21°

VALTARO

Punto nascita a Borgotaro: chiesta la deroga al ministero

Il sindaco Rossi: «Un segnale forte e importante per tutta la montagna»

Punto nascita a Borgotaro: chiesta la deroga al ministero
Ricevi gratis le news
0

Si tratta sicuramente di una buona notizia, sia per Borgotaro che per l’intera vallata. La Giunta regionale, nella seduta dell’altro pomeriggio, ha deciso ufficialmente di chiedere al Ministero della Salute, la deroga per non sospendere l’attività di assistenza al parto di sei «punti nascita» della regione, nei quali si registrano meno di 500 parti l’anno, tra cui figura appunto quello dell’ospedale «Santa Maria» di Borgotaro.

Le altre sedi interessate sono: Castelnovo nè Monti (Reggio Emilia), Pavullo nel Frignano (Modena), Scandiano (Reggio Emilia), Mirandola (Modena) e Cento (Ferrara).

«Abbiamo deciso di percorrere tutte le strade possibili - ha detto l’assessore regionale alla Sanità Sergio Venturi - per evitare la sospensione dell’attività di assistenza al parto. Sicurezza al primo posto: se verrà concessa, doteremo i punti nascita del personale necessario. In caso contrario, alle mamme ed ai nascituri, sarà comunque garantita assistenza di grande qualità».

«Voglio innanzitutto ringraziare la Commissione tecnica per il grande lavoro svolto, una analisi della rete Percorso nascita dell'Emilia-Romagna precisa e puntuale, di estrema utilità - sottolinea Venturi- Non sottovalutiamo certo le conclusioni a cui è arrivata la Commissione, dal momento, lo ribadiamo, che la sicurezza delle future mamme e dei nascituri è per noi la priorità assoluta. Come Giunta abbiamo però deciso di percorrere tutte le strade possibili per evitare la sospensione delle attività di assistenza al parto nei sei punti nascita e per questo chiederemo la deroga al ministero».

«Qualora venisse concessa- prosegue l'assessore- doteremo i punti nascita del personale necessario a garantire gli standard di sicurezza richiesti, consapevoli, in quel caso, di non aver privato i territori, a partire da quelli di montagna, di servizi importanti per i cittadini e le comunità locali. In caso contrario- aggiunge l'assessore- prenderemo atto della decisione del ministero, ovviamente applicandola, altrettanto consapevoli di aver percorso tutte le strade possibili per evitare la sospensione del servizio di assistenza al parto, certi comunque che le strutture sanitarie di cui stiamo parlando, sulle quali stiamo investendo risorse per potenziare e innovare i servizi, saranno comunque in grado di assistere le partorienti e i loro bambini garantendo alti standard di qualità. Voglio infatti ricordare- chiude Venturi - il potenziamento dei servizi pre e post parto, con il registro delle gravidanze e l'assistenza attiva verso le donne».

In parole più povere, anche se la Commissione regionale tecnico consultiva sul percorso nascita, aveva dato indicazioni molto più restrittive, la Giunta Regionale ha deciso, egualmente, di percorrere tutte le vie, per evitare la sospensione delle attività di assistenza al parto, in tutti i sei «punti nascita» e per questo, verrà chiesta appunto la deroga al Ministero.

«Apprendiamo con soddisfazione - ha detto ieri il sindaco di Borgotaro Diego Rossi, che riveste anche la carica di Presidente del Comitato di Distretto – dopo tutti gli incontri che in questi mesi abbiamo avuto con i sindaci del territorio e con la stessa Regione Emilia-Romagna, la notizia che verrà finalmente chiesta, in tal senso, la deroga al Ministero. Un impegno, peraltro che il presidente Bonaccini e lo stesso assessore Venturi, si erano presi pubblicamente, per cui l’impegno è stato rispettato nel prendere tale decisione, che ora, però andrà chiaramente sostenuta, anche a livello ministeriale. Questo è comunque da considerare – ha concluso Rossi – come un segnale forte ed importante, da parte della Regione, verso i punti nascita di montagna e dei territori appenninici».

Soddisfazione a Borgotaro per questo ulteriore passaggio, anche presso le varie associazioni di volontariato, che hanno sostenuto questo obiettivo, ad iniziare da «Insieme per Vivere», che si è impegnata non poco nel sostenere, anche in concreto, questa causa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

SPORT

Rugbista colpito da un pugno: è all'ospedale con lo zigomo rotto

Il terza linea è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

12commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

36commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

SPORT

Moto

Guido Meda svela un aneddoto su Simoncelli

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

"Parcheggio inadeguato in via Jacchia"

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro