ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Quando Andreas Lubitz imparava a volare
web

Quando Andreas Lubitz imparava a volare: video

 
Un santo di casa nostra
Tuttaparma

Un santo di casa nostra

 
Grand Prix per pochi
Lirica

Grand Prix per pochi

 
SECOND CHANCE

SECOND CHANCE

 
Nella materia pittorica l'essenza del femminile
Arte

Nella materia pittorica l'essenza del femminile

 
Trasformazioni e passioni nel Bel Paese
Fotografia

Trasformazioni e passioni nel Bel Paese

 
Quei 4' in cui Parma andò sott'acqua: in 3D - Video
simulazione

Quei 4' in cui Parma andò sott'acqua: in 3D - Video

 
Festa per un'amica
SALA BAGANZA

Festa per un'amica

 
 Marco Gioacchini
CALCIO GIOVANILE

Gioacchini: «Il mio mito è Pogba»

 
MecSpe, il made in Parma c'è Dallara e Overmach in testa
ECONOMIA

MecSpe, il made in Parma c'è Dallara e Overmach in testa

 
Dharma Rising
MUSICA

Dharma Rising, rock and roll da viaggio

 
Calciobalilla e solidarietà in piazza con Admo
TG PARMA

Calciobalilla e solidarietà in piazza con Admo

 
Microsoft spegne le prime 40 candeline
ANNIVERSARIO

Microsoft spegne le prime 40 candeline

 
Parte da Riccione il tour di Bellezza Italiana
concorso

Parte da Riccione il tour di Bellezza Italiana

 
Nascono due start-up "firmate" Next 14
economia

Nascono due start-up "firmate" Next 14

 
Bruno Barbieri e il culatello
gastronomia

Bruno Barbieri e il culatello Video

 
Bodoni: incontro su Adriano Olivetti
Tg Parma

Bodoni: incontro su Adriano Olivetti

 
Jeep Renegade, il Suv più amato in Spagna
ORA SBARCA IN BRASILE

Jeep Renegade, il Suv più amato in Spagna

 
I nomadi ancora a Lemignano. E  gli abitanti non ci stanno
Il caso

I nomadi ancora a Lemignano. E gli abitanti non ci stanno

 
Fate un lavoro che vi piace?
sondaggio

Fate un lavoro che vi piace?

 
La nuova moda Primavera-Estate 2015
Tendenze

La nuova moda Primavera-Estate 2015

 
Da Riva
ristoranti

Da Riva

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 
Donne: tutte le news al femminile
la città rosa

Donne: tutte le news al femminile

 

C inema

Animali

Sesso con animali: Aidaa presenta 5 denunce alla Polizia postale

Sesso con animali: Aidaa presenta 5 denunce alla Polizia postale
7

Sono almeno 50mila le italiane e gli italiani che praticano in maniera assidua e continuativa il sesso con animali. Una rete che coinvolge anche alcuni allevatori di cani ed altri animali è stata scoperta e denunciata dall'Associazione italiana difesa animali ed ambiente (Aidaa) che proprio oggi ha anche presentato cinque denunce alla polizia postale contro siti internet dedicati alle pratiche di sesso con animali.

"Sono tre settimane che stiamo monitorando giorno dopo giorno sia gli annunci di persone che da diverse città italiane chiedono ed ottengono incontri sessuali con la presenza di animali-  spiega Lorenzo Croce, presidente di Aidaa - abbiamo individuato anche delle vere e proprie chat line dedicate alle pratiche sessuali con animali dove i singoli e coloro che praticano sesso di gruppo con animali oltre alle indicazioni di altri personaggi loro pari trovano anche una serie di segnalazione di allevatori dove possono essere acquistati cani, asini, tori e cavalli da monta che poi possono essere usati per le pratiche di sesso con animali, abbiamo anche individuato e denunciato per l'articolo 544 del codice penale che riguarda le diverse forme di maltrattamento di animali anche cinque siti online italiani dedidi alla diffusione e spiegazione di sesso con animali, siti questi per i quali abbiamo chiesto alla polizia postale l'immediata chiusura in quanto accessibili senza alcun filtro anche da minorenni".

Aidaa ha inoltre attivato una serie di controlli diretti in relazione alle persone che praticano sesso con animali al fine di individuare e denunciarle singolarmente per maltrattamento su animali.

"E' una vergogna che esistano siti che incitano e spiegano come violentare un cane o farsi violentare da un cavallo - dice ancora Lorenzo Croce - ancora più vergognoso è che esitano siti dove è possibile trovare annunci di persone che si offrono con i propri animali o che cercano animali da poter usare per pratiche sessuali singolarmente o in gruppo. Chiediamo un serio intervento da parte del ministro degli interni - conclude Croce - perché vengano individuati e puniti sia coloro che mettono in rete e che diffondono simili porcherie, ma anche coloro che permettono la pubblicazione di tali annunci che rappresentano senza alcun dubbio una deviazione sessuale che merita di essere verificata e curata in apposite strutture" Un dato per concludere, in relazione agli annunci controllati da Aidaa si tratta prevalentemente di annunci di uomini o gruppi che cercano donne con animali, o altri uomini con animali, sono presenti anche se in misura minore richieste di pratiche sessuali con animali provenienti da persone di sesso femminile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 7
  • Alice

    15 Marzo @ 22.58

    Deduco che chi ha scritto certi commenti piaccia il sesso con animali...che comunque si tratta di una vera e propria tortura. Cani legati a cui vengono rotte le ossa per allargare il bacino, emorragie interne, organi che fuoriescono. Vi rendete conto di quanto è grave??? Probabilmente no dato che la considerate una cosa normale... così come per un pedofilo fare sesso con dei bambini....

    Rispondi

  • GIALLOBLU'

    21 Aprile @ 08.14

    Ma questa gentaglia è seriamente malata, e deviata mentalmente,, va, denunciata senz'altro, ma soprattutto curata, Questi vanno chiusi in strutture psichiatriche per il resto della loro vita!!

    Rispondi

  • luca

    02 Agosto @ 02.13

    no comment..... dico solo due cose...... di numero..... in quanto mi sta venendo il vomito..... 1) protagonisti,oltre agli aminali (poveri loro) e degli esseri abominevoli..... chiamati umani..... 2) è proprio vero.... che al peggio non c'è mai fine...... si continua a peggiorare..... detto questo,detto tutto......

    Rispondi

  • ombretta

    28 Luglio @ 08.11

    io, personalmente, alle persone che fanno queste cose, a dir poco incommentabili, darei come pena, la castrazione chimica, come per i pedofili. Non hanno il diritto di vivere come essere umani normali, poiche' normali non sono! lo schifo non ha confini!

    Rispondi

  • lilli

    23 Luglio @ 23.00

    non ci posso credere....pensavo che l\'essere umano avesse commesso tutte le porcherie possibili ....e ora leggo che è ancora peggio di quello che il peggio può inmaginare....questi esseri che abusano di persone.banbini o animali .vanno soppresse la galera( se glie la danno) non basta ritornano in libertà peggio di prima..

    Rispondi

    • max

      24 Luglio @ 12.07

      violentare = Sottoporre qlcu. a violenza fisica o morale, costringendolo ad agire o pensare contro la propria volontà; sottoporre qlcu. a violenza carnale. Un cane che monta una persona senza che sia costretto da nessuno a farlo non è violenza.Il cane risponde solamente al suo istinto ,quante volte abbiamo visto il cane montare un altro cane per dominanza o gioco ,quante volte abbiamo visto il nostro cane montare le gambe di qualcuno o la nostra coperta ,chi partecipa a film di questo genere va oltre la morale sicuramente ma non parlatemi di violenza per favore.

      Rispondi

      • none

        12 Agosto @ 09.55

        mi domando dome si permettono questi presunti difensori degli animali di usare termini gravissimi e pesantissimi nei confronti di chi pratica questa forma sessuale,arrivando a paragonarlo alla pedofilia.Tanto per cominciare il maltrattamento sugli animali è tutto da provare.Anzi..in america già si sono svolte cause in merito con totale assoluzione degli interessati.Poi ci sono evidenti prove storiche di accoppiamenti fra specie diverse , presenti persino nell kamasutra.Fate un giretto per i musei che magari imparate qualcosa.Per finire , invece di occuparvi di questo fareste bene ad occuparvi dei veri maltrattamenti , tipo le frustate date dai vari fantini ai cavalli da corsa , oppure il modo in cui vengono tenuti alcuni da cani da caccia o da tartufi per finire col modo in cui vengono tenuti gli animali nelle stalle intensive.Mi auguro caldamente che le persone oggetto di denuncia agiscano legalmente nei confronti dell'aidaa per danni chiedendo cifre di sicuro ingenti.Ero un sostenitore,ma visto il comportamento provvederò immediatamente in senso avverso.

        Rispondi