-4°

Buone Notizie

I primi ospiti salgono a bordo: la barca Speranza è realtà

I primi ospiti salgono a bordo: la barca Speranza è realtà
0

di Chiara Cacciani

«Bambini, questa barca è vostra». Come benvenuto a bordo non c'è male. Ma è inevitabile che loro - studenti di 10, 11, 12 anni delle scuole della Liguria in vista alla fiera «Slow fish» - sgranino gli occhi e si chiedano se Layla Cervi, presidentessa dell'associazione parmigiana «Crescere con noi», stia scherzando.
Tutti tranne Denise e Dalila. Loro, le due «portabandiera» del gruppo dei ragazzi dell'Oncoematologia pediatrica del Maggiore che ha scelto il nome del peschereccio,  lo sanno già: da ieri  «Speranza» è patrimonio galleggiante  dei bambini di tutta Italia. Farà salire a bordo le classi delle scuole medie inferiori che vorranno imparare quanto sia buono il mare:  riconoscere le   specie ittiche e spadellare a fianco di chef e pescatori, scoprendo i segreti di un'alimentazione sana ed equilibrata.
Non solo: un posto d'onore lo avranno sempre i bambini meno fortunati in salute. Grazie al legame speciale che si è creato tra «Crescere con noi», il reparto pediatrico parmigiano guidato dal professor Giancarlo Izzi, l'ospedale Gaslini di Genova e la collaborazione con il Comando generale delle Capitanerie di porto italiane, si potranno vivere  spensierate giornate sul mare. Il mare come terapia, insomma.
    L'appuntamento per il varo del peschereccio,   ieri al molo della Fiera di Genova, perchè proprio al porto antico del capoluogo ligure  la barca parmigiana troverà la sua casa e già da maggio potrà iniziare a ricevere i primi ospiti. 
Palloncini colorati, magie di clown e barchette di carta - rigorosamente con la scritta «Speranza» - sono ad accogliere i marinai provetti. «E' davvero un sogno che si realizza», dice con gli occhi lucidi Layla Cervi - I sorrisi che riusciremo a regalare ai bambini non hanno prezzo». I due anni e mezzo di strada per arrivare alla realizzazione del progetto li ricorda il vicepresidente di «Crescere con noi» Giorgio Stacchi: «Il peschereccio, partito da Chioggia,  è arrivato a Genova ed è stato adottato da tanti cantieri navali. C'è grande entusiasmo,  ora, nel vederlo  pronto ad accogliere i ragazzi».
  Don Gianni, cappellano militare, benedice una «iniziativa piena d'amore»; l'ammiraglio Ferdinando Lolli parla di un «progetto encomiabile, che regala un momento di felicità anche all'infanzia sofferente. Siamo orgogliosi di partecipare». «L'idea di pescare e cucinare affascina i bambini. Due anni fa avevamo visto il relitto del peschereccio, ma non sapevamo se questo sogno si sarebbe davvero  realizzato», raccontano Piera Tovanelli, caposala dell'Oncoematologia pediatrica del Maggiore e l'insegnante «in corsia» Maria Teresa Bacchi. «I nostri bambini sono entusiasti - conferma Daniela Caprino, responsabile degli psicologi del Gaslini - L'educazione al mare e all'alimentazione sono aspetti fondamentali per  tutti i più giovani».
 Porta con sè il saluto del sindaco di Parma Pietro Vignali e dell'assessore Fabio Fecci, il delegato all'associazionismo Ferdinando  Sandroni: «Prima noi parmigiani eravamo aspiranti guardiamarina, oggi siamo ufficiali di rotta a tutti gli effetti. Invito le associazioni parmensi a contattare “Crescere con noi” e a far salire a bordo i loro ragazzi». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

3commenti

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

2commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INGV

Le onde sismiche della scossa 5.5 nel Centro Italia Video

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta