20°

36°

BUONE NOTIZIE

Il grande cuore del Cral Tep batte per la Scuola in ospedale

Donati nuovi arredi alla struttura frequentata dai piccoli pazienti

Il grande cuore del Cral Tep batte per la Scuola in ospedale

Il grande cuore del Cral Tep batte per la Scuola in ospedale

Ricevi gratis le news
0

 

Beppe Facchini
«La carica che riescono a trasmettere questi bambini è indescrivibile: per loro, studiare significa avere speranza nel futuro. Ed è qualcosa di impagabile per un’insegnante».
È con queste parole che descrive la sua esperienza a contatto quotidiano con i piccoli pazienti dell’Ospedale dei Bambini, Cecilia Bruschi, docente di discipline letterarie e coordinatrice della Scuola in Ospedale, un progetto, istituito negli anni cinquanta dal Ministero della Pubblica istruzione, per consentire ai giovanissimi ricoverati di studiare anche durante la degenza. 
A portare avanti l’iniziativa, fin dal suo esordio, è l’Istituto comprensivo «Giacomo Ferrari» di Parma, che da febbraio dispone di una stanza al terzo piano in via Abbeveratoia, arredata, da ieri, con nuovissimi mobili colorati donati dal gruppo Cral della Tep. 
«Lo abbiamo fatto volentieri, utilizzando i risparmi della nostra associazione» ha spiegato il presidente del circolo aziendale, Fausto Castelli, affiancato da alcuni soci, con uno in particolare che non è riuscito a trattenere le lacrime al momento della consegna ufficiale di sedie, scrivanie e armadi: si tratta del signor Maurizio Bolzoni, titolare dell’omonima officina meccanica in via La Spezia e primo a mettere mano al portafoglio per un gesto che il dirigente medico della Direzione Sanitaria dell’azienda ospedaliero-universitaria, Piero Vitali, ha definito «un grande esempio di intelligenza e sensibilità nei confronti di questa struttura». 
Oltre al Cral Tep e al signor Bolzoni, hanno reso possibile questa donazione l’associazione Vob, Volontari Ospedale dei Bambini, e la ditta Mattioli e Torelli di Basilicagoiano. 
E anche grazie alla loro collaborazione, i 23 insegnanti della Scuola in Ospedale (8 per quella primaria, 15 volontari per la secondaria), oltre a lezioni tenute talvolta nelle stanze di degenza dei piccoli studenti ricoverati (complessivamente, in media, 800 all’anno), hanno adesso a disposizione uno spazio idoneo per tenere i prossimi esami di terza media e restare in contatto con le scuole di provenienza degli alunni grazie ad una nuova linea telefonica che contribuirà a mantenere vivo il filo diretto con insegnanti e compagni di classe.  
Beppe Facchini

 

«La carica che riescono a trasmettere questi bambini è indescrivibile: per loro, studiare significa avere speranza nel futuro. Ed è qualcosa di impagabile per un’insegnante».È con queste parole che descrive la sua esperienza a contatto quotidiano con i piccoli pazienti dell’Ospedale dei Bambini, Cecilia Bruschi, docente di discipline letterarie e coordinatrice della Scuola in Ospedale, un progetto, istituito negli anni cinquanta dal Ministero della Pubblica istruzione, per consentire ai giovanissimi ricoverati di studiare anche durante la degenza. A portare avanti l’iniziativa, fin dal suo esordio, è l’Istituto comprensivo «Giacomo Ferrari» di Parma, che da febbraio dispone di una stanza al terzo piano in via Abbeveratoia, arredata, da ieri, con nuovissimi mobili colorati donati dal gruppo Cral della Tep. «Lo abbiamo fatto volentieri, utilizzando i risparmi della nostra associazione» ha spiegato il presidente del circolo aziendale, Fausto Castelli, affiancato da alcuni soci, con uno in particolare che non è riuscito a trattenere le lacrime al momento della consegna ufficiale di sedie, scrivanie e armadi: si tratta del signor Maurizio Bolzoni, titolare dell’omonima officina meccanica in via La Spezia e primo a mettere mano al portafoglio per un gesto che il dirigente medico della Direzione Sanitaria dell’azienda ospedaliero-universitaria, Piero Vitali, ha definito «un grande esempio di intelligenza e sensibilità nei confronti di questa struttura». Oltre al Cral Tep e al signor Bolzoni, hanno reso possibile questa donazione l’associazione Vob, Volontari Ospedale dei Bambini, e la ditta Mattioli e Torelli di Basilicagoiano. E anche grazie alla loro collaborazione, i 23 insegnanti della Scuola in Ospedale (8 per quella primaria, 15 volontari per la secondaria), oltre a lezioni tenute talvolta nelle stanze di degenza dei piccoli studenti ricoverati (complessivamente, in media, 800 all’anno), hanno adesso a disposizione uno spazio idoneo per tenere i prossimi esami di terza media e restare in contatto con le scuole di provenienza degli alunni grazie ad una nuova linea telefonica che contribuirà a mantenere vivo il filo diretto con insegnanti e compagni di classe.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti