-3°

Buone Notizie

In Zambia un container di aiuti targato Parma

0

Da Parma un ponte di solidarietà verso lo Zambia: un container carico di semi di mais, concime, generi alimentari e umanitari per dare concretamente una mano a una popolazione ridotta allo stremo da un’emergenza alimentare che sembra non avere fine. L’iniziativa è dell’associazione Sorridi bimbo onlus, attiva in Zambia con progetti di cooperazione allo sviluppo, della Provincia e dal Consorzio agrario, ed è nata a seguito dell’emergenza alimentare che ha colpito lo stato africano dello Zambia nella primavera del 2008: nei mesi di marzo e aprile 2008 le forti alluvioni hanno pesantemente rovinato i raccolti, mettendo in ginocchio molte famiglie e causando la morte di adulti e bambini. A dare l’allarme sono state soprattutto le associazioni umanitarie impegnate in loco con i loro progetti, che si sono attivate per dare una risposta all’emergenza: in questo caso è stata l’associazione Comunità Papa Giovanni XXIII a coinvolgere Sorridi Bimbo, sua partner dal 2001 in molte iniziative in Zambia, la quale ha a sua volta contattato le istituzioni.
Ciò che si chiedeva era di procurare un tipo di aiuti diverso dal solito: non solo cibo ma anche semi e fertilizzante, per permettere alle popolazioni di “rivalersi sulla natura” e recuperare dignità; grazie a questi aiuti, infatti, avrebbero potuto coltivare di nuovo i loro campi e raccogliere i loro prodotti.
Il container è stato spedito in Zambia, dov’è arrivato nei giorni scorsi, con 30 mila semi di mais, 8 tonnellate di urea (uno speciale concime), generi alimentari e umanitari di varia natura: pasta, riso, ma anche materassi, reti, cuscini, banchi, sedie e lavagne per le scuole speciali dei ragazzi disabili.  Il tutto è arrivato proprio in tempo per la semina.
Diversi i soggetti coinvolti: l’associazione Sorridi bimbo di Parma; la Provincia di Parma, che si è attivata per mettersi in contatto con il Consorzio Agrario e per la ricerca di uno spedizioniere per consentire l’invio del container ad un costo non oneroso per l’associazione; il Consorzio Agrario di Parma, che ha donato sementi fertilizzanti specifici per il territorio e il clima di quella zona; Catone trasporti, che ha offerto il container; l’associazione “Azione solidale”, che ha messo a disposizione il suo magazzino a Calerno per la raccolta dei generi alimentari; privati cittadini con le loro donazioni.
“Questa è una delle tante azioni che le associazioni del nostro territorio, in sinergia con le istituzioni e con altre realtà locali, fanno per il Sud del mondo”, ha spiegato nella conferenza stampa di oggi in piazza della Pace l’assessore provinciale alla Solidarietà internazionale Gabriele Ferrari. “In questi giorni dal vertice Fao di Roma sono usciti dati eloquenti: ogni giorno muoiono di fame 17mila bambini, l’equivalente di una città come Salsomaggiore, e oltre un miliardo di persone non hanno di che vivere. Da fare, dunque, c’è ancora tanto, e questa azione positiva è anche un’occasione per riflettere su quello che tutti potremmo fare di più e meglio”.
“In Zambia le famiglie vivono con meno di un euro al giorno. La popolazione è caratterizzata da una percentuale di bambini molto alta, e da una pesantissima incidenza dell’Aids. In queste condizioni, se le piogge rovinano un raccolto viene a mancare quel precario equilibrio che consente alla struttura sociale di reggersi”, ha osservato la presidente di Sorridi Bimbo Erika Cerdelli, che del container ha detto: “Con i generi alimentari c’erano sementi e concimi, per dare la possibilità alla popolazione di contrastare le avversità determinate dalla natura: per far sì che quelle persone possano seminare i loro campi e raccogliere qualcosa dalla loro terra”. Non solo cibo e altri aiuti, dunque, ma anche strumenti per poter crescere autonomamente: “L’obiettivo – ha sottolineato Ferrari - deve essere proprio questo: aiutarli a crescere per renderli sempre più autonomi e indipendenti”. Pieno appoggio anche dal Consorzio agrario: “Il Consorzio è particolarmente attento e sensibile su questi temi”, ha detto Vincenzo Miodini, che ha aggiunto: “Quelle che abbiamo messo a disposizione sono sementi di ultima generazione, che dovrebbero dare un risultato migliore”.
In chiusura di conferenza stampa dall’assessore Ferrari è arrivata una proposta: “Parma è la capitale della Food valley ed è sede dell’Authority alimentare, noi vorremmo che diventasse anche il luogo in cui decollino iniziative volte a far sì che il cibo sia un bene a disposizione di tutti. La nostra ambizione – ha spiegato Gabriele Ferrari - sarebbe proprio quella di creare una fondazione che coinvolga gli enti pubblici, le associazioni e i soggetti privati per fare in modo che Parma riesca ad essere un esempio e un motore a livello internazionale su cosa vuol dire una giusta e sana cooperazione, partendo dal diritto fondamentale che è quello alla vita. E senza cibo non c’è vita”. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

1commento

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

1commento

Polizia municipale

Dalla Puglia a Collecchio in tre ore? No, tachigrafo truccato: maxi-multa

LEGA PRO

Il Parma di D'Aversa debutta a Bolzano con il Sudtirol Diretta dalle 14,30

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22 di ieri 

parma

Luminarie: spesi 125mila euro

1commento

Inchiesta

E' emergenza truffe, anziani nel mirino: ecco le "trappole" più utilizzate

Politica

Pellacini: "Via D'Azeglio, sala giochi al posto del market?"

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

9commenti

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Sala Baganza

Festeggiano 50 anni di matrimonio aiutando la Casa della salute 

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

14commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Scivolano in un dirupo: un morto e due feriti

MONTECCHIO EMILIA

Vende Audi A4 a 1.800 euro ma è una truffa: denunciato bergamasco

1commento

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

REGALI DI NATALE 2016

Scopri il regalo giusto per il tuo lui

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento