10°

19°

Buone Notizie

Parma-L'Aquila: ecco l'università «intelligente»

Parma-L'Aquila: ecco l'università «intelligente»
0

di  Marco Federici

 Nelle tende azzurre della protezione civile ci sono le aule dove si discutono le tesi, le segreterie degli studenti, gli uffici dei dottorati di ricerca. Si fa lezione  dentro le strutture d’emergenza donate da enti e fondazioni.
  A Coppito, nel cuore dell’università aquilana   sbriciolata dal grande sisma, è stato fissato  uno dei blocchi da cui far scattare la ricostruzione: un altro piccolo, grande tassello della rinascita, un edificio «intelligente»,  come lo definiscono un po’ tutti, che annoda i fili della solidarietà, della sicurezza, del rispetto dell’ambiente,  dell’innovazione tecnologica e della ricerca.
  E intelligente lo è davvero:  è a prova di terremoto, è fatto di  materiali riciclabili e soprattutto  si  alimenta solo con l’energia solare. Non ha un camino da cui sputare fuori anidride carbonica. Riscaldamento d’inverno,  aria fresca d’estate,  acqua calda, corrente per accendere lampade o per mandare  fax: tutto funziona con  i pannelli posizionati sul tetto senza bisogno di succhiare altra energia. E tutto ciò è possibile perché le pareti dell'edificio  e i tripli vetri delle finestre sono fatti di materiali  in grado di fornire un isolamento termico tale da ridurre in modo consistente (oltre il cinquanta per cento)   il fabbisogno energetico  rispetto ad un edificio  tradizionale.  
Una palazzina rossa a due piani di duecento metri quadrati, incastonata  tra le cime innevate  del Gran Sasso,     realizzata in un mese e mezzo   e donata all’università dell’Aquila (il costo è di circa  300 mila euro) dalla CogEsi, l’associazione temporanea di impresa formata dalle azienda parmigiane Coge  costruzioni generali e Consorzio Esi: la stessa che ha realizzato due palazzine a  Bazzano e ne sta costruendo altre cinque a Paganica, due delle frazioni dove si concentrano i nuovi quartieri. 
E la cornice dentro la quale si inserisce la realizzazione del nuovo edificio è il protocollo di intesa firmato a giugno dall’ateneo di Parma e da quello abruzzese, per avviare collaborazioni didattiche e scientifiche.   «Di fatto  -  spiega Carlo Bucci, presidente del Consorzio Esi  -  l’università abruzzese non pagherà le  bollette di luce e gas. In pratica l’autonomia dell’edificio è assicurata da un principio  di scambio: l’Enel acquisisce l’energia in eccesso prodotta dai panelli solari e la rilascia  quando  la produzione è inferiore al fabbisogno. Nell’arco di un anno  il bilancio è in pareggio e dunque non ci sono spese».  
Ieri il taglio del nastro di quella che probabilmente diverrà la nuova sede del rettorato.  Sarà un edificio laboratorio che spingerà l’università dell’Aquila, il vero motore economico della città, verso la stagione della ricostruzione. Le strumentazioni che  sono state applicate nella struttura serviranno a verificare  il comportamento della palazzina  rispetto alle sollecitazioni sismiche e alle prestazioni delle tecnologie utilizzate. «L'edificio  - aggiunge Massimo Mion,  consigliere delegato  di Coge   -  è l'esempio di un nuovo modo di costruire sia nel pubblico che nel privato:   sicuro, ecocompatibile e  allo stesso tempo molto confortevole».  
La palazzina  porterà anche  quattrini nelle casse dell’ateneo aquilano:  per i prossimi vent’anni l’università incasserà  circa 9 mila euro all’anno, erogati  dal Gestore servizi energetici quali contributi a chi installa pannelli solari. «Il terremoto è stato la più grande tragedia che potesse abbattersi sull’Aquila -  dice il rettore dell’ateneo abruzzese Ferdinando Di Iorio -. Ma adesso dobbiamo ricostruire la città più bella, più sicura e  più moderna di prima. E questo edificio è un esempio di come si può guardare al futuro e crescere meglio rispetto al passato». 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

Occhiello

230317 Notizia 8

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery