15°

29°

basket

Amarezza Lavezzini: l'Umana Venezia vince per 62 a 60

Amarezza Lavezzini: l'Umana Venezia vince per  62 a 60
Ricevi gratis le news
0

 

L’anticipo al sabato sera porta male al Lavezzini. Dopo l’infilata di quattro vittorie consecutive e le due sconfitte preventivabili a Ragusa e con Schio in questo inizio di 2014 arriva, quindi, il terzo stop di seguito. Una battuta d’arresto amara visto il punteggio finale risicato a favore delle venete: 62 a 60. Certo è che assenze del peso di Macaulay e Ristic oggi contano enormemente. La prima è ai box da più di una settimana per un problema ad una coscia e la seconda è stata appena operata al ginocchio e sarà fuori fino a fine stagione. “Harmon contro tutte” sembra questo il titolo del film del match. Infatti, la neozelandese si carica sulle spalle il fardello gialloblù quale unica straniera in campo fra le fila ducali e segna 8 punti in poco più di 2 minuti (2-6 al 2’). Per lei alla fine saranno 23 i punti segnati con 17 rimbalzi. Ma le padrone del PalaTaliercio non ci stanno e pareggiano i conti in poco tempo. Si lotta punt a punto per qualche minuto, poi Parma paga i 2 falli repentini di Battisodo (gli unici per il Lavezzini) ed è costretta a mettere in cabina di regìa la giovanissima Meschi. Le oro granate ne approfittano per allungare ed alla fine dei primi 10 minuti sono avanti per 24 a 16. Ruzickova ne è la massima fautrice. Al 13’ c’è il primo massimo vantaggio per le veneziane: 31 a 20. Segue una fiammata delle crociate che si riportano a meno 5 al 16’. Ma in un amen la Reyer vola sul 40° 28 con una Mandache implacabile al tiro: 5/5 da due per lei. Negli spogliatoi si scende sul 41 a 30 con Harmon a quota 18. Il terzo periodo è praticamente a senso unico con le oro granata che vanno avanti addirittura di 19 punti al 25’. Se non fosse per Franchini il dislivello sarebbe ancor maggiore. Mandache è infallibile: 7/7 da due ed Harmon non segna più. Ma al 26’ inizia ad invertirsi la rotta con la tripla di Battisodo seguita da Zanoni a breve distanza ed il terzo quarto si fissa sul 56 a 45. Parma non si ferma e inizia una rimonta che ha dell’incredibile. Venezia sembra fra lo stremato e lo stranito. Per il Lavezzini c’è un break pazzesco: 2 a 18 con Ngo Ndjock determinante e siamo 58 pari a 3 minuti dalla fine. Le ducali arrivano però col fiatone e permettono 2 canestri alle venete che rimettono il muso avanti 62 a 58 a 90 secondi dalla sirena. Battisodo ha ancora un sussulto e siamo 62 a 60 con Olivieri che chiama time out a 14 secondi e palla in mano. Ma il primo tentativo di Zanoni viene stoppato in fallo laterale ed il secondo di Franchini si stampa maledettamente sul ferro ed esce proprio sulla sirena. C’è da dire che se Parma avesse vinto forse non avrebbe meritato nel complesso, ma certo è che c’è andata proprio molto vicino ed in condizioni come già detto decisamente menomate.
Il Lavezzini ora dovrà giocare ancora una volta lontano dalle propria mura amiche domenica prossima, 2 marzo, ed andare in casa dell’Acqua&Sapone Umbertide, quarta in classifica e sconfitta all’andata al PalaCiti per 59 a 53. Sarà l’ottava di ritorno. I playoff si avvicinano e per un miglior posizionamento nella griglia sarà un turno determinante per le ragazze di Massimo Olivieri.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti