Buone Notizie

Ikea raccoglie e dona alla Pubblica 630 coperte usate

Ikea raccoglie e dona alla Pubblica 630 coperte usate
Ricevi gratis le news
3

 I clienti del negozio Ikea di Parma hanno risposto con grande generosità all’iniziativa «Riscalda la notte» consegnando in 10 giorni più di 630 coperte ai volontari dell’Assistenza Pubblica. In cambio hanno ricevuto un buono acquisto di 10 euro. 

 Le coperte e i piumoni raccolti verranno tutti impiegati in aiuto ai più bisognosi.  Una parte sarà distribuita dai volontari dell’Assistenza Pubblica, con il pulmino del freddo, che durante le notti invernali si sposterà per la città e raggiungerà gli anziani, le persone senza reddito e gli stranieri disoccupati che si trovano in strada, accompagnando chi lo desidera ai dormitori, sostentando chi, per scelta, vuole restare fuori. 
 Le coperte rimanenti verranno donate alla Caritas e ad «Azione solidale», che provvederanno a completare la distribuzione. 
Ikea e Assistenza Pubblica ringraziano  chi ha aderito all’iniziativa.  Grazie a «Riscalda la notte», che ha coinvolto tutti punti vendita italiani, Ikea ha raccolto complessivamente 18.000 coperte e piumoni usati.  «Il successo di questa attività - dicono i responsabili dello store di Parma -  dimostra ancora una volta che Ikea può fare la differenza solo insieme ai suoi clienti, che con un piccolo gesto fanno la loro parte: Ikea ha così la possibilità di unire i loro sforzi a favore delle associazioni impegnate nel sociale.  L’obiettivo di questo progetto è quello di educare al riuso ed al consumo intelligente che, come ha confermato il consenso all’iniziativa, può essere effettuato anche in una struttura commerciale». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rosetta

    06 Dicembre @ 19.34

    Mahurin perche devi vedere il marcio qui, credo che l'azieda in questione abbia coinvolto così tante persone che si sono sentite utili. apri la mente non essere sempre pessimista , io vedo sempre il bicchiere mezzo pieno ,provaci per 1 volta. buon natale .rosetta

    Rispondi

    • Mahurin

      06 Dicembre @ 20.50

      Carissima Rosetta, Io ho lavorato in Ikea e credimi se ti dico che conosco molto bene quella gente e le loro vere intenzioni. Non c' è azione che compiano che non sia attentamente misurata in termini di costo che devono sopportare e ritorno che ne possono ottenere . Il primo deve essere il più basso possibile e se ci riescono non deve addiittura esistere. Il secondo deve oltre che portare clienti nei loro negozi anche continuare a mantenere ed implementare l' immagine di azienda attenta al sociale, all' ambiente e quanto altro gli possa servire per apparire diversi da quello che realmente sono. Se Tu vuoi essere ingenua sei libera di farlo. Ti consiglio solo la lettura di un libro fondamentale per capire i metodi, le logiche e gli obiettivi veri della "democratica" multinazionale svedese : "IKEA. Cosa nasconde il mito della casa che piace a tutti ? Di O.Bailly, D. Lambert, J.M. Caudron edizioni Anteprima - Landau Torino. Leggilo e poi saprai dirmi ! Buon Natale di cuore anche a Te

      Rispondi

  • Mahurin

    03 Dicembre @ 17.35

    Certo tutto bellissimo. Le organizzazioni caritatevoli hanno fatto il loro lavoro, Ikea ha avuto la sua bella dose di pubblicità gratuita (grazie anche a Voi), i poveri senza casa hanno ottenuto delle vecchie e probabilmente malandate coperte. Ma si sa loro sono gli ultimi e quel poco che gli viene concesso è sempre meglio di niente. Però io mi chiedo se non sarebbe stato più dignitoso per entrambi i partner di questa storia accordarsi tra loro affinchè Ikea donasse alle organizzazioni il numero di coperte necessarie ? Questo visto anche che, per ciascuna coperta portata ai negozi Ikea ha regalato un buono acquisto di 10 euro. Valore alla produzione più che sufficiente a coprire il costo di una coperta Ikea nuova ! Quindi ecco l' obiettivo vero di Ikea in questa storia : non la preoccupazione per i disagiati ma portare la gente nei suoi negozi per indurla all' acquisto d' impulso o meno dei suoi prodotti. E così far funzionare al massimo delle loro potenzialità di incantamento quelle sorte di Disneyland del consumo per cui questi sono stati creati ed esistono. Non posso che dire una cosa che dovrebbe essere chiara a tutti, se la maggior parte delle persone non fossero così ingenue da cadere in questi maldestri trabocchetti : Chi persegue sempre il proprio utile e profitto difficilmente potrà mai preoccuparsi realmente dei bisogni degli altri. Quelli veri, intendo, non quelli da loro stessi artificialmente indotti col fine del guadagno. Saluti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel 'Corsaro Nero'

TELEVISIONE

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel "Corsaro Nero" Video

1commento

Colin Firth e Woody Allen

Colin Firth e Woody Allen

NEW YORK

Molestie: Woody Allen, anche Colin Firth si sfila. Carriera finita?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Episodio di omo-transfobia in via Cavour, 37enne insultato

il caso

Episodio di omo-transfobia in via Cavour: insultato un 37enne Video

sabato

Cremona, quasi 2.000 tifosi crociati per una trasferta (e rivalità) d'altri tempi

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

1commento

IL FATTO DEL GIORNO

Lupi e polemiche: dite la vostra, ma con garbo e correttezza Video

3commenti

polizia locale

Unione Pedemontana, camionisti sempre più indisciplinati: 213 sanzioni su 263 mezzi controllati I dati

23 gennaio

Oltre 5.000 candidati per un posto da infermiere: affittato il Palacassa Tutte le info

Comitato di vigilanza con 160 operatori aziendali, bus navetta dalla stazione ferroviaria

3commenti

p.le della pace

La città che cambia: ecco la (ex) sede della Provincia vuota Video

PARMA CALCIO

I nuovi numeri di maglia. I convocati per Cremona (ci sono Calaiò e Ceravolo)

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Ceravolo e Calaiò in recupero. Ma non sono al 100%" Video

POLIZIA

Parma, mancano agenti: Pizzarotti chiede un incontro al ministro dell'Interno

Nella lettera, il sindaco sottolinea che Parma è penalizzata rispetto ad altre città dell'Emilia-Romagna

9commenti

elezioni

Da "Mamme del mondo" a "W la fisica" (oltre a Lega e M5S), ecco i primi simboli presentati Foto

FURTO

Collecchio, va a fare la spesa e le svaligiano la villa

Casa a soqquadro. La proprietaria: «Conoscevano le nostre abitudini»

1commento

Traversetolo

In fiamme autocarro che trasportava fieno a Vignale Foto

Sono intervenuti i vigili del fuoco

1commento

Traversetolo

Un cartello alla porta: «I vostri colleghi ladri sono già passati»

1commento

PARMA

Luigine, proseguono le trattative: ne parla anche "Striscia la notizia" Video

Mistero

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

Tar di Bologna

Velo in tribunale: il giudice è un parmigiano

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Smartphone al volante? L'auto progredisce. L'uomo regredisce

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Francia

La Vedova nera delle Costa azzurra condannata a 22 anni

AUTO

Da febbraio notifica delle multe con la mail certificata

1commento

SPORT

STORIE DI EX

Prandelli ancora un flop, via anche dall'Al Nasr

tennis

Griglia di partenza rovente: al via i regionali a squadre indoor

SOCIETA'

televisione

Armando Gandolfi (e il pomodoro) protagonisti sabato su Rai1 Video

BASSA REGGIANA

Due "super siluri" pescati a Boretto

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"