13°

23°

Basket

L'Italia cede alla distanza: sorride la Serbia

La squadra di Messina cede 65-73 al debutto del Torneo dell'Acropolis.

L'Italia cede alla distanza: sorride la Serbia
Ricevi gratis le news
0
Gli azzurri dimostrano chiaramente dove stiano le forze e dove le debolezze contro una Serbia che “alza ancora di più il livello” dopo il torneo di Tolosa. Dopo una partita gagliarda e concentrata gli azzurri cedono nel quarto periodo con il risultato di 65-73.

Le notazioni principali dell'inizio sono due: lo strapotere di Boban Marjanovic vicino a canestro e la difesa azzurra fatta di rotazioni, voglia e contenimento dell’uno contro uno.

Cervi è quello che potrebbe stare maggiormente con il centro dei Pistons, ma le armi a disposizioni sono comunque poche, perché la Serbia non brilla in attacco sebbene abbia l’intelligenza di trovarlo sempre con i tempi giusti. Cinque punti praticamente consecutivi regalano il primo vantaggio, ma l’Italia reagisce subito, risponde con un’ottima difesa sul perimetro: l’emblema è Gigi Datome, che culmina con un recupero e il coast to coast vincente.

La staffetta Cervi-Cusin-Biligha non crea troppi problemi alla coppia Marjanovic-Kuzmic, ma quando Belinelli scalda i motori permette di prendere ritmo all’Italia che chiude a quota 24 il primo quarto.

Anche nei secondi dieci minuti la difesa tiene, sebbene non sempre l’attacco produca la circolazione che Messina vorrebbe. L’emblema del crederci è Hackett che prima spara una tripla insensata a un metro dal ferro, ma risponde poi con il gioco da tre punti che tiene lì i suoi. Un apporto arriva anche da Christian Burns che tiene vivi un paio di palloni e confeziona un gioco da tre punti che, con i 13 di Belinelli nei primi venti minuti, chiude il tempo sul 38-36 Serbia.

L’apertura di ripresa è di marca azzurra che prima trova una tripla clamorosa di Belinelli, poi altre due di Hackett e Datome per un quasi insperato +9.

Da lì arrivano subito la tripla di Lucic e poi i liberi di Macvan e Marjanovic che portano di nuovo la Serbia a contatto. Il finale di quarto è maggiormente in mano ai serbi che seguono l’onda a inizio quarto periodo e accolgono le marce alte di Bogdanovic. Il parziale è quasi completamente firmato da lui con due canestri che regalano il +9 alla truppa di Djordjevic.

Datome con la schiacciata prova a mantenere vive le speranze, Marjanovic continua ad imperversare, ma la tripla di Filloy regala il nuovo -6 agli azzurri a quattro dalla fine dopo l’antisportivo di Belinelli.

Biligha è protagonista intenso del finale dell'Italia, che però perde completamente circolazione e lucidità in attacco trovando quasi sempre tiri sporchi e non riuscendo mai a convertire. Quando escono anche due conclusioni da tre ben costruite di Belinelli e Datome viene scritta l'onorevole resa degli azzurri nell'ultimo minuto.

Articolo in collaborazione con basketissimo.com
 

L'Italia cede alla distanza: sorride la Serbia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

OGGi

Gli Stones a Lucca: mandateci le vostre foto

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

serie B

A Venezia il Parma deve dare segni di vita

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

3commenti

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

droga

San Paolo, arrestato il pusher dei giardinetti

1commento

disperso

Fungaiolo non fa rientro a casa: ricerche da ieri sera tra Bardi e il Piacentino

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

1commento

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

lettere al direttore

Come sardine sul Fornovo-Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

sisma

Terremoto in Messico: il bilancio è di 293 morti, 8 sono stranieri

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, evacuazione di massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

tg parma

La Pilotta svela i suoi spazi segreti Video

Il disco compie 50 anni

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery