12°

23°

dopo alluvione

Legambiente: "Via i 90 abusivismi dal Baganza. E sulla ponticella valutare coi residenti un altro luogo"

L'associazione: "La ponticella ricostruirla dal Teatro Cinghio?"

Legambiente: "Via i 90 abusivismi dal Baganza. E sulla ponticella valutare coi residenti un altro luogo"
Ricevi gratis le news
8

"Legambiente accoglie positivamente le recenti notizie dei finanziamenti per la messa in sicurezza del torrente Baganza e la realizzazione del nuovo ponte ciclo-pedonale della Navetta per il considerevole importo totale di 3,8 milioni di eurox- recita una nota dell'associazione -. Le linee guida degli interventi, diffuse a seguito dell'incontro tra Comune di Parma, Servizio tecnico di Bacino e Aipo, sono condivisibili poiché contemplano anche un allargamento della golena e quindi una restituzione del territorio urbanizzato al fiume.

Legambiente auspica che, data la rilevanza dell'ammontare previsto per la risistemazione fluviale, 2,4 milioni, gli interventi previsti non siano calati dall'alto ma condivisi con la popolazione e quindi siano suscettibili di modifiche, in considerazione del fatto che Servizio Tecnico di Bacino e Aipo troppo spesso agiscono in modo autoreferenziale e con ben poca trasparenza. La stessa divulgazione del piano di interventi, affidata ad un comunicato stampa, si inquadra in questa ottica".

E l'associazione continua: "Nello specifico Legambiente ritiene che tra gli interventi da eseguire con questi fondi va senz'altro prevista la rimozione di tutti gli abusivismi presenti lungo l'asta del torrente Baganza che, qualche mese fa all'assemblea annuale dell'associazione, l'assessore Alinovi aveva quantificato in 90 episodi. 

Allo stesso modo va affrontata la presenza impropria di fabbriche ed altre attività produttive prospicienti il Baganza, impostandone la delocalizzazione.
Su tutti questi aspetti sarebbero opportune delle occasioni di confronto pubbliche, prima dell'approvazione dei progetti definitivi e delle gare d'appalto.

Per quanto riguarda il nuovo ponte ciclopedonale, che vede uno stanziamento dal governo di 1,4 milioni, Legambiente apprezza il concorso di idee indetto dall'Amministrazione Comunale, tuttavia, poiché i tempi della realizzazione rischiano di risultare lunghi, chiede che nel frattempo si valuti la possibilità di un prolungamento della pista ciclabile in sponda destra sull'argine delle Piccole Figlie per immettere la pista ciclabile sul ponte dei Carrettieri.

Inoltre chiede che in via preliminare al concorso di idee, il Comune si confronti con i residenti del Montanara per verificare in quale luogo ricostruire il ponte ciclopedonale. La riproposizione del “com'era dov'era” alla Navetta ha una sua suggestione ma, in base a diverse voci raccolte da Legambiente, per una fetta di residenti potrebbe essere più utile la possibilità di costruirlo all'altezza del Teatro Cinghio e dei campi sportivi."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gabri

    08 Aprile @ 20.50

    Che non ci provino neanche a delocalizzarlo.. Se si rifara si DOVRA farlo dove e sempre stato .grazie gabri di via umile

    Rispondi

  • Samuele

    08 Aprile @ 19.50

    L'importante è non avere fretta e pensarci bene, fare tanti studi, tanti progetti, tanti test.e mettere d'accordo tutti...

    Rispondi

  • salamandra

    08 Aprile @ 18.18

    Io lo trovavo comodo dove era arrivavi tramite la ciclabile direttamente sul curcone di via Montanara o comunque all'interno della zona piú popolosa del quartiere. In un altro posto a chi serve?

    Rispondi

  • federicot

    08 Aprile @ 17.53

    federicot

    diverse voci raccolte ...cosa???? A quelli del cinghio farà comodo lì e tanto per buttar via i soldi dovremmo fare un ponte lungo il triplo. Basta guardare Gmaps. Se lo hanno fatto lì al tempo dei romani un motivo c'è ....

    Rispondi

    • salamandra

      08 Aprile @ 18.20

      Concordo sul non spostarlo, ma ad esser pignoli: 1. non lo hanno costruito i romani ma i Farnese 2. non era in origine un ponte ma un acquedotto

      Rispondi

      • Macchia

        09 Aprile @ 01.00

        "Era questi [Pettenario] un ricco abitatore del Capo di Ponte; uomo di capacità e sperienza, poc'anzi, dal Comune di Parma e dagli uomini di quella vicinanza, incaricato di regolare il giro delle fosse che dopo l'accennata inondazione, scavar si vollero intorno quell'ampio Borgo. Pettenario diresse lodevolmente l'ordinato scavo e per minore ingombro di quella parte della Città fece cangiar corso al canale ivi tratto, che ora per la Navetta resa a foggia di ponte su la Baganza deduce le sue acque dal Cinghio, guidandolo sul terreno della famiglia de' Gonduini." (Ireneo Affo', Storia della Città di Parma)

        Rispondi

      • Macchia

        09 Aprile @ 00.59

        La navetta in dialetto indica appunto un canale di gronda ed il ponde della navetta serviva appunto per portare l'acqua del Canale Cinghio (canale che a sua volta deriva dal Torrente cinghio a valle Gaione) dall'altra parte del Baganza per alimentare il nuovo "quartiere" di Co' di Ponte (l'attuale Oltretorrente) ma non nasce né in epoca romana (fissazione-ossessione di molti: se c'è qualcosa di antico deve essere romano. Perché?) e neppure in epoca Farnese (1545-1731). Il ponte-canale viene realizzato dopo la grande alluvione del 1177 (o 1178) da Pettenario di Co' di Ponte su committenza del Comune di Parma.

        Rispondi

        • salamandra

          09 Aprile @ 12.23

          Grazie della precisazione! Non si finisce mai d'imparare.

          Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Profondo cordoglio per la morte del podista 49enne alla Parma Marathon

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

carabinieri

Non resiste al richiamo della droga ed evade dai domiciliari: arrestato un 35enne

1commento

tg parma

E-Distrubuzione: Enel investe oltre 1,5 milioni di euro per la Bassa Est

Inaugurata a Colorno la stazione di media tensione

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: Chicco e Felice i finalisti di oggi

anagrafe

Dal 2 novembre si farà solo la carta d'identità elettronica

LA MORTE DI MORONI

«Addio Luca, con te se ne va una parte di noi»

SOLIDARIETA'

Mamme alla ricerca di una nuova vita

PERICOLO

Il Palacasalini di notte diventa inaccessibile

3commenti

Piazzale Matteotti

Le telecamere smascherano il pusher

1commento

Dramma a Enzano

Trattore si ribalta, muore Giampaolo Cugini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel