20°

36°

Buone Notizie

«Io, chirurgo in Afghanistan tra i talebani»

«Io, chirurgo in Afghanistan tra i talebani»
Ricevi gratis le news
0

di Marco Severo
Aveva studiato la cosa nei dettagli, Sandro Contini. Nel momento di preparare lo zaino, esempio, aveva messo gli scarponi ben in vista: «Non preoccuparti, cara - aveva poi detto alla moglie Marta - stavolta resto sulle montagne del nord, lontano dai deserti meridionali controllati dai talebani». Falso, naturalmente.
Come già l’anno scorso, anche stavolta il medico parmigiano di Emergency - 62 anni, chirurgo della nostra Università - ha tenuto la bocca cucita. Nel 2008 decise solo al rientro di rivelare d’essere stato a Lashkargah, Afghanistan del sud, nella provincia di Helmand. Una delle più pericolose. Tra quelle con la più alta densità di talebani.
Idem quest’anno, col trucco degli scarponi in aggiunta: «In famiglia ho evitato di farla troppo lunga, mi sembrava giusto non fare preoccupare nessuno» - sintetizza lui, sguardo generoso e modi spicci.  E' la quarta volta che Contini vola in Afghanistan per lavorare come chirurgo negli ospedali di Emergency, l’Ong fondata da Gino Strada per le vittime civili dei conflitti.
Tre mesi è rimasto tra i fondamentalisti col turbante, a Lashkargah, da gennaio a fine marzo. Giorno e notte il medico ha trattato feriti da arma da fuoco, da mine, da taglio, da crollo di abitazioni in uno dei tre ospedali afghani di Emergency: lo stesso in cui nel 2007 venne accolto, dopo la liberazione, il giornalista di «Repubblica», Daniele Mastrogiacomo.
«Ogni giorno arrivavano da noi in media una decina di pazienti - riferisce Contini - tutti feriti in combattimento». Sette, oltre al parmigiano, erano gli italiani presenti nel centro: «Emergency è l’unica Ong occidentale nella provincia di Helmand che, in qualche modo, viene tollerata dai talebani.
Le minacce, tuttavia, possono essere numerose». Ogni mattina il medico, insieme a colleghi e infermieri, si spostava in jeep tra casa e ospedale, percorrendo un tratto di strada assai pericoloso per la presenza di edifici governativi considerati target a rischio: «Gli echi degli spari e dei bombardamenti non erano troppo distanti da noi, e un giorno una bomba è esplosa a dieci metri dalla nostra abitazione». Segno che in Afghanistan la guerra continua: «Purtroppo sì - conferma Contini - anche se non viene particolarmente enfatizzata dai media».
Più che il racconto della sua missione, allora, al medico parmigiano preme fare un quadro della situazione - «drammatica» -  in cui versa il Paese: «Purtroppo fa male tornare ogni volta e constatare l’assenza quasi assoluta di miglioramenti nelle condizioni di vita, caratterizzate da una povertà e da una carenza di cure estreme. Esiste una sproporzione infinita tra l’immagine che dell’Afghanistan abbiamo in occidente e la situazione reale sul piano civile, sociale, sanitario».
Manca tutto nel Paese «degli aquiloni», nonostante siano trascorsi quasi otto anni dall’inizio di Enduring Freedom, l’operazione militare lanciata da Bush dopo l’11 settembre, «l’Afghanistan è ancora oggi in piena guerra - dice Contini - e la liberazione delle donne dal burqa, tanto sbandierata, è vera solo in parte poiché si tratta di un’usanza ancora molto radicata tra la gente del posto. Il governo Karzai, inoltre, non è padrone del territorio mentre i talebani rappresentano una minaccia reale in molte provincie».
Anche senza insistere sui tasti, sensibilissimi, delle considerazioni politiche, il tono della conversazione non cambia: «A fronte di qualche progresso registrato negli ospedali a Kabul - racconta il medico - la sanità nel resto del Paese è inesistente, nonostante alcuni “report” ottimistici. Gran parte dei territori montuosi, ad esempio, per buona parte dell’anno restano isolati dalla neve». A ciò si aggiunge l’intransigenza dei talebani, «che non tollerano alcuna collaborazione con gli occidentali, rendendo così impossibile anche l’avvio di piani di prevenzione come quello contro la tubercolosi. Forse - conclude Contini - il tentativo di dialogo con i fondamentalisti, preannunciato dal presidente Obama, potrebbe portare novità positive, anche se si tratta di una strada tutta in salita».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti