17°

32°

EDITORIALE

Lettera da San Leonardo: un quartiere difficile

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
3

Caro direttore,
sono una delle titolari di un'attività commerciale nel quartiere San Leonardo, che non è solo degrado, violenza e illegalità ma è fatta di persone e negozi, come il mio che, se già nella realtà di una crisi economica attuale cerca di restare a galla, oltretutto non è facilitato dal contesto. È giusto dare risalto e notizia di quello che accade nel nostro quartiere, non dobbiamo finire nell'oblio ma le foto usate per gli articoli, dove compare anche la mia insegna, (e la potenza delle immagini, come delle parole, non è da sottovalutare) sono uno smacco al cuore ma anche al portafogli. Col mio negozio ci devo vivere e mantenere una famiglia, occorre cercare soluzioni ma nel frattempo cerchiamo di non danneggiare con "pubblicità negativa" anche quei pochi che cercano di resistere.
Rossana Conti - Parrucchiera Rossana, via Trento 24/d, Parma

Gentile Rossana,
mi spiace se il suo negozio ha ricevuto una pubblicità negativa dal nostro servizio dell'11 novembre; e, per quello che valgono, le porgo le mie scuse. Credo però, me lo lasci dire, che nessun lettore al mondo potrebbe pensar male del suo negozio solo per averlo visto sullo sfondo, in una fotografia, in un servizio sul quartiere San Leonardo. È evidente che i problemi di quell'area non sono colpa delle persone oneste che vi abitano e vi lavorano; persone che, anzi, sono le prime a essere danneggiate dagli spacciatori e dagli altri loschi figuri che stanno occupando le vostre notti, e forse non solo le notti.
San Leonardo non è solo degrado e violenza, lei dice. Non c'è dubbio. È fatto appunto da persone che vi abitano e da negozianti che vi lavorano. Certo. Ma è proprio per aiutare queste persone e queste negozi a non sentirsi soli che noi della Gazzetta richiamiamo l'attenzione su una microcriminalità (termine che non mi piace: la criminalità non è mai micro) che rende San Leonardo un quartiere difficile. Lo facciamo, credo, con equilibrio, senza drammatizzare: abbiamo scritto più volte che Parma non è Scampia e San Leonardo non è il Bronx. Però i parmigiani ricordano quando la città era tutta più tranquilla e più vivibile, e non bisogna rassegnarsi al peggioramento.
Cara signora: sa perché pubblico la sua lettera in prima pagina, come editoriale? Perché mi offre uno spunto che mi intriga. E cioè, quello di ricordare a tutti che la polvere va rimossa, non nascosta sotto il tappeto. Ci sono troppe persone che vorrebbero che di certe cose non si parlasse. Non mi riferisco a lei (la sua lettera è anzi comprensibile e molto garbata) ma, mi creda, la tentazione di minimizzare i problemi, quando non di tacerli, è sempre molto forte da parte di chi avrebbe la responsabilità e il dovere di affrontarli.
Quando c'era Lui, cioè Mussolini, il problema della delinquenza fu affrontato, tra l'altro, anche abolendo la cronaca nera. Delitti, rapine, furti (lo spaccio di droga ancora non c'era, almeno nelle strade) non finivano sui giornali e gli italiani si convinsero che il fascismo aveva garantito l'ordine e la legalità. Ma non era vero.
Oggi Lui non c'è più, e non c'è più neppure il monopolio dei giornali nell'informazione, per cui replicare una censura del genere sarebbe impossibile. E ovviamente sarebbe anche, oggi come allora, sbagliato. Per questo i giornali almeno quel ruolo - di denuncia e di richiamo - lo conservano, e lo debbono esercitare.
michele.brambilla@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    13 Novembre @ 16.42

    Comunque,io ringrazio Iddio e tutti i santi del calendario di essere riuscito, nel 2008, a vendere un appartamento in zona. E la polvere nascosta sotto il tappeto, fatta di spacciatori nigeriani e posteggiatori abusivi senegalesi, viene rimossa dalle massime autorità parmigiane, solo per il timor di apparire razzisti e xenofobi agli occhi delle solite minoranze ideologiche sinistroidi pseudo-marxiste,che non fanno che sputazzare slogans triti e ritriti dal famigerato '68, tutti radical-chic di nicchia della borghesia più pura ed annoiata.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      13 Novembre @ 17.52

      "Solite minoranze ideologiche sinistroidi pseudo-marxiste" , la cui "longa manus" è il Ministro degli Interni destroide Alfano.

      Rispondi

  • Michele

    13 Novembre @ 16.01

    mandra_sala@libero.it

    Questa giunta ha affossato mezza città. Emergenza criminalità altissima ed ormai insostenibile. Situazione FUORI CONTROLLO. La Incapacità a 360 gradi è evidente e dimostrata dai fatti. Ora parlo io ... diceva Casa l'assessore alla sicurezza qualche giorno fa. Ma Casa non ha detto nulla e non farà nulla. #effetto Parma.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti