19°

Buone Notizie

Fondazione Cariparma: 13 milioni per la ricerca

Fondazione Cariparma: 13 milioni per la ricerca
0

Tredici milioni di euro negli ultimi cinque anni: è quanto stanziato da Fondazione Cariparma  per fornire il proprio sostegno a progetti in ambito sanitario, tecnologico e agroalimentare. L'esasperato sfruttamento delle risorse naturali, unitamente allo straordinario incremento demografico, sono tematiche di generale allarme e preoccupazione. E' una sfida che coinvolge l'intera umanità attraverso la riduzione delle emissioni inquinanti, l’ottimizzazione di fonti energetiche alternative, la tutela delle bio-diversità, il cibo per tutti.

Obiettivi questi che, necessariamente, richiedono forti investimenti, sia pubblici che privati, dedicati alla ricerca scientifica e all’istruzione, investimenti indirizzati allo sviluppo di nuovi prodotti e di più efficienti sistemi di produzione, coniugando la necessità di sviluppo economico con l’attenzione all’ambiente e allo squilibrio fra la ricchezza di pochi e la povertà di molti.
«La ricerca scientifica è dunque un settore di primaria importanza - spiega Carlo Gabbi, presidente di Fondazione Cariparma - la cui positiva ricaduta riflette il livello del progresso sociale ed economico dell’intera comunità mondiale. Nel nostro Paese, com'è noto, la ricerca scientifica avverte sensibili ritardi rispetto alla situazione di altre nazioni. E’ sulla base di tali considerazioni che la Fondazione Cariparma si è assunta una crescente responsabilità nei confronti di tale settore, prediligendo tre ambiti principali quali la ricerca applicata ai settori sanitario, tecnologia d’impresa e agro-alimentare, con borse di studio finalizzate a specifici progetti».   
In ambito sanitario è doveroso ricordare il recente sostegno della Fondazione Cariparma (per oltre 3 milioni di euro) all’acquisto della nuova risonanza magnetica 3.0 «Tesla» per l’Azienda ospedaliero-universitaria di Parma: uno strumento innovativo che, oltre a garantire ampie potenzialità applicative, permetterà l’attivazione di progetti di ricerca nei campi della neuro riabilitazione motoria, dell’autismo e della schizofrenia, dell’aprassia e dei disturbi del linguaggio in età evolutiva.
Ancora va sottolineato l’acquisto (per 1.200.000 euro) del nuovo microscopio elettronico in trasmissione a favore dell’Imem di Parma (Istituto dei materiali per l’elettronica e il magnetismo)-Consiglio nazionale delle ricerche: un innovativo strumento che apre a vasti scenari nei campi delle nanoscienze e delle nanotecnologie. Settori strategici per la ricerca, con svariate ricadute in molti settori vitali della società (informatica, medicina e sanità, nanomateriali).

La presenza a Parma del nuovo microscopio elettronico in trasmissione costituisce una delle prime realtà italiane (in tutta Europa esistono solo sei strumentazioni analoghe) con futuri scenari internazionali di eccellenza nel campo della fisica, scienza dei materiali, chimica, medicina, ingegneria, veterinaria, biologia.   
«La Fondazione Cariparma ha operato una scelta qualificante a sostegno della ricerca scientifica interdisciplinare a Parma - spiega Giancarlo Salviati, dirigente di ricerca del Cnr - scegliendo di finanziare l’acquisto di una grande apparecchiatura che consente per la prima volta al Campus di Parma di fare un salto di qualità realmente significativo nello studio del nanomondo».
«Sono certo - continua - che l’Università ed il Consiglio nazionale delle ricerche a Parma potranno in futuro trarre ulteriori benefici da una linea di pensiero a mio avviso emblematica che, oggi più che mai, deve vedere i soggetti privati come Fondazione Cariparma tra i protagonisti a sostegno della ricerca italiana».
Non di meno la Fondazione Cariparma ha recentemente dato ampio sostegno (con un importo di 900.000 euro) a 82 nuovi progetti promossi dall’Università degli studi di Parma che rientrano all’interno del bando per il cofinanziamento di progetti di ricerca di interesse nazionale attivato dal ministero per l’Istruzione, la Ricerca e l’Università.
Per 20 di questi progetti il nostro ateneo parmense svolge funzioni di capofila e coordinatore, mentre dei restanti 62 i numerosi ricercatori dell’Università di Parma sono impegnati in qualità di responsabili di una specifica «unità di ricerca». Un impegno affinché le grandi potenzialità e competenze della ricerca italiana, con particolare riferimento a Parma, possano trovare aiuto e fiducia.    Il sostegno alla ricerca medica si completa infine con progetti quali Right (per lo sviluppo di un importante programma di studio sulla terapia contro l’Aids) e un significativo finanziamento indirizzato all’impiego di cellule staminali in ambito cardiologico, oltre a numerosi altri tra i quali i progetti di ricerca oncologica e quelli di ricerca sull'epatite C. 

In ultimo, due progetti di particolare valenza: il primo è «Ager» (Agroalimentare e ricerca), ovvero un’associazione temporanea di scopo di 11 fondazioni bancarie italiane a favore della ricerca nel settore agroalimentare: tramite Ager le Fondazioni stanno finanziando la realizzazione di ricerche nell’ambito di diversi comparti - fra cui innanzitutto quello delle produzioni ortofrutticole, dei cereali), della vite (in un’ottica di filiera) e zootecnico (in particolare la filiera del suino) - ma anche iniziative finalizzate all’applicazione dei risultati che ne deriveranno, al fine di favorire il miglioramento dei processi produttivi, lo sviluppo di tecnologie e la promozione e valorizzazione del capitale umano.
Il secondo è la partecipazione della Fondazione Cariparma a «Ttventure», un fondo chiuso italiano voluto da alcune Fondazioni di origine bancaria per favorire il trasferimento dei risultati della ricerca tecnologica alle imprese: un’iniziativa, dunque, che si propone di contribuire a ridurre il gap esistente nel nostro Paese tra centri di ricerca, imprese ed investitori, sostenendo lo sviluppo di iniziative ad alto contenuto tecnologico, in particolare nei campi della biomedicina, della scienza dei materiali, dell’agro-food ed energetico-ambientale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

1commento

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

INCIDENTE

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

roccabianca

Ritrovato il 50enne scomparso: era al Pronto soccorso

sorbolo

Filmate le gare in scooter a mezzanotte. Il sindaco: "Ora convochiamo i genitori" Video

elezioni

Ecco la nuova squadra di Pizzarotti

Via Volturno

Nuova spaccata in una panetteria

l'agenda

Una domenica tra castelli, Cantamaggio e golosità on the road

Laminam

Incontro tra cittadini e Comitato «L'aria del Borgo»

gazzareporter

Borgo Guazzo, cronache dalla discarica.....

LEGA PRO

Il Parma a Teramo per ripartire

Traversetolo

Il sindaco sposta il comizio del 1°Maggio: il Pd insorge

parma

Primarie del Pd: istruzioni per poter votare

Dalle 8 alle 20

1commento

Lutto

Addio a Corradi, il «biciclettaio» di via D'Azeglio

controlli

Autovelox e autodetector: la "mappa" della settimana

Ragazzola

Un comitato per «proteggere» il ponte sul Po

Personaggio

Il «detective» della scultura del mistero

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Perché ci sono sempre meno preti

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

3commenti

ITALIA/MONDO

tunisia-Italia

Strage di Berlino: la salma di Amri custodita (e rimpatriata?) a spese dell'Italia

Mistero

18enne di Genova trovata morta nella sua casa a Londra. Scotland Yard indaga

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

storie di ex

Ancelotti Re d'Europa: scudetto anche in Germania (col Bayern)

storie di ex

Buffon: "Volevo ritirarmi, Agnelli mi ha fatto ripensare"

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento