11°

26°

Buone Notizie

«Tre ascensori per i disabili»

«Tre ascensori per i disabili»
2

Caterina Zanirato
I diversamente abili riescono a mettere d’accordo destra e sinistra. L’assessore con delega all’agenzia alla disabilità, Giovanni Paolo Bernini, sollecitato da una lettera inviata dalla deputato Carmen Motta, ieri mattina ha effettuato un sopralluogo per verificare l’accessibilità della stazione temporanea. Nonostante alcuni interventi siano già stati effettuati, dopo segnalazioni arrivate dalle associazioni (è il caso dello scivolo posizionato in entrata e in uscita dal bar della stazione), sono ancora molte le lacune presenti nella struttura. E altrettanti i disagi per i disabili, che si vedono negata la dovuta autonomia di movimento. I problemi non sono poi così semplici da risolvere: il progetto è stato realizzato da Stu stazione, società che fa capo al Comune, ma la proprietà dell’area è delle Ferrovie dello stato (Rfi) ed è a questa società che bisogna fare appello per modificare il progetto.
Il problema principale è dato dalla scalinata che porta ai binari. E’ presente un montascala, ma l’impianto è utilizzabile solo inoltrando 24 ore prima un’apposita richiesta alla cooperativa bolognese che ne gestisce il funzionamento, la Portabagagli. Nel caso di emergenze, o semplicemente viaggi non preventivati, il disabile dovrà chiedere la collaborazione del personale o della polizia ferroviaria. «Il sistema del montascala su prenotazione non funziona - commenta Bernini -. Un disabile, ma anche un anziano che si muove a fatica o una mamma con il proprio bimbo in carrozzina, non sono liberi di viaggiare quando vogliono. E devono sperare che le urgenze di spostamento capitino solo di giorno, quando il personale della stazione può aiutarli a scendere le scale. Se succede di notte, si ritroverebbero abbandonati».
Per questo motivo, l’assessore, in accordo con Motta e l’assessore regionale Peri, hanno deciso di fare pressione sulle Ferrovie dello stato e ottenere la realizzazione di 3 ascensori, uno a binario più all’entrata della stazione. «Si tratta di opere che saranno utili anche per la stazione che arriverà fra tre anni, dato che i binari rimangono gli stessi - commenta Bernini -. Parma è diventata capofila del libro bianco, progetto che promuove l’accessibilità nelle strutture, e a gennaio ospiterà una conferenza nazionale sulla disabilità. La stazione non può rimanere in questo stato».
Per risolvere il problema, Motta aveva proposto poi di installare un montascala a gettoniera, anche a carico dell’utente: «Certo, sarebbe una piccola spesa, ma l’utente conquisterebbe l’autonomia di movimento all’interno della stazione» commenta il collaboratore dell’onorevole, Fabio Moroni. Altro nodo da risolvere, le biglietterie automatiche: «Sono tutte alte, per persone normodotate - fa notare Moroni -. Ne servirebbe almeno una dell’altezza di chi è in sedia a rotelle. Altrimenti come fa a farsi il biglietto quando tutto è chiuso?».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • monica

    11 Agosto @ 02.05

    FINALMENTE!

    Rispondi

  • Antonio

    30 Luglio @ 16.51

    Pregmatismo, determinazione. Dopo il "libro bianco" servono solo fatti, come questo.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

3commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

1commento

sondaggio

Dall'anno prossimo torna la Serie C (addio Lega Pro): siete d'accordo?

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

tardini

Da domani (sabato 27) la prevendita di Parma-Lucchese

COLLECCHIO

Guardia di Finanza alla Copador

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

4commenti

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

3commenti

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

4commenti

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

La denuncia

Asili e materne, graduatorie col «trucco»

3commenti

Lega Pro

Parma, e adesso la Lucchese

1commento

Intervista al dG

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Iniziativa

Per il mese di giugno acqua gratis nelle casette Iren

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

Iniziativa

Acer Parma, bollette listate a lutto per le vittime di Manchester

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

2commenti

ITALIA/MONDO

made in italy

Addio a Laura Biagiotti, "signora della moda" - Gallery

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

WEEKEND

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Moto

Rossi, notte serena all'ospedale

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

2commenti

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima