-2°

Boschi di Carrega

L'appello del Centro animali selvatici: «Se trovate un cucciolo non toccatelo»

L'appello del Centro animali selvatici: «Se trovate un cucciolo non toccatelo»
1

Capita in primavera, quando gli appassionati ricominciano a frequentare sentieri e boschi, ma anche per gli animali selvatici è tempo di «nuova vita». Ogni specie adotta le migliori «strategie» per garantire ai propri cuccioli le maggiori speranze di sopravvivenza, tuttavia c'è chi, spesso senza volerlo o addirittura per cercare di aiutarli, rischia di peggiorare la situazione. Per questo i Parchi del Ducato, con i loro Cras «Casa Rossa» e «Le Civette» lanciano un appello. «Caso emblematico - raccontano gli operatori del Centro recupero animali selvatici «Casa Rossa» nel Parco regionale Boschi di Carrega - è quello dei cuccioli di capriolo. Teneri, indifesi, con l’aria un po’ sperduta. Non è facile resistere all’istintivo senso di protezione che suscita la vista dei cuccioli di capriolo che, in questa stagione, nascono nei prati e nei boschi. Invece il modo migliore per amare i “bambi” è osservarli da lontano senza cercare di avvicinarli, nemmeno quando sembrano abbandonati. Correndo in loro soccorso, infatti si rischia di causare ai piccoli un danno gravissimo, pur essendo animati dalle migliori intenzioni. In genere, la madre si aggira nei paraggi, non lontana dal punto in cui ha nascosto i piccoli che, quindi, sembrano apparentemente abbandonati e inermi. In realtà restano immobili e si mimetizzano, dotati di un loro caratteristico odore, per proteggersi dai predatori. Questo astuto modo di eludere i predatori finisce, però, per diventare una causa di mortalità, se gli animali vengono toccati o spostati. La madre, infatti, non riconoscendone più l’odore, può abbandonare i propri piccoli. E' normale quando li si incontra vederli immobili».
Il Cras «Casa Rossa» svolge la propria attività da quindici anni e si occupa del recupero, studio, salvaguardia e reinserimento in natura prioritariamente di specie di mammiferi autoctoni come caprioli, lepri, ghiri, scoiattoli, pipistrelli, tassi, istrici, lupi, con una media di circa 350 animali ogni anno ed una buona percentuale di reinserimento, pari a circa il 50- 60%. «La specie più rappresentata è il riccio - dice Margherita Corradi, comandante del Servizio vigilanza e responsabile del Cras Casa Rossa - circa 100 ricci in difficoltà, deboli, ammalati, feriti o cuccioli orfani, vengono soccorsi annualmente al Cras. Il riccio è un animale facile da gestire per chi lo incontra in difficoltà e le persone lo consegnano direttamente al Cras, senza doversi rivolgere alle istituzioni preposte al soccorso sul territorio». Anche dal Cras «Le Civette», nel Parco dello Stirone e Piacenziano, si ribadisce la necessità di essere prudenti prima di raccogliere cuccioli di uccelli, credendo che siano in difficoltà. Nel caso di animali feriti «prima di toccarli» si può contattare i Cras per qualsiasi dubbio e informazione: Casa Rossa, nel Parco regionale Boschi di Carrega, che si occupa prevalentemente di mammiferi. Tel: 0521833440 – 833163, crascasarossa.boschi-carrega@parchiemiliaoccidentele.it. Le Civette nel Parco regionale dello Stirone e del Piacenziano, che si occupa prevalentemente di uccelli. Tel: 3396302762 – 0524588683, craslecivette@parchiemiliaoccidentale.it.r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giancarlo

    27 Maggio @ 17.09

    Iniziativa meravigliosa, bravi e ricordate a tutti che secondo il filosofo Immanuel Kant: “ puoi conoscere il cuore di un uomo già dal modo in cui egli tratta gli animali” e “ agisci in modo da trattare l'umanità, sia nella tua persona che nella persona di ogni altro, sempre anche come un fine e mai soltanto come un mezzo”

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Scala: con l'inizio della "Butterfly" si placano le proteste

Lirica

Scala: con l'inizio della "Butterfly" si placano le proteste

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Presi spacciatori con la pistola

Foto d'archivio

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

3commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

6commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: Pareggio del Bassano; Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Calestano

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

1commento

Incidente

E' ancora gravissimo il rugbista ventenne investito 

SONDAGGIO

La commessa più votata? E' Giorgia

2commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

7commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Alta Velocità

Italo aumenta i collegamenti di Parma con la stazione Mediopadana

3commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

TRASPORTI

Nuovi autobus sulla linea 7. Più grandi e con il wi-fi

I dodici mezzi sono autosnodati, lunghi 18 metri e sono costati circa 3.5 milioni

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

12commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

Varese

Per 11 anni abusa delle nipotine: nonno ai domiciliari

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video