borgotaro

Kale: il presidio continua ma la trattativa è in stallo

Kale: il presidio continua ma la trattativa è in stallo
0

Centoventidue sono le lettere di licenziamento già partite. Gli ammortizzatori sociali termineranno il 19 luglio. Le trattative sono, purtroppo, ancora in fase di stallo. I dipendenti, da oltre tre settimane, presidiano, in «assemblea permanente», giorno e notte, lo stabilimento. Stiamo parlando della «Kale» Ceramiche di Borgotaro.
La multinazionale turca, promettendo vari tipi di investimenti, aveva acquistato, quattro anni fa, lo stabilimento e soprattutto i prestigiosi marchi della «Fincuoghi», che, probabilmente, d’ora in poi, verranno utilizzati altrove. Al momento, se non accadranno miracoli dell’ultima ora, i 122 operai (ci sono casi anche di marito e moglie che lavorano nell’azienda) saranno, dal 19 luglio, senza lavoro e senza alcun tipo di sostentamento integrativo. Ieri, sabato, la Rai dell'Emilia Romagna ha realizzato un servizio.
Abbiamo raccolto qualche testimonianza: «Noi vorremmo che qualche imprenditore - hanno detto Francesca e Sandro, due coniugi che lavorano entrambi in «Kale» - fosse interessato alla nostra situazione, perché ormai, con la «Kale», come si vede chiaramente, siamo in una via senza ritorno. La forza lavoro c’è, la qualità ed i macchinari pure. Noi siamo qui in attesa…».
La domanda generale è «Che ne sarà di noi?». «Probabilmente loro - ha detto un altro operaio - hanno raggiunto alcuni obiettivi, che si erano prefissati ed ora non stanno tenendo in alcun conto le persone… Da alcuni segnali, si era capito, ultimamente, nonostante le promesse, che non vi era più l’interesse dell’azienda a proseguire. Noi speravamo in questo nuovo «piano industriale», che potesse rappresentare un po’ la svolta per noi. Invece ora, di fronte a queste cose, ci sentiamo profondamente ingannati, su tutti i fronti. Come peraltro sono state ingannate le istituzioni e le organizzazioni sindacali».
Lo scopo principale di questa «assemblea permanente» è quella di controllare che non venissero portati via i macchinari: «Non avremmo avuto alcun futuro con i muri vuoti…» - ha spiegato una ragazza, al limite della commozione. I sindacati, hanno sintetizzato gli eventi: «La trattativa è sicuramente ora in fase di stallo. – ha spiegato Germano Giraud della «Femca-Cisl» di Parma –. La chiusura dello stabilimento è avvenuta per cessata attività lavorativa, aprendo subito una procedura di mobilità. Noi, nell’incontro che abbiamo avuto in Regione, abbiamo chiesto, insieme alle istituzioni, il blocco immediato di questa procedura».
Anche il collega della Cgil ha spiegato che «ora siamo in attesa di risposte - ha detto Paolo Spagnoli, segretario confederale di zona della Cgil - da parte della proprietà turca, che, come si diceva, non sono ancora arrivate. Abbiamo attivato anche un tavolo ministeriale con il grande impegno del sottosegretario Paola De Micheli. Stiamo a vedere…».
Un aspetto positivo, nel frattempo, è la solidarietà dei commercianti, della gente, praticamente di tutti, che portano acqua, bevande e viveri a questi operai che, a turno, coprano le 24 ore di presidio, proprio allo scopo di dimostrar loro un sostegno tangibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika su Rai Due

su Rai Due

L'Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

nostre iniziative

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

22commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli errori, la sconfitta e la possibile rivincita

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

storia

Scoperta la mummia della regina Nefertari al Museo di Torino

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ANIMALI

sos animali

Di chi è questo pappagallo?

sos animali

I due cagnolini Kay e Tata cercano una famiglia