15°

29°

ANIMALI

Orsi e lupi a rischio? Ecco i cani antiveleno

Un progetto europeo formerà squadre da impiegare in tutta Italia

Orsi e lupi a rischio? Ecco i cani antiveleno
Ricevi gratis le news
0

Sventare la minaccia dell’uso di esche per avvelenare specie protette come orsi, lupi e rapaci: sarà questo il compito di sei nuclei cinofili che saranno addestrati nel giro di qualche anno per poter entrare in azione in tutta Italia. A formare le squadre, che conteranno su un gruppo fra i tre e cinque cani ciascuna, saranno gli esperti del progetto Life Pluto, promosso dal Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga in collaborazione con il Corpo forestale dello Stato e cofinanziato dal programma Life della Commissione europea. Al via dal primo giugno, il progetto europeo durerà fino a maggio del 2019.



"L'uso delle esche avvelenate usate per uccidere animali domestici e fauna selvatica - spiega Monica Di Francesco, una biologa del Parco del Gran Sasso che collaborerà con il progetto Life Pluto - è un fenomeno grave e noto in tutta Europa. Anche in Italia rappresenta una delle principali minacce per specie di interesse comunitario come il lupo (Canis lupus) o l’orso bruno marsicano (Ursus arctos marsicanus), quest’ultimo ormai ridotto ad una popolazione di circa 50-60 esemplari nel Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise". I veleni più usati dai killer in genere sono prodotti usati in agricoltura, come fitofarmaci, rodenticidi o lumachicidi, oltre alla micidiale stricnina, e che immessi in natura innescano una catena di morte. "In gran parte si tratta di sostanze ritirate dal commercio e oggi illegali, che vengono iniettate in grandi quantità all’interno di un pezzo di carne, di una polpetta - racconta Di Francesco - e che oltre alla vittima designata uccidono anche piccoli mammiferi come volpi, faine, ricci". Altre vittime collaterali da aggiungere all’elenco sono preziosi rapaci, dai gipeti ai grifoni. "Importanti rapaci che si nutrono delle carcasse degli animali morti, come il grifone, ma anche predatori, come l’aquila reale, sono tutte specie a rischio avvelenamento" sottolinea la biologa, secondo cui è difficile dare delle cifre precise sulla portata del fenomeno in Italia, "in generale sottostimata".
Il problema è ben conosciuto in Spagna, dove sono stati addestrati i primi nuclei cinofili antiveleno, incluso quello di cinque cani inviato in Italia nel 2009 grazie un altro progetto europeo, Life Antidoto, sempre nel Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga. "Dopo cinque anni di attività ispettiva dei nuclei cinofili antiveleno del Life Antidoto, unici in Italia, insieme a corsi di formazione, attività di sensibilizzazione, convegni e corsi nelle scuole - racconta Di Francesco - da giugno Life Pluto cercherà di mettere a sistema questa buona pratica per fare prevenzione e controlli". Il raggio d’azione delle squadre di cani antiveleno coprirà tutto l’arco appenninico e alpino, in particolare i territori di alcune aree protette, come Parco delle foreste casentinesi, Parco d’Abruzzo, Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano, Parco del Pollino, dove si concentrano carnivori di interesse comunitario come lupo e orso bruno. "L'auspicio è che le unità cinofile antiveleno siano riconosciute a livello nazionale come già fatto per altre unità di salvataggio, come quelle di ricerca dei dispersi sotto le valanghe o i cani anti-mine o anti-droga" conclude la biologa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti