-3°

la storia

Quando la solidarietà è da Formula uno

La nuova Tac

La Tac e Giocamico

0
Gabriele Balestrazzi
Ogni anno è come sfogliare il nuovo capitolo di un libro toccante e coinvolgente. Ogni anno la festa del ringraziamento di Giocamico scorre attraverso i numeri, concretissimi simboli di un'attività fondamentale al fianco dei bambini ricoverati in ospedale e delle loro famiglia.
Ma poi, al di là dei numeri, ci sono sempre momenti che tocano il cuore, soprattutto perchè vedi che gesti e parole non sono formali, ma nascono dal cuore:
E' così per la ragazza che dopo anni di ricovero in Oncoematologia pediatrica ha sentito che a sua volta doveva e voleva restituire quello che aveva ricevuto da piccola paziente. E così, è diventata lei un Giocamico, al servizio dei bambini di oggi.
E quando nella sala è stato sollevato il drappo, sembrava davvero di essere alla presentazione delle Ferrari di Formula 1. Anche perchè la dinamica dell'oggetto sotto il drappo ricordava davvero una formula uno: una risonanza magnetica, fedele ricostruzione di quelle vere, per abituare meglio il bambino a familiarizzare prima dell'esame medico. Un gesto che vale per quello che fa guadagnare, in termini di tempo e di efficienza, ma che soprattutto dimostra come davvero a Parma si è riusciti a mettere i bambini al centro del "loro" ospedale, inaugurato 7 mesi fa.
Un doppio capolavoro: di solidarietà, ma anche di imrprenditoria e di qualità da grande artigianato. Una iniziativa che ha messo insieme diverse aziende del Parmense: eccellenze che si sono messe insieme in un coro solidale degno davvero del bicentenario verdiano.  (vedi comunicato a fine articolo)
La cronaca della Festa della riconoscenza (Gazzetta di Parma 17 novembre)
Chiara Pozzati
Piccoli sotto esame. Ogni giorno, nel nostro ospedale, un bimbo viene sottoposto a tac o risonanza magnetica. Quaranta, quarantacinque minuti, fermi e immobili in quello che sembra un tunnel. Ma se lo strumento diventa gioco, da conoscere ed esplorare, la paura svanisce. Una «mini-risonanza», ecco il dono di Enrico Campari, il «mago» dei parastinchi, arrivato ieri nelle corsie dell’Ospedale dei bambini. Molto più di un semplice regalo per una data importante sul calendario. Già, perché l’associazione Giocamico, 15 anni di onorata carriera, ha dato il via alla tradizionale Festa della riconoscenza. Una realtà che accompagna per mano i piccoli, allevia le angosce delle famiglie e contribuisce a rendere le corsie (quasi) come casa propria. Ecco l’obiettivo della onlus guidata da Corrado Vecchi. E se il gioco diventa salute, serenità, scambio di amicizia , il sostegno del sodalizio si conferma la terapia buona. Insieme ai volontari dell’associazione ci sono i rappresentanti delle istituzioni e tutta la «famiglia» dell’ospedale. «La mamma dice sempre che non so star fermo» oppure «Ho paura dell’ago»: ecco le frasi tipo dei piccoli che si apprestano a sottoporsi a questo tipo di esami. I camici bianchi rispondono con pazienza e il paziente, a volte di pochi anni, esplode in un sorriso. «Credo che la Festa della riconoscenza sia un momento prezioso, fondamentale per la comunità – apre Leonida Grisendi direttore generale del Maggiore – e non solo. La risonanza magnetica è un esame che mette a dura prova perfino gli adulti. Ancora una volta, attraverso il gioco, i pazienti rispondono meglio al percorso di diagnosi e cura. Un modo semplice per accompagnare i bambini durante le terapie». Anche l’assessore al Welfare del Comune, Laura Rossi, e Marcella Saccani, assessore provinciale ai Servizi sociali, riconoscono il «grandissimo valore di questo dono. Ma soprattutto dell’associazione Giocamico, che allevia non solo il dolore dei pazienti ma anche quello delle famiglie». L’ultima parola spetta al «papà» di Pediatria e Oncoematologia pediatrica, Giancarlo Izzi, che rilancia sull’importanza della serenità dei bambini. «Ogni giorno i nostri piccoli si sottopongono a visite specialistiche. Il sostegno, l’impegno, l’esperienza di questa associazione sono diventati un tassello fondamentale per la salute dei bambini».

Come è nata la mini-risonanza (comunicato)
La B.F.B. ha realizzato gli stampi in acciaio per la realizzazione del tunnel e della bocca d’ingresso della risonanza più la fornitura delle sfere di scorrimento per la barella.                                                                                                                                                      Con questi stampi la Campari Compositi ha poi realizzato i particolari in fibra di carbonio.  
La Famiglia Ampollini  ha ho fornito i legnami per la realizzazione della parte strutturale della risonanza.                                                                                      
I Fratelli Aimi  hanno fresato i legnami per la realizzazione della base, delle centine di supporto per il tunnel della risonanza e la barella scorrevole
La carrozzeria Eurocar è anche specializzata nella verniciatura di particolari in composito, ed è per questo che ha contribuito all’ iniziativa, verniciando il tunnel e la bocca d’ingresso in fibra di carbonio della risonanza.
Alessandro Mora, artista parmigiano per la lavorazione del legno ha fornito la consulenza per il trattamento di finitura della struttura in legno della risonanza.
Color più ha fornito gli smalti speciali base acqua per la verniciatura di tutta la struttura in legno.
Custom Interiors ha fornito il materiale ed eseguito il rivestimento della barella e del tunnel superiore della risonanza. 
La Campari compositi ha realizzato il progetto della risonanza, i particolari in fibra di carbonio, il montaggio e coordinato tutte le  lavorazioni eseguite dal pool.
                                                                                                                                              
La B.F.B. ha realizzato gli stampi in acciaio per la realizzazione del tunnel e della bocca d’ingresso della risonanza più la fornitura delle sfere di scorrimento per la barella.Con questi stampi la Campari Compositi ha poi realizzato i particolari in fibra di carbonio.  
La Famiglia Ampollini  ha fornito i legnami per la realizzazione della parte strutturale della risonanza.                                                                                      
I Fratelli Aimi  hanno fresato i legnami per la realizzazione della base, delle centine di supporto per il tunnel della risonanza e la barella scorrevole
La carrozzeria Eurocar è anche specializzata nella verniciatura di particolari in composito, ed è per questo che ha contribuito all’ iniziativa, verniciando il tunnel e la bocca d’ingresso in fibra di carbonio della risonanza.
Alessandro Mora, artista parmigiano per la lavorazione del legno ha fornito la consulenza per il trattamento di finitura della struttura in legno della risonanza.
Color più ha fornito gli smalti speciali base acqua per la verniciatura di tutta la struttura in legno.
Custom Interiors ha fornito il materiale ed eseguito il rivestimento della barella e del tunnel superiore della risonanza. 
La Campari compositi ha realizzato il progetto della risonanza, i particolari in fibra di carbonio, il montaggio e coordinato tutte le  lavorazioni eseguite dal pool.
                                                                                                                                              

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

1commento

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Auto travolge persone alla fermata dell'autobus fra Cascinapiano e Torrechiara

cascinapiano

Travolto mentre va alla fermata del bus a Cascinapiano: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio

2commenti

Epidemia

Legionella: domani la svolta

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

furto

Via Dalmazia, i ladri se ne vanno con i coltelli

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

3commenti

Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

BORGOTARO

Addio al partigiano Ollio, commerciante pluridecorato

Lutto

Addio ad Angelo Ferri, il «fontaner»

Raid

Boschi di Carrega, auto forzate nel parcheggio

GIOVEDI' AL REGIO

Brunori Sas: «A casa tutto bene»

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

1commento

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

4commenti

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

43commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

12commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

terrorirismo

Istanbul, preso il terrorista della strage di Capodanno: "Ha confessato"

salute

Influenza: oltre 3 milioni a letto, il picco la prossima settimana

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

Calcio

I 10 giocatori piu' cari al mondo

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video