20°

35°

Buone Notizie

La mano tesa di Parma in aiuto della Bielorussia

La mano tesa di Parma in aiuto della Bielorussia
Ricevi gratis le news
0

Questa volta è filato tutto liscio: la precisione nel carico era tale che neppure l’occhiuta burocrazia bielorussa ci ha messo lo zampino, così  i 12 volontari parmigiani hanno potuto consegnare personalmente ai destinatari i 220 quintali di materiale, che alla fine di marzo avevano preso la via di Gomel a bordo di uno stracarico Tir. Passati dogane e controlli (il tempo di giacenza è previsto in circa un mese), il materiale è stato «liberato» e  i delegati di «Help for children», che nel frattempo avevano raggiunto Gomel nella seconda metà di maggio, hanno potuto procedere personalmente alle lunghe e complicate operazioni di consegna.
 Si è così conclusa nel migliore dei modi questa nuova avventura di solidarietà nelle zone colpite dalla nube nucleare della centrale di Chernobyl, che porta la firma dell’associazione parmigiana, impegnata soprattutto nel dare ospitalità nei periodi estivi a ragazzi delle zone contaminate. Alla volta della Bielorussia sono partiti soprattutto generi alimentari (raccolti in gran parte grazie alle collette alimentari davanti alle casse dei supermercati e per la parte restante proventi della generosità di alcune ditte alimentari parmensi), ma anche vestiario, materiali per l’igiene personale e collettiva, giocattoli per i bambini.

Con le derrate alimentari sono stati confezionati oltre 500 pacchi nominativi consegnati ad altrettante famiglie che vivono nei villaggi più poveri  di Strukacev, e Kucin-Kamenka. La maggior parte del carico è stata distribuita in strutture da tempo seguite da Help for children, quali l’ospedale psichiatrico infantile di Gomel, e gli  orfanotrofi (dai quali provengono i bambini per i soggiorni estivi in gruppi) di Gomel, Babici, Recica (da qui vengono i ragazzi audiolesi ospitati a Sorbolo), e Ulukovje, che dall’anno scorso  manda a Noceto 7 bambini colpiti da sindrome di Down. I volontari parmigiani - 12 in tutto - coordinati dal vicepresidente Gianpio Baroni (veterano di queste missioni) sono arrivati in Bielorussia a bordo di due camper e hanno soggiornato nella città di Recica (a Gomel non c’erano posti liberi) per i sei giorni necessari a portare a termine la missione. «Tutto è filato liscio - dice al ritorno Gianpio Baroni - nel viaggio non ci sono stati problemi, niente intoppi alle frontiere». E la Bielorussia com’è vista dagli occhi di un  veterano? «In questi ultimi anni sono stati fatti grossi passi avanti - conferma Baroni - ora nei negozi si trova di tutto, ma pochi hanno i soldi per comprare, perché c’è notevole disparità sociale. A Gomel c’è l’ospedale nuovo, Recica è ordinata come una cittadina nordeuropea, nei villaggi sono rimasti indietro, come da noi nel dopoguerra. Finalmente - aggiunge Baroni - anche per gli orfanotrofi si è attivata una politica di progressiva riduzione, e già si registrano consistenti cali numerici. Ma i bambini bielorussi hanno ancora bisogno di noi. E cercheremo di aiutarli  con corsi di formazione professionale quando escono dalle strutture: è questo il progetto nuovo che stiamo mettendo in atto, insieme ad “Help Lunigiana”, con la collaborazione delle province di Parma e Massa Carrara. Sarà la nostra sfida più avanzata nei prossimi mesi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sorbolo: il girone dei golosi Foto

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

2commenti

Accoglienza

Profughi, ecco la giornata tipo

1commento

Varsi

Colto da malore, grave il sindaco Aramini

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

5commenti

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

1commento

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

1commento

CAMPIONI

Emanuele, Filippo e Matteo, i ragazzini d'oro

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

7commenti

natura

Mamme d'Appennino: la volpe allatta i suoi cuccioli Video

1commento

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

Milano

Avvocatessa accoltellata in studio: è grave

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

SPORT

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

11commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre