”
Terminata la fase di avviamento, per qualsiasi informazione è possibile contattare il Comune di Parma (0521 4 0521), Iren (800 212607) o recarsi presso il punto informativo di via Lazio (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13; giovedì dalle 15 alle 18; sabato dalle 9 alle 13. Chiuso il martedì).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Immanuel

    27 Dicembre @ 14.18

    Io comunque mi rifiuto di farmi rappresentare da delle persone che mandano in giro vigili e gendarmi vari a fare la guardia al rudo ... non riesco ad accettarlo. L'unica cosa che hanno fatto (male) è mettere in pista questa differenziata oscena che mette in difficoltà la gente. Che professionisti di spessore ...

    Rispondi

  • Michele E

    24 Dicembre @ 08.47

    Dimenticavo: sempre tutelati dalla privacy, questi son quelli che se li vedi e gli fai notare cosa stanno facendo ti rispondono "fatti i c... tuoi", a me è successo, e se li denunci è più facile che debba risarcirli tu per diffamazione, perchè non hai le prove.

    Rispondi

  • Michele E

    24 Dicembre @ 08.44

    Bravo Rodolfo, la privacy da onesto mi sarà servita il 5% delle volte che mi è venuta in mente, al 95% serve solo a coprire reati di livello diciamo inferiore all'omicidio. Pensa a chi si trova la macchina fracassata davanti a casa e non può sapere chi è stato, perchè non può guardare neanche il filmato della vicina telecamera comunale (che ha pagato!), deve passare da un giudice che dica ai carabinieri di visionarlo, peccato che nel frattempo sarà sicuramente già cancellato, se capita al sabato è matematico! E dall'altra parte che deterrente ha chi il reato vuole commetterlo! Il comportamento di questi "bravi" cittadini sembra molto "rodato", non è che zona per zona son sempre gli stessi? A me mai e poi mai verrebbe in mente di mettere il rudo nella campana del vetro!

    Rispondi

  • Alberto

    23 Dicembre @ 23.56

    @verci, michelazzo, goldwords e tutti gli altri contrari alla differenziazione dei rifiuti , avete notato per caso le persone maleducate e menefreghiste che gettano il sacco nero nella campana del vetro? Non saranno per caso vostri parenti che intendono protestare "civilmente" in merito alla raccolta differenziata? Per colpa loro noi stiamo pagando un conto salato per lo smaltimento dei rifiuti. Dovrebbero sanzionare questi incivili in modo esemplare comminando multe da 5 mila euro ogni infrazione. Così la prossima volta che intendono comportarsi in tale modo ci pensino bene.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      24 Dicembre @ 12.22

      NO ,ALBERTO ,NON HA CAPITO ! Io non sono "contrario alla differenziata". Io sono contrario al "porta a porta" demenziale che è stato fatto a Parma. Un' efficiente "differenziata" si fa con contenitori stradali differenziati ( isole ecologiche), o con bidoni condominiali differenziati ,non con "porta a porta" assurdi ,sui quali si insiste ottusamente solo per ripicca ideologica. Io la "differenziata" la faccio senza problemi nella mia casa in Trentino-Alto Adige ,dove ho accesso alle isole ecologiche 24 ore su 24 , in qualunque momento ne abbia bisogno , e , grazie al conteggio dei conferimenti col "badge" , pago , meno che a Parma , secondo i miei consumi . Con questo sistema si raggiunge una percentuale di "differenziata" del 70 - 80 % . Nelle Giudicarie sono all' 81 % .Guardi che , a non capire queste cose, siete rimasti in pochi . Se lei poi pensa di mettere un giannizzero di guardia ad ogni sacco del "rudo" vediamo cosa ne cava. Per i parenti, io penso ai miei , lei pensi ai suoi !

      Rispondi

  • rodolfo

    23 Dicembre @ 23.00

    Ammettiamo pure che chi ha deposto il rudo venga multato, ma la privacy dov'è finita? Vi pare giusto mettere alla berlina quelle persone? Se fossi io, perché devo essere visto da chiunque? Se vi fanno la multa pagatela e poi denunciate chi vi ha reso in pubblico. Ve Folli, ora credi di essere più furbo? Sei un incapace

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      24 Dicembre @ 17.03

      Sì, è proprio giusto: se esistesse ancora la gogna, la gente ci penserebbe meglio, prima di essere incivile.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti