OSPEDALE DEI BAMBINI

Il mito di Valentino entra in corsia

Il mito di Valentino entra in corsia
Ricevi gratis le news
0

Si chiama Lorenzo «ma tifo per Valentino Rossi io», mette subito in chiaro indossando la maglietta e il cappellino giallo con il 46 sopra. Gliele ha portate Flavio Pratesi del Fan Club Valentino Rossi direttamente nella stanza dei giochi all’Ospedale del Bambino. Sapeva che avrebbe avuto visite.
Cose da non dormirci la notte prima – e lo confermano mamma Federica e papà Aniello – tanto è che l’emozione ieri mattina era così grande da lasciare Lorenzo e i suoi quattro anni, a bocca aperta e con gli occhi grandi di chi ha dato visto un sogno realizzarsi per davvero.
Se ieri mattina il Fan Club di Valentino Rossi, guidato da Flavio Pratesi, è andato a fare visita ai tanti piccoli ospiti dell’Ospedale del Bambino è proprio merito suo, di Lorenzo, e di uno dei tanti operatori dell’associazione Giocamico, che si occupa di fare divertire chi è all’interno dei reparti.
«Quando giochiamo io e lui – spiega proprio Antonio Sindico, di Giocamico – si può fare solo una cosa: costruire i modellini delle moto, e poi divertirci a più non posso. Ovviamente solo le due ruote che ha guidato Valentino Rossi. Da li è nata l’idea, ho scritto al Fan Club e loro in pochissimi giorni mi hanno risposto, e con una disponibilità immensa sono venuti a Parma. Sono rimasto davvero stupito di quanto siano stati così semplici e immediati. Si sono dimostrate persone straordinarie».
Un’onda gialla di felicità quindi ha invaso i reparti «e per noi che facciamo queste visite da sei anni è una gioia immensa – spiega Flavio Pratesi – perché quello che lasciano loro a noi, è molto di più di quello che noi doniamo a loro. Ci siamo accorti che il giallo Valentino porta tanta felicità, per questo ogni anno facciamo visita come Fan Club a circa 25 ospedali, raccogliendo i sorrisi di più di 2000 bambini come Lorenzo. Lasciamo loro cappellini, bandiere, magliette, e tanti gadget, ma soprattutto la speranza che ogni bambino può realizzare un sogno. Quello che ci promettiamo sempre non è solo quello di fare visita a un reparto di una città, ma di tornarci. È già successo, e speriamo di trovarci di nuovo a Parma tra qualche tempo, perché i sogni non solo si realizzano, ma continuano».
Fondamentale il ruolo in questa iniziativa di Giocamico – associazione che conta più di 200 volontari, rappresentata ieri da Stefano Capretto – e dell’azienda ospedaliera, che come spiega Patrizia Bertolini, direttore facente funzione di pediatria e oncoematologia «non può che vivere con una gioia immensa questi momenti. Basta guardare l’effetto che fanno ai nostri piccoli ospiti anche solo dopo pochi minuti. Siamo grati a chi ci fa visita, non sanno il bene che fanno a questi bambini». Proprio a Lorenzo, Flavio Pratesi fa una promessa «la prima coppa che vincerà Valentino, te la portiamo qui, così potrai farci una bella foto». Lui sorride. Perché sono i piccoli eroi quotidiani a rendere straordinario il mondo, nonostante tutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

La 2° C della scuola media di Sorbolo visita la redazione

SCUOLE

La 2° C della scuola media di Sorbolo visita la redazione

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Neve anche a quote basse, pioggia in città

PARMENSE

Neve anche a quote basse, pioggia in città Invia le tue foto

A Corniglio, 20 centimetri di neve

INCIDENTI

Incidente a Tortiano: disagi e deviazioni in mattinata. Scontro in piazza a Soragna

Auto fuori strada in A15: un ferito

CORTE DEI CONTI

Nomina del direttore generale, Pizzarotti e Giorgi citati in giudizio

Terremoto

Scossa di magnitudo 3.3 a Castelnovo Monti. "Avvertita anche a Traversetolo"

Commenti sui social: c'è chi ha avvertito la scossa anche nella Val d'Enza parmense

Viale Piacenza

10eLotto, in otto vincono 160mila euro

Scomparso

Addio al ragionier Bandini

borgotaro

Caso Laminam: Oggi l'incontro al tavolo tecnico senza il comitato

Zibello

Addio a Goliardo Cavalli, uno degli ultimi barcaioli del Po

CALCIO

Verso Parma-Venezia, parla Gazzola: «Vincere per ripartire»

1commento

Noceto

In piazza Lunardi residenti ostaggio delle fogne

FUSIONE

Verso l'unione tra Palanzano e Monchio?

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

1commento

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

5commenti

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

4commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Modena

"Il contratto non prevede di spostare i letti, i bimbi dormano in terra"

3commenti

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

SPORT

olimpiadi

Sofia Goggia rinuncia alla combinata. Sci, l'allenatore azzurro: "Bilancio negativo"

CHAMPIONS

Roma battuta di misura: 2-1 per lo Shakhtar

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra