12°

Buone Notizie

Fondazione Cariparma: 13 milioni per la ricerca

Fondazione Cariparma: 13 milioni per la ricerca
0

Tredici milioni di euro negli ultimi cinque anni: è quanto stanziato da Fondazione Cariparma  per fornire il proprio sostegno a progetti in ambito sanitario, tecnologico e agroalimentare. L'esasperato sfruttamento delle risorse naturali, unitamente allo straordinario incremento demografico, sono tematiche di generale allarme e preoccupazione. E' una sfida che coinvolge l'intera umanità attraverso la riduzione delle emissioni inquinanti, l’ottimizzazione di fonti energetiche alternative, la tutela delle bio-diversità, il cibo per tutti.

Obiettivi questi che, necessariamente, richiedono forti investimenti, sia pubblici che privati, dedicati alla ricerca scientifica e all’istruzione, investimenti indirizzati allo sviluppo di nuovi prodotti e di più efficienti sistemi di produzione, coniugando la necessità di sviluppo economico con l’attenzione all’ambiente e allo squilibrio fra la ricchezza di pochi e la povertà di molti.
«La ricerca scientifica è dunque un settore di primaria importanza - spiega Carlo Gabbi, presidente di Fondazione Cariparma - la cui positiva ricaduta riflette il livello del progresso sociale ed economico dell’intera comunità mondiale. Nel nostro Paese, com'è noto, la ricerca scientifica avverte sensibili ritardi rispetto alla situazione di altre nazioni. E’ sulla base di tali considerazioni che la Fondazione Cariparma si è assunta una crescente responsabilità nei confronti di tale settore, prediligendo tre ambiti principali quali la ricerca applicata ai settori sanitario, tecnologia d’impresa e agro-alimentare, con borse di studio finalizzate a specifici progetti».   
In ambito sanitario è doveroso ricordare il recente sostegno della Fondazione Cariparma (per oltre 3 milioni di euro) all’acquisto della nuova risonanza magnetica 3.0 «Tesla» per l’Azienda ospedaliero-universitaria di Parma: uno strumento innovativo che, oltre a garantire ampie potenzialità applicative, permetterà l’attivazione di progetti di ricerca nei campi della neuro riabilitazione motoria, dell’autismo e della schizofrenia, dell’aprassia e dei disturbi del linguaggio in età evolutiva.
Ancora va sottolineato l’acquisto (per 1.200.000 euro) del nuovo microscopio elettronico in trasmissione a favore dell’Imem di Parma (Istituto dei materiali per l’elettronica e il magnetismo)-Consiglio nazionale delle ricerche: un innovativo strumento che apre a vasti scenari nei campi delle nanoscienze e delle nanotecnologie. Settori strategici per la ricerca, con svariate ricadute in molti settori vitali della società (informatica, medicina e sanità, nanomateriali).

La presenza a Parma del nuovo microscopio elettronico in trasmissione costituisce una delle prime realtà italiane (in tutta Europa esistono solo sei strumentazioni analoghe) con futuri scenari internazionali di eccellenza nel campo della fisica, scienza dei materiali, chimica, medicina, ingegneria, veterinaria, biologia.   
«La Fondazione Cariparma ha operato una scelta qualificante a sostegno della ricerca scientifica interdisciplinare a Parma - spiega Giancarlo Salviati, dirigente di ricerca del Cnr - scegliendo di finanziare l’acquisto di una grande apparecchiatura che consente per la prima volta al Campus di Parma di fare un salto di qualità realmente significativo nello studio del nanomondo».
«Sono certo - continua - che l’Università ed il Consiglio nazionale delle ricerche a Parma potranno in futuro trarre ulteriori benefici da una linea di pensiero a mio avviso emblematica che, oggi più che mai, deve vedere i soggetti privati come Fondazione Cariparma tra i protagonisti a sostegno della ricerca italiana».
Non di meno la Fondazione Cariparma ha recentemente dato ampio sostegno (con un importo di 900.000 euro) a 82 nuovi progetti promossi dall’Università degli studi di Parma che rientrano all’interno del bando per il cofinanziamento di progetti di ricerca di interesse nazionale attivato dal ministero per l’Istruzione, la Ricerca e l’Università.
Per 20 di questi progetti il nostro ateneo parmense svolge funzioni di capofila e coordinatore, mentre dei restanti 62 i numerosi ricercatori dell’Università di Parma sono impegnati in qualità di responsabili di una specifica «unità di ricerca». Un impegno affinché le grandi potenzialità e competenze della ricerca italiana, con particolare riferimento a Parma, possano trovare aiuto e fiducia.    Il sostegno alla ricerca medica si completa infine con progetti quali Right (per lo sviluppo di un importante programma di studio sulla terapia contro l’Aids) e un significativo finanziamento indirizzato all’impiego di cellule staminali in ambito cardiologico, oltre a numerosi altri tra i quali i progetti di ricerca oncologica e quelli di ricerca sull'epatite C. 

In ultimo, due progetti di particolare valenza: il primo è «Ager» (Agroalimentare e ricerca), ovvero un’associazione temporanea di scopo di 11 fondazioni bancarie italiane a favore della ricerca nel settore agroalimentare: tramite Ager le Fondazioni stanno finanziando la realizzazione di ricerche nell’ambito di diversi comparti - fra cui innanzitutto quello delle produzioni ortofrutticole, dei cereali), della vite (in un’ottica di filiera) e zootecnico (in particolare la filiera del suino) - ma anche iniziative finalizzate all’applicazione dei risultati che ne deriveranno, al fine di favorire il miglioramento dei processi produttivi, lo sviluppo di tecnologie e la promozione e valorizzazione del capitale umano.
Il secondo è la partecipazione della Fondazione Cariparma a «Ttventure», un fondo chiuso italiano voluto da alcune Fondazioni di origine bancaria per favorire il trasferimento dei risultati della ricerca tecnologica alle imprese: un’iniziativa, dunque, che si propone di contribuire a ridurre il gap esistente nel nostro Paese tra centri di ricerca, imprese ed investitori, sostenendo lo sviluppo di iniziative ad alto contenuto tecnologico, in particolare nei campi della biomedicina, della scienza dei materiali, dell’agro-food ed energetico-ambientale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Cafè: vestiti anni '50

Pgn feste

Hub Cafè: vestiti anni '50 Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

CALCIO

A Salò un Parma affamato

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

Lesioni

Borgotaro, carnevale insanguinato

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Parma

Concerto benefico con Frisina e il coro di Roma: coda per entrare in Duomo

Evento per i 10 anni dell'Hospice delle Piccole Figlie e per ricordare il vescovo Bonicelli, scomparso nel 2009

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

carabinieri

Inseguimento a Vicofertile, recuperato bottino da 15mila euro Video

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Appennino reggiano

Scontro fra moto: intervengono due elicotteri, un ferito grave portato a Parma 

L'altro motociclista è stato portato a Baggiovara (Modena)

SQUADRA MOBILE

Nigeriane costrette a prostituirsi: arrestata donna complice del racket

Dalle indagini, il racconto dell'odissea delle ragazze reclutate in Africa

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

5commenti

ITALIA/MONDO

loreto mare

I furbetti del cartellino sono stati traditi dai loro telefonini

Padova

Curava le pazienti con "orgasmi terapeutici": medico condannato

1commento

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia