23°

Sissa Trecasali

Lavori fermi al ponte di Gramignazzo

"Il consolidamento è urgente, non c'è sicurezza". I soldi ci sono, l'azienda pure, si doveva partire il 29 settembre. I cittadini: "Cosa si aspetta?"

Lavori fermi al ponte di Gramignazzo

Il ponte di Gramignazzo

Ricevi gratis le news
0

I lavori avrebbero dovuto iniziare il 29 settembre, ma ad oggi tutto è fermo nel cantiere per il consolidamento del ponte di Gramignazzo, sul Taro. E così tanti, a Gramignazzo e dintorni, temono di trovarsi di fronte all’ennesimo caso di mancata prevenzione, con il pericolo di dover intervenire a posteriori - dopo una piena del Taro - per rimediare a danni che si sarebbero potuti evitare, visto che il milione e 100 mila euro necessari per il primo stralcio di lavori sono disponibili.
«Noi membri del comitato spontaneo per la difesa del ponte di Gramignazzo - scrivono diversi cittadini - ci chiediamo perché, dopo la consegna dei lavori avvenuta il 29 settembre scorso e dopo tre giorni di cantierizzazione, l’intervento di consolidamento non sia ancora iniziato. Eppure il finanziamento arrivato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri dipartimento della Protezione Civile firmato dal dottor Franco Gabrielli recitava: “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche” e, sempre nella stessa ordinanza, si parlava di “interventi urgenti volti ad evitare situazioni di pericolo o maggiori danni a persone e cose”. La stessa Provincia di Parma nella sua delibera di approvazione del progetto ha definito i lavori “indifferibili ed urgenti” in quanto “la mancanza di interventi potrebbe causare un aggravamento della condizione della pila destra idraulica con eventuale collasso di tutto il ponte”».
«Gli stessi sindaci - continua la lettera - hanno segnalato più volte alle autorità competenti la pericolosità della situazione. Non esiste nessuna comunicazione che spieghi perché i lavori non siano ancora iniziati. Il sindaco di Sissa Trecasali Nicola Bernardi ha telefonato due volte in Provincia di recente. Nel primo caso gli è stato detto che si stava valutando la possibilità di intervenire stando sul ponte, mentre la seconda volta che non si erano ancora iniziati i lavori perché il livello del fiume era troppo alto».
I cittadini si chiedono quindi «se ci sia stato un errore di progettazione e se non sia stato considerato che sul Taro a Gramignazzo, specialmente nel periodo in cui si pensa di realizzare i lavori, difficilmente l’acqua scende sotto un certo livello, risentendo dell’influenza esercitata dal Po». Sempre gli abitanti di Gramignazzo si domandano se «c’è un errore di valutazione da parte della ditta appaltatrice, che si trova in difficoltà a realizzare i lavori in certe situazioni ambientali, eventualità che doveva essere risolta prima, poichè è dal 21 agosto che l’azienda sa di aver vinto la gara».
La lettera chiude esprimendo preoccupazione, anche alla luce dell'alluvione che ha colpito il territorio la scorsa settimana. «Che le amministrazioni di Sissa-Trecasali e Roccabianca non siano e non pretendano di essere informate periodicamente sull’avanzamento dei lavori non aiuta a tranquillizzarci. In settimana informeremo il dipartimento di Protezione Civile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

Cane veglia per ore "amico" morto in strada. La foto commuove il web

ANIMALI

Un cane veglia per ore il suo "amico" morto in strada: commozione a Roma (e sul web)

Angelina Jolie, perdono Brad se ha imparato lezione

cinema

Angelina Jolie: "Perdono Brad se ha imparato la lezione"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

52 offerte di lavor

LA BACHECA

79 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Madregolo, schianto tra un'auto e una moto: un ferito grave

incidente

Madregolo, schianto tra un furgone e una moto: un ferito grave

ladri in azione

Sorbolo, foto-cronaca da un tentato furto in abitazione

carabinieri

Lite con coltello in via Lazio: e così viene incastrato per furto

3commenti

basilicagoiano

Spaccata al bar: videopoker svuotati in un casolare

Calcio

Per il Parma un altro ko

13commenti

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

1commento

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

6commenti

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

16commenti

IREN

Acquedotto: ancora una notte di disagi a Sorbolo e Mezzani

Interruzioni o cali di pressione possibili anche in via Beneceto a Parma

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

1commento

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

42commenti

TRAVERSETOLO

Alla scoperta dell'India con le foto di Natale De Risi

Mostra dal 22 settembre al 30 novembre

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

spagna

Blitz della Guardia Civil contro il governo catalano: 14 arresti. Tensione altissima a Barcellona

1commento

terremoto

Città del Messico, un edificio si sbriciola in diretta Video

SPORT

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta

Moto

Valentino Rossi annuncia: "Ad Aragon ci sarò"

SOCIETA'

MUSICA

"Wise - Lettere di scuse": canzone parmigiana della band "The Opposite" Video

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

PNEUMATICI

Michelin ha una "Vision". Ed è in 3D