16°

Buone Notizie

Il carretto

Il carretto
1

Gabriele Balestrazzi

La chiamano "Festa delle riconoscenza". E da otto anni ho il piacere di esserci, come giornalista, per guidare la tavola rotonda che precede le premiazioni annuali di Giocamico.

Giocamico è una realtà particolare del nostro fertile volontariato. Un piccolo esercito (886 volontari si sono succeduti in questi anni), che si appoggia sulla cooperativa "Le mani parlanti", sul dialogo con i medici dell'ospedale incarnato dal rapporto con il direttore dell'oncoematologia pediatrica Giancarlo Izzi, e sull'appoggio delle istituzioni (Azienda ospedaliero-universitaria, Provincia e Comune, da sempre presenti alla Festa della riconoscenza e da sempre al fianco di Giocamico anche economicamente).

Quanto valga questa attività, lo dicono già i numeri: quest'anno si arriverà a quasi 27mila ore spese al fianco dei piccoli pazienti, allo scopo di alleggerire il più possibile l'impatto con il ricovero ospedaliero. Ma più ancora lo dicono, ogni anno, le persone che con Giocamico hanno a che fare: i bambini stessi, in un video toccante. E soprattutto i genitori. Ogni anno la "festa" lascia spazio a testimonianze coraggiose e difficili, di genitori che hanno vissuto il dramma di un figlio gravemente ammalato e che in quel momento così difficile hanno trovato in Giocamico un Amico vero. "Da numeri, come improvvisamente si diventa - ha detto un padre - Giocamico ci ha fatto ridiventare persone. C'era sempre un "giocamico" che bussava alla porta, faceva giocare e sorridere il nostro bambino, e riusciva per qualche mezzora a fare volare anche noi, al di là del contesto pesante di quei giorni".

E a un certo punto, fra i grafici con i numeri e queste testimonianze toccanti, sullo schermo del Centro congressi è sbucato un carretto, tutto colorato, come vedete nella foto. Una pazza idea, un'idea a colori: l'idea che i bambini possano dirigersi verso la sala operatoria su quel carretto (con tanto di volante...) anzichè su una fredda barella.

A quel punto hanno tutti guardato Sergio Venturi, il direttore dell'Azienda ospedale presente come ogni anno alla festa di Giocamico. E lui ha alzato gli occhi al cielo, come a simboleggiare le perplessità sue e quelle che magari arriveranno da altri, perchè non è facile inserire certi meccanismi strani nelle rigide regole del mondo medico-sanitario. Non ha detto nè sì nè no, ma ha significativamente ricordato il suo intervento per conservare la sala dove Giocamico (altra "pazza idea") ha allestito una tac-giocattolo, perchè i bambini non avessero un impatto traumatico con la tac vera.

Se quel carretto circolerà davvero, nelle corsie dell'ospedale, è presto per dirlo. Però è bello che in questa città, nei tempi grigi della crisi, qualcuno abbia idee così colorate. E per gli altri.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Antonio

    25 Novembre @ 18.04

    Per necessità i nostri ospedali hanno i colori asettici del bianco e del verde. Ben vengano i colori e le innovazioni che rendono meno traumatica la degenza dei piccoli.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

1commento

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

anteprima gazzetta

La nuova (spregevole) trovata dei truffatori? Il rilevatore del gas

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tribunale

Il pm: "Delinquente abituale". Carminati (dal carcere di Parma) esulta

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

mafia

Aemilia: una "squadra" di quattro Pm per l'appello

Dda chiede sentire chi ha indagato su dichiarazioni di Giglio

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

3commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

2commenti

polizia

Paura a Londra e Berlino: tensione a Westminster (terrorismo) e spari in un ospedale (un ferito) Foto

SOCIETA'

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling