10°

18°

Buone Notizie

Il carretto

Il carretto
1

Gabriele Balestrazzi

La chiamano "Festa delle riconoscenza". E da otto anni ho il piacere di esserci, come giornalista, per guidare la tavola rotonda che precede le premiazioni annuali di Giocamico.

Giocamico è una realtà particolare del nostro fertile volontariato. Un piccolo esercito (886 volontari si sono succeduti in questi anni), che si appoggia sulla cooperativa "Le mani parlanti", sul dialogo con i medici dell'ospedale incarnato dal rapporto con il direttore dell'oncoematologia pediatrica Giancarlo Izzi, e sull'appoggio delle istituzioni (Azienda ospedaliero-universitaria, Provincia e Comune, da sempre presenti alla Festa della riconoscenza e da sempre al fianco di Giocamico anche economicamente).

Quanto valga questa attività, lo dicono già i numeri: quest'anno si arriverà a quasi 27mila ore spese al fianco dei piccoli pazienti, allo scopo di alleggerire il più possibile l'impatto con il ricovero ospedaliero. Ma più ancora lo dicono, ogni anno, le persone che con Giocamico hanno a che fare: i bambini stessi, in un video toccante. E soprattutto i genitori. Ogni anno la "festa" lascia spazio a testimonianze coraggiose e difficili, di genitori che hanno vissuto il dramma di un figlio gravemente ammalato e che in quel momento così difficile hanno trovato in Giocamico un Amico vero. "Da numeri, come improvvisamente si diventa - ha detto un padre - Giocamico ci ha fatto ridiventare persone. C'era sempre un "giocamico" che bussava alla porta, faceva giocare e sorridere il nostro bambino, e riusciva per qualche mezzora a fare volare anche noi, al di là del contesto pesante di quei giorni".

E a un certo punto, fra i grafici con i numeri e queste testimonianze toccanti, sullo schermo del Centro congressi è sbucato un carretto, tutto colorato, come vedete nella foto. Una pazza idea, un'idea a colori: l'idea che i bambini possano dirigersi verso la sala operatoria su quel carretto (con tanto di volante...) anzichè su una fredda barella.

A quel punto hanno tutti guardato Sergio Venturi, il direttore dell'Azienda ospedale presente come ogni anno alla festa di Giocamico. E lui ha alzato gli occhi al cielo, come a simboleggiare le perplessità sue e quelle che magari arriveranno da altri, perchè non è facile inserire certi meccanismi strani nelle rigide regole del mondo medico-sanitario. Non ha detto nè sì nè no, ma ha significativamente ricordato il suo intervento per conservare la sala dove Giocamico (altra "pazza idea") ha allestito una tac-giocattolo, perchè i bambini non avessero un impatto traumatico con la tac vera.

Se quel carretto circolerà davvero, nelle corsie dell'ospedale, è presto per dirlo. Però è bello che in questa città, nei tempi grigi della crisi, qualcuno abbia idee così colorate. E per gli altri.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Antonio

    25 Novembre @ 18.04

    Per necessità i nostri ospedali hanno i colori asettici del bianco e del verde. Ben vengano i colori e le innovazioni che rendono meno traumatica la degenza dei piccoli.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery