-1°

Buone Notizie

La riscossa delle ragazze alla pari

La riscossa delle ragazze alla pari
0

 Roberta Marcuccilli

«Cerco ragazza madrelingua da ospitare per aiutare mia figlia, di 13 anni, ad apprendere l’inglese». O ancora: «Voglio fare la ragazza alla pari per imparare il francese. Cerco famiglia disposta ad offrirmi vitto e alloggio, ricambio con lavori domestici e da babysitter».
Aiuti in casa per una stanza
Sono solo due degli annunci pubblicati da alcune parmigiane su siti che si occupano di lavoro «au pair». Con l’espressione «alla pari», au pair nel linguaggio internazionale, s'intende la permanenza, al massimo di un anno, di una ragazza straniera in una famiglia ospitante. La giovane in cambio di aiuti in casa riceve una stanza, cibo e un piccolo compenso variabile da nazione a nazione. Si tratta di uno dei modi più antichi scelti da tante studentesse, e pochi studenti, per trascorrere un periodo all’estero. E a Parma? Il lavoro alla pari è un ricordo lontano o c'è ancora qualche giovane volenterosa che per imparare una lingua è disposta a rimboccarsi le maniche?
Agenzie ad hoc
«È un fenomeno che nella nostra città sta lentamente riapparendo - dicono all’Informagiovani del Comune -. In Italia ci sono diverse agenzie specializzate nella gestione di programmi di lavoro alla pari. I nostri utenti, però, spesso sono interessati ad altri tipi di esperienze all’estero. Noi consigliamo comunque di visitare alcuni siti riservati a questo tipo di lavoro». I principali sono www.iapa.org e www.uapa.net. Iapa (International au pair association) e Uapa (Universal au pair association) sono le maggiori associazioni di agenzie che si occupano di lavoro alla pari. «A Parma non ce ne sono», puntualizzano all’Informagiovani. Ci pensa il web. Online ci sono molti siti su cui è possibile pubblicare avvisi di offerta e domanda. Tanto per citarne altri: www.annunci.it , www.studenti.it, www.bakeca.it. E non mancano parmigiane, che cercano su internet la loro occasione. E famiglie parmigiane che come baby sitter cercano ragazze alla pari al posto delle «badanti».
Diritti e doveri
Ricordiamo che le ragazze «au pair» costituiscono una categoria specifica che non è né quella di studentesse, né quella di lavoratrici. Non sono trattate da dipendenti retribuite, come badanti o colf, e sono abbastanza libere di muoversi grazie all’orario di lavoro ridotto: cinque ore giornaliere per un totale di trenta ore settimanali.
 Le giovani che decidono di provare quest’esperienza vengono inserite nel contesto socio-culturale della famiglia che le ospita. Per due o tre volte la settimana possono anche frequentare un corso di lingua, entrando così in contatto con un altro ambiente nuovo.
 Come in passato, ancora oggi questo tipo di soggiorno offre a molte ragazze un’occasione per migliorare la conoscenza della lingua, ma anche un’opportunità per sviluppare autonomia e disinvoltura. Da imparare ce n'è, è lo spirito di sacrificio che manca. Almeno a Parma.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

1commento

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

anteprima

Polemica clochard, contro la Chiesa un attacco "strano" Video

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

2commenti

Ausl

Meningite e vaccini: attivata un'e-mail per chiedere informazioni ai medici

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

36commenti

Parma

Trovati in un giorno 3 veicoli rubati: uno scooter, una Clio e una Fiat Ritmo

Parma

Ancora una settimana di gelo, possibili nuove nevicate in Appennino Video

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

Senzatetto

Tante iniziative per i senzatetto. E' polemica fra il Comune e la Diocesi

5commenti

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

23commenti

musica

Giulia, una stella del jazz pronta a brillare

La felinese è in finale al Concorso Bettinardi

Gazzareporter

Il Mondo di Flo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

11commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

sindacati

Trasporto aereo, differito lo sciopero del 20

Motori

La Germania chiede il richiamo di Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video