-2°

ELEZIONI

«Informatica e incentivi per aiutare il territorio»

Le proposte del gruppo «Un progetto per Borgotaro». La lista di Martina Delnevo punta su finanza locale e fondi europei

«Informatica e incentivi per aiutare il territorio»
0
 

«Un progetto per Borgo Val di Taro» è un gruppo di cittadini, guidato dal candidato sindaco nelle prossime elezioni, Martina Delnevo, che è nato «per garantire democrazia, sovranità popolare e soprattutto produttività sociale».

Un nuovo sodalizio questo, che sta affrontando un percorso con i cittadini, per cercare di risolvere insieme i problemi del paese. Indipensabile, secondo il «Progetto», è utilizzare la competenza dei cittadini per migliorare l’organizzazione dei servizi, le politiche pubbliche e la qualità della vita.

«Abbiamo particolarmente a cuore il futuro del nostro comune - si legge in una nota - e vogliamo lavorare, insieme ai cittadini, per migliorare l’attuale situazione, attraverso un progetto valido e realizzabile. Siamo certi che, uno dei problemi fondamentali, sia la mancanza di servizi e di infrastrutture»

Vediamo qualche esempio: «Il Comune, in primis, deve contribuire in modo massiccio garantendo, non solo le possibilità, ma anche le motivazioni necessarie, agli imprenditori per investire sul nostro territorio. Iniziamo dal ripensare i meccanismi della finanza locale, aiutando le aziende già presenti. Attraverso, poi, una richiesta di fondi Europei, è necessario favorire l’insediamento di nuovi soggetti, soprattutto dei giovani imprenditori, a favore di coloro che contribuiscono a migliorare l’occupazione nel nostro Comune».

E ancora «Le istituzioni devono porsi anche l’obiettivo di aumentare le infrastrutture informatiche e riqualificare i servizi territoriali, pure in tema d’istruzione. Ad esempio, utilizzando il progetto «La scuola adotta un Comune», collaborando, anche, con l’Università di Parma, frequentata da molti giovani residenti nella valle, oppure collaborando con istituti di formazione professionale. Grazie all’innovazione tecnologica ed alla rete telematica territoriale, il nostro Comune potrebbe dare la possibilità alle famiglie degli studenti, di diminuire i costi affrontati per la frequenza».

«Riteniamo indispensabile poi -prosegue il programma - aderire a progetti come, ad esempio, il “Milledop” per l’agricoltura. Nel nostro territorio sono notevoli le possibilità di sviluppo del patrimonio agroalimentare. La maggior parte di queste produzioni tipiche locali, può dare vita a “filiere corte” che hanno come sbocco finale la ristorazione e la commercializzazione locale, come già accade con il fungo porcino».

Questi sono solo una solo una piccola parte degli obiettivi e interventi che «Un progetto per Borgo Val di Taro» vuole perseguire e realizzare, nel breve periodo, per ridare vita alla nostra terra. F. B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

1commento

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti