-0°

12°

Collecchio

Un capriolo sbranato da due cani a Ozzano

Un capriolo sbranato da due cani a Ozzano

Foto d'archivio

Ricevi gratis le news
2

E’ stata una scena da non dimenticare quella che si è presentata davanti a una donna e la denuncia di quanto è capitato ad Ozzano Taro arriverà probabilmente, attraverso gli avvocati, fino in regione.
Lunedì mattina attorno alle 8,30 la donna ha sentito l’inconfondibile richiamo dei cani a caccia di una preda e, aprendo la finestra di casa dal lato che guarda i campi, ha scorto in lontananza un capriolo in fuga. «Ho visto che scappava verso una casa disabitata e circondata da una recinzione e ho subito pensato che così si sarebbe messo in trappola da solo, quindi sono scesa per cercare di aiutarlo». La donna non ha però fatto in tempo a raggiungerlo che i due cani gli erano già addosso e lo stavano letteralmente sbranando. «Non erano però cani come quelli che vengono utilizzati spesso per la caccia: sembravano più dei rhodesian – ricorda -. E comunque il loro morso era potente visto che uno dei due si è avventato su una gamba del capriolo e gliel’ha praticamente staccata».
Alla sua vista i cani scappano, pur rimanendo nei paraggi in attesa di «finire la preda», e allora si attacca al telefono per cercare qualcuno che aiuti l’animale. «Visto che siamo ad Ozzano, la prima telefonata l’ho fatta ai Boschi di Carrega e dagli uffici mi hanno dato il numero del guardiaparco». Da lì è iniziato un rimbalzo di responsabilità a cui, probabilmente, Simona non avrebbe mai creduto se non fosse capitato a lei. «Tra le tante telefonate che ho fatto mi hanno addirittura suggerito di chiamare l’Asl di Fidenza per sapere se c’era un veterinario disponibile, ho chiamato i Carabinieri, il Cras, l’Enpa, la Lipu e persino i veterinari della zona ma la questione dell’animale ferito non sembrava essere di competenza di nessuno. Solo alle 11,30, dal parco mi hanno richiamata per dirmi che uno dei loro ragazzi era in giro e che sarebbe potuto passare in circa mezz’ora: quando è arrivato, però, l’animale era già morto. Quel povero animale ha fatto quasi quattro ore di agonia. Nel frattempo nessuno si è nemmeno presentato a recuperare i due cani che lo avevano aggredito». Ma Simona non sembra intenzionata a far finire qui la questione. «Tra i tanti numeri che ho chiamato, c’era anche quello di Rescue Dogs che, fino alla fine dell’anno scorso, gestiva il recupero degli animali selvatici feriti per conto della provincia e mi hanno detto che non se ne occupano più perché la competenza è passata alla Regione e non hanno rinnovato l’accordo. Nel frattempo, in Regione, sono in corso le valutazioni sulle candidature in risposta al bando da 300mila euro pubblicato lo scorso 10 febbraio per la stipula di convenzioni per la raccolta, il trasporto e il primo soccorso della fauna selvatica ferita o in difficoltà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele E

    12 Marzo @ 09.09

    Concordo con Indiana: un paese dove due cani di quella taglia e potenza possono scorazzare indisturbati senza museruola, con nessuno che dica "sono miei", è proprio un paese di m...!

    Rispondi

  • Indiana

    11 Marzo @ 20.45

    Indiana

    Viviamo proprio in un paese di m....! Che vergogna,poveri animali!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La musica non c'è in 23 versioni - I Masa

musica

"La musica non c'è" nelle 23 versioni dei Masa Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Nigeriano arrestato per detenzione materiale pedopornografico

(foto d'archivio)

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

Criminalità

Borseggi, la paura viaggia sull'autobus

4commenti

FIDENZA

Voleva suicidarsi con una bombola di gas in auto: i carabinieri arrivano in tempo

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

2commenti

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

VIABILITA' E BUROCRAZIA

Strade pronte, ma restano chiuse

2commenti

LA STORIA

Aurora, 18enne con disabilità: «Nessun sogno è precluso»

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

SALUTE

Un test del sangue per otto tipi di tumore

Ko a Cremona

Anno nuovo, Parma vecchio

2commenti

Animali

«Delon sbaglia: non si uccide il proprio cane»

2commenti

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

10commenti

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

APPENNINO

Escursionisti in difficoltà per il ghiaccio: due interventi del Soccorso Alpino sul Marmagna

In salvo due 29enni toscane e due uomini del Parmense. Appello del Saer: "Usate l'attrezzatura adatta"

PARMA

Scontro fra due auto in via Venezia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

INCIDENTI

Auto finisce contro un muro, morto 35enne nel Reggiano

SPORT

SCI

Schnarf, il podio che non t'aspetti

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: gli highlights della partita Video

SOCIETA'

Turismo

Venezia, 1.100 euro di conto per 4 bistecche e una frittura di pesce

1commento

LA PEPPA

La ricetta della domenica - Quiche di carciofi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"