12°

borgotaro

Kale: il presidio continua ma la trattativa è in stallo

Kale: il presidio continua ma la trattativa è in stallo
Ricevi gratis le news
0

Centoventidue sono le lettere di licenziamento già partite. Gli ammortizzatori sociali termineranno il 19 luglio. Le trattative sono, purtroppo, ancora in fase di stallo. I dipendenti, da oltre tre settimane, presidiano, in «assemblea permanente», giorno e notte, lo stabilimento. Stiamo parlando della «Kale» Ceramiche di Borgotaro.
La multinazionale turca, promettendo vari tipi di investimenti, aveva acquistato, quattro anni fa, lo stabilimento e soprattutto i prestigiosi marchi della «Fincuoghi», che, probabilmente, d’ora in poi, verranno utilizzati altrove. Al momento, se non accadranno miracoli dell’ultima ora, i 122 operai (ci sono casi anche di marito e moglie che lavorano nell’azienda) saranno, dal 19 luglio, senza lavoro e senza alcun tipo di sostentamento integrativo. Ieri, sabato, la Rai dell'Emilia Romagna ha realizzato un servizio.
Abbiamo raccolto qualche testimonianza: «Noi vorremmo che qualche imprenditore - hanno detto Francesca e Sandro, due coniugi che lavorano entrambi in «Kale» - fosse interessato alla nostra situazione, perché ormai, con la «Kale», come si vede chiaramente, siamo in una via senza ritorno. La forza lavoro c’è, la qualità ed i macchinari pure. Noi siamo qui in attesa…».
La domanda generale è «Che ne sarà di noi?». «Probabilmente loro - ha detto un altro operaio - hanno raggiunto alcuni obiettivi, che si erano prefissati ed ora non stanno tenendo in alcun conto le persone… Da alcuni segnali, si era capito, ultimamente, nonostante le promesse, che non vi era più l’interesse dell’azienda a proseguire. Noi speravamo in questo nuovo «piano industriale», che potesse rappresentare un po’ la svolta per noi. Invece ora, di fronte a queste cose, ci sentiamo profondamente ingannati, su tutti i fronti. Come peraltro sono state ingannate le istituzioni e le organizzazioni sindacali».
Lo scopo principale di questa «assemblea permanente» è quella di controllare che non venissero portati via i macchinari: «Non avremmo avuto alcun futuro con i muri vuoti…» - ha spiegato una ragazza, al limite della commozione. I sindacati, hanno sintetizzato gli eventi: «La trattativa è sicuramente ora in fase di stallo. – ha spiegato Germano Giraud della «Femca-Cisl» di Parma –. La chiusura dello stabilimento è avvenuta per cessata attività lavorativa, aprendo subito una procedura di mobilità. Noi, nell’incontro che abbiamo avuto in Regione, abbiamo chiesto, insieme alle istituzioni, il blocco immediato di questa procedura».
Anche il collega della Cgil ha spiegato che «ora siamo in attesa di risposte - ha detto Paolo Spagnoli, segretario confederale di zona della Cgil - da parte della proprietà turca, che, come si diceva, non sono ancora arrivate. Abbiamo attivato anche un tavolo ministeriale con il grande impegno del sottosegretario Paola De Micheli. Stiamo a vedere…».
Un aspetto positivo, nel frattempo, è la solidarietà dei commercianti, della gente, praticamente di tutti, che portano acqua, bevande e viveri a questi operai che, a turno, coprano le 24 ore di presidio, proprio allo scopo di dimostrar loro un sostegno tangibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS