-1°

14°

solidarietà

Una serata da modelle per le pazienti di Oncologia

Una serata da modelle per le pazienti di Oncologia

Lo spettacolo "Verso il sereno"

0

 

Margherita Portelli
C’erano modelle da incanto, domenica sera, sul palco dell’auditorium Paganini. Indossatrici «normali», nel senso più bello del termine, disposte a ballare, applaudire, salutare e prendersi in giro con una naturalezza invidiabile.
Erano loro le ospiti d’onore del grande evento: pazienti, dottoresse e infermiere del reparto di Oncologia dell’ospedale Maggiore che, a fin di bene, si sono prestate a fare da mannequin. Per il secondo anno l’associazione onlus «Verso il sereno», che da anni opera al fianco dei pazienti oncologici e delle loro famiglie, ha organizzato «Musica, danza ed eleganza», una sfilata benefica, ma anche una serata di musica e danza, carica di emozione, patrocinata e co-organizzata dal Comune di Parma e dall’Azienda ospedaliero-universitaria. Un auditorium gremito di parmigiani ha accolto le presentatrici Antonella Giuberti e Luisella Notari, spalleggiate dalla simpatica Lucia Salviati, mentre a dare il benvenuto ai presenti ci ha pensato la presidentessa di «Verso il sereno», l’associazione cui andranno i fondi raccolti durante la serata. «Un semplice grazie alle persone che hanno reso possibile tutto questo - ha spiegato Gabriella Barbacini -: i pazienti, gli enti, le istituzioni, gli sponsor, i cittadini e, naturalmente, i medici e tutto il personale del reparto di Oncologia». Ed è stato proprio Andrea Ardizzoni, direttore della struttura complessa di Oncologia medica, dal palco, a spiegare la duplice importanza dell’evento: «Da una parte c’è la raccolta fondi per una realtà associativa che da tempo lavora per assistere ed aiutare i malati – ha dichiarato -, dall’altra c’è la volontà di vivere una serata di allegria e serenità; quasi un esorcismo nei confronti di una patologia che, come vediamo questa sera, è perfettamente compatibile con la bellezza e l’eleganza». 
Una lode per l’iniziativa meritevole è giunta anche dalla vicesindaco, Nicoletta Paci. Dopo le danze dei ballerini di «Studio Dance», la sfilata si è aperta con i modelli di «Carillon» e con un tuffo nei colori d’Africa grazie agli abiti della stilista ivoriana Armani Aya Nadia Eve. Le movenze eleganti dei danzatori Rita Croce e Davide Turrini, insieme alle voci del soprano Valentina Broglia e di alcuni allievi della sua scuola, e al piano del maestro Milo Martani, hanno poi intervallato e accompagnato i défilé dei capi vintage di «Giusi Slaviero» (con borse «Silvia Gatti» e berretti «Feltro & Feltro»), le creazioni di «Boutique Martani», le passerelle da sera di «Marco Couture» e, dulcis in fundo, gli abiti da sposa di «Effetto Sposa». A truccare e pettinare per l’occasione le modelle sono stati i professionisti di Salone Roberta, Oriana e Centro Benessere di Rosa Curati. 
Il gran finale è stato affidato a «mille» sorrisi: quelli di tutti i protagonisti della serata che, saliti sul palco per un ballo, hanno dimostrato come la voglia di sfidare la malattia passi anche attraverso la condivisione. Parma, ancora una volta, ha risposto all’appello inondando il «Paganini» di applausi. Il ricavato della serata sarà utilizzato per i numerosi progetti che l’associazione «Verso il sereno», attiva dal 1986 grazie alla volontà di un gruppo di donne operate al seno, porta avanti da tempo a sostegno dei pazienti dell’Oncologia. 
Margherita Portelli

C’erano modelle da incanto, domenica sera, sul palco dell’auditorium Paganini. Indossatrici «normali», nel senso più bello del termine, disposte a ballare, applaudire, salutare e prendersi in giro con una naturalezza invidiabile.Erano loro le ospiti d’onore del grande evento: pazienti, dottoresse e infermiere del reparto di Oncologia dell’ospedale Maggiore che, a fin di bene, si sono prestate a fare da mannequin. Per il secondo anno l’associazione onlus «Verso il sereno», che da anni opera al fianco dei pazienti oncologici e delle loro famiglie, ha organizzato «Musica, danza ed eleganza», una sfilata benefica, ma anche una serata di musica e danza, carica di emozione, patrocinata e co-organizzata dal Comune di Parma e dall’Azienda ospedaliero-universitaria. Un auditorium gremito di parmigiani ha accolto le presentatrici Antonella Giuberti e Luisella Notari, spalleggiate dalla simpatica Lucia Salviati, mentre a dare il benvenuto ai presenti ci ha pensato la presidentessa di «Verso il sereno», l’associazione cui andranno i fondi raccolti durante la serata. «Un semplice grazie alle persone che hanno reso possibile tutto questo - ha spiegato Gabriella Barbacini -: i pazienti, gli enti, le istituzioni, gli sponsor, i cittadini e, naturalmente, i medici e tutto il personale del reparto di Oncologia». Ed è stato proprio Andrea Ardizzoni, direttore della struttura complessa di Oncologia medica, dal palco, a spiegare la duplice importanza dell’evento: «Da una parte c’è la raccolta fondi per una realtà associativa che da tempo lavora per assistere ed aiutare i malati – ha dichiarato -, dall’altra c’è la volontà di vivere una serata di allegria e serenità; quasi un esorcismo nei confronti di una patologia che, come vediamo questa sera, è perfettamente compatibile con la bellezza e l’eleganza». Una lode per l’iniziativa meritevole è giunta anche dalla vicesindaco, Nicoletta Paci. Dopo le danze dei ballerini di «Studio Dance», la sfilata si è aperta con i modelli di «Carillon» e con un tuffo nei colori d’Africa grazie agli abiti della stilista ivoriana Armani Aya Nadia Eve. Le movenze eleganti dei danzatori Rita Croce e Davide Turrini, insieme alle voci del soprano Valentina Broglia e di alcuni allievi della sua scuola, e al piano del maestro Milo Martani, hanno poi intervallato e accompagnato i défilé dei capi vintage di «Giusi Slaviero» (con borse «Silvia Gatti» e berretti «Feltro & Feltro»), le creazioni di «Boutique Martani», le passerelle da sera di «Marco Couture» e, dulcis in fundo, gli abiti da sposa di «Effetto Sposa». A truccare e pettinare per l’occasione le modelle sono stati i professionisti di Salone Roberta, Oriana e Centro Benessere di Rosa Curati. Il gran finale è stato affidato a «mille» sorrisi: quelli di tutti i protagonisti della serata che, saliti sul palco per un ballo, hanno dimostrato come la voglia di sfidare la malattia passi anche attraverso la condivisione. Parma, ancora una volta, ha risposto all’appello inondando il «Paganini» di applausi. Il ricavato della serata sarà utilizzato per i numerosi progetti che l’associazione «Verso il sereno», attiva dal 1986 grazie alla volontà di un gruppo di donne operate al seno, porta avanti da tempo a sostegno dei pazienti dell’Oncologia. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia