bore

«Apriamo la porta e davanti alla casa c'è un abisso»

Due fratelli vivono da un anno di fronte a una frana. Il sindaco Ralli: «Presto partiranno i lavori»

«Apriamo la porta e davanti alla casa c'è un abisso»
0

 

Un pericoloso smottamento è in atto da diversi mesi sul territorio della Valcenedola, in località Musino, situata nel tratto della Strada provinciale 359, a metà tra il capoluogo di Bore e la frazione di Luneto.
A preoccupare non sono solo i disagi che ogni giorno interessano la viabilità (è stato istituito il senso unico alternato) ma anche e soprattutto il «futuro» dell’unica casa della piccola località, che si trova proprio di fronte all’allarmante frana, a pochissimi metri di distanza.
«Da un anno - racconta Giuseppe Zermani, co-proprietario della casa, in cui vive con il fratello Bruno - dobbiamo convivere con un vero e proprio “abisso” davanti a noi. Improvvisamente nel marzo del 2013, con tutta probabilità a causa delle intense nevicate, abbiamo visto oltre metà della strada davanti alla nostra abitazione crollare letteralmente. E la situazione peggiora ogni giorno. Abbiamo paura che prima o poi possa accadere qualcosa di brutto anche alla nostra casa, che per ora non ha comunque avuto nessun problema legato a crepe o movimenti».
«Sono cinquant’anni che vivo a Musino - continua - mai stati problemi di questo genere; purtroppo, è accaduto tutto in pochi istanti e ora io e mio fratello siamo preoccupati per quello che potrebbe succedere anche a noi».
I fratelli Zermani nella primavera scorsa s'erano rivolti al Comune. «Abbiamo parlato con il sindaco Fausto Ralli - spiega Giuseppe - che ci ha fortemente aiutato e ha subito chiamato in causa la Provincia per alcuni sopralluoghi che si sono tenuti in settembre e ottobre. Speravamo che i mezzi della Provincia si mettessero in moto prima dell’inverno, onde evitare che la situazione già critica peggiorasse, ma non abbiamo visto nessuno. Fortunatamente, Il sindaco ci ha informato del fatto che lo scorso gennaio la Provincia ha stanziato un finanziamento di circa 90.000 euro per un efficace intervento sul tratto di strada franoso».
Dopo le insistenti piogge di questi mesi, si attendono giornate di sole o comunque «clementi», per consentire i lavori che dovrebbero partire nelle prossime settimane: «A seguito di numerosi sopralluoghi e di rilievi tecnici - dichiara il sindaco Ralli - la giunta provinciale ha deliberato un progetto importante con relativo finanziamento che consentirà di ripristinare la viabilità e di eliminare ogni timore per la casa dei due residenti. Il progetto è in corso di appalto - conclude il primo cittadino - perciò i lavori, tempo permettendo, dovrebbero cominciare nelle prossime settimane. La Provincia ha avuto la necessaria attenzione verso questa urgenza».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Sanzionata una signora 78enne che non poteva portare fuori la spazzatura e si è affidata a un vicino

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

7commenti

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Ds Vagnati, lo "accoglie" D'Aversa:"Felice di averlo al mio fianco"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

MILANO

Cadavere di donna avvolto in cellophane in cava dismessa

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

SOCIETA'

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)