Buone Notizie

Il «cuore» di Parma batte per l'Abruzzo e per Haiti

Il «cuore» di Parma batte per l'Abruzzo e per Haiti
1

 Vittorio Rotolo

Un centro nato per favorire le iniziative sociali e culturali ed un altro nel quale, invece, la principale attività sarà incentrata sul sostegno psicologico ai minori, reduci dalla traumatica esperienza del terremoto. 
Nei dintorni dell’Aquila la ricostruzione passa anche da questi spazi, sorti grazie al contributo della Caritas Emilia Romagna e della Puglia. In mezzo c’è naturalmente il «cuore» dei parmigiani che hanno risposto con grande generosità alla raccolta avviata nei mesi scorsi dalla Fondazione Caritas Sant'Ilario.
La somma raccolta
 Ammonta a 121.896 euro, infatti, la somma che Parma ha destinato in favore della popolazione abruzzese per la realizzazione delle due strutture, inaugurate un mese fa. 
La parte più consistente di questa cifra (108 mila euro) è stata messa insieme in una sola domenica, nell’ambito della colletta promossa dalla Cei fra le parrocchie della Diocesi. «E pensare che all’inizio eravamo preoccupati dalla crisi economica, i cui effetti avrebbero potuto farsi sentire pure nell’ambito della solidarietà - dice Maria Cecilia Scaffardi, direttrice della Caritas di Parma e responsabile della Fondazione Sant'Ilario -: la risposta della nostra città è stata però decisamente positiva. Fra la gente avvertiamo una certa sensibilità nei confronti di chi soffre sebbene, in generale, è evidente come la solidarietà vada orientata affinché possa essere vissuta quotidianamente e non soltanto nel momento dell’emergenza».
La realizzazione a L'Aquila
 All’Aquila, su un terreno messo a disposizione dalla chiesa di San Giacomo, è stata realizzata una struttura che comprende un salone polifunzionale, due aule, cucina e servizi. 
Locali che accoglieranno giovani e non solo con l’obiettivo di favorire attività culturali, ricreative e pastorali, base fondamentale per il rafforzamento del tessuto sociale. 
All’interno del centro sono stati ricavati pure due appartamenti destinati alle fasce più deboli della popolazione. 
Nella frazione di Torretta è sorta invece la «Casa Stella Polare»: oltre agli spazi aggregativi, come sale gioco e biblioteca, il centro offrirà un servizio di diagnosi e cura per quei bambini che faticano a superare il trauma provocato dal devastante terremoto dello scorso anno. 
«Un supporto psicologico garantito da pediatri, insegnanti ed educatori che saranno adeguatamente formati attraverso specifici corsi di formazione che si terranno nella stessa struttura», sottolinea ancora la Scaffardi. 
Dall'Abruzzo ad Haiti
 Dall’Abruzzo ad Haiti: per aiutare la popolazione haitiana a superare la fase legata all’emergenza post-terremoto la Fondazione Caritas Sant'Ilario di Parma ha raccolto, in città, la bellezza di 127 mila euro.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mariaelena

    12 Luglio @ 19.27

    GRAZIE DI CUORE...COL CUORE!!! Finalmente un gesto che (almeno per me) non vuol dire solo vicinanaza e solidarietà, ma soprattutto comprensione e non giudizio di una popolazione che continua a sentirsi gridare contro frasi ingiuste e ingiustificate. La cosa che mi fa più male infatti è sentir dire da parte della mia bellissima Nazione che gli Aquilani sono ingrati e che hanno già avuto tutto..se non troppo!!! Non è sempre così, purtroppo: io vivevo in centro storico in una casa di mia proprietà e un anno prima del sisma ho perso improvvisamente mia madre. La mia casa era l'unica cosa certa che mi era rimasta...e invece mi è crollata addosso. Sono riuscita per miracolo (con il mio angelo custode che mi faceva da scudo) a portare fuori di lì anche mio padre e da quella notte, con lui ferito, abbiamo vissuto 6 mesi in tenda. Intanto, ci siamo costruiti a nostre spese una casetta di legno, scaldata con una stufa a pellet (costata cara di questi tempi!) e nella quale utilizziamo solo acqua di pozzo (che puzza tremendamente di zolfo!). Non ho mai chiesto niente a nessuno, anche se mi si stringe il cuore al solo guardare mio padre, con quel suo sguardo perso e poco fiducioso nel futuro. L'unico aiuto che avevo (oltre al fatto di svegliarmi alle 6 di tutte le mattine per andare a lavorare a 60 km da L'Aquila, sin dalla settimana dopo il sisma) è stato il contributo di autonoma sistemazione, che però fra un mese mi sarà tolto perchè mio padre ha l'usufrutto sulla casa di mio fratello....(e voi credete davvero che sia facile convincere un uomo 66enne rimasto vedevo da poco più di un anno, al quale è crollata casa sua addosso, ad abitare improvvisamente con il figlio e la sua famiglia?....). Eppure, io non mi lamento, non chiedo niente!!! E come me tanti altri aquilani che vivono la mia condizione e che non è affatto giusto chiamare ingrati per quello che hanno ricevuto!!! Grazie a Voi, invece, che avete fatto tantissimo per quella parte dei miei concittadini che a me sin dal primo giorno ha preoccupato di più: la fascia debole! Io lavoro in un Cooperativa Sociale e vi ringrazio davvero col cuore, perchè so bene cosa vuol dire quello che avete fatto per noi......in tutti i sensi!!! CON INFINITA GRATITUDINE!!!!! Mariaelena

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

14commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

Anga Parma

l calendario dei giovani imprenditori agricoli

Per raccogliere fondi a favore delle aziende agricole colpite dal terremoto nel Centro Italia

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

10commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti