22°

32°

Buone Notizie

Avis Medesano, mezzo secolo tra solidarietà e altruismo

Avis Medesano, mezzo secolo tra solidarietà e altruismo
Ricevi gratis le news
0

Roberto Cerocchi

I primi 50 anni di attività dell'Avis  sono stati festeggiati domenica a Medesano con solennità alla presenza delle autorità, degli avisini della sezione stessa e di quelli delle consorelle, delle associazioni del volontariato e combattentistiche e dei cittadini. La manifestazione ha avuto inizio con la partenza del corteo da piazzale Rastelli, dove si trova la sede dell’associazione. In testa la banda di Medesano e dietro i labari e le bandiere delle sezioni consorelle, giunte da Emilia, da Lombardia, Liguria e Toscana. La prima sosta è stata al cimitero per la deposizione di una corona d’alloro al monumento a ricordo di tutti gli avisini defunti e per recitare in silenzio una preghiera. Il corteo si è poi portato in chiesa dove don Gianni Torri ha celebrato la messa. All’omelia ha ricordato che  donare il sangue è donare la vita facendo riflettere gli intervenuti sul Vangelo e sulla vita di Cristo che si è donato per salvare l’umanità.
Terminata la messa, di nuovo, tutti in corteo fino a piazzale Rastelli dove si sono svolti gli interventi delle autorità, seguiti e dalla consegna di 257 attestati e medaglie. Nell’ordine sono intervenuti, Roberto Cresci, presidente della sezione Avis di Medesano, Giuseppe Scaltriti dell’Avis provinciale e Roberto Bianchi, sindaco di Medesano. Tutti hanno sottolineato il buon lavoro svolto in questi cinquant'anni (circa 17 mila donazioni) da parte degli avisini.
Una certa commozione è stata portata da Armando Sanelli, l’unico ancora in vita dei fondatori della sezione: all'inizio con lui c'erano Bruno Rimondi, Enzo Coppellotti, Alfredo Canuti, Evardo Arduini e il giorno dopo si aggregò anche Bruno Corsini. «Il cammino non è stato facile - ha ricordato Armando Sanelli -, in particolare il primo periodo quando le richieste di sangue erano frequenti, e non poche erano le difficoltà per farvi fronte. A volte eravamo  costretti ad andare a bussare alle case con la speranza che chi ci aprisse dicesse: “Si vengo a donare!”».
Ha concluso il suo applaudito intervento con un appello: «Mi permetto come uno dei fondatori nella ricorrenza che stiamo festeggiando di lanciare un ennesimo appello a tutti i cittadini, in particolare ai giovani: ascoltate e rispondete alle chiamate dell’Avis, venite a donare il sangue, venite a rafforzare la famiglia dei donatori farete un gesto che di più bello non c'è, un gesto di solidarietà ed altruismo, proverete una sensazione che merita di essere provata, anche una sola volta. Sono certo che spontaneamente continuerete».
Nei 50 anni di vita si sono susseguiti alla guida dell’Avis: Bruno Rimondi, Armando Sanelli, Enzo Coppellotti, Marco Nulletti, Flavio Cardinali, Cecilia Ferrari, Mirko Pettenati e ora Roberto Cresci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

turku

Finlandia, c'è anche un'italiana tra i feriti a colpi di coltello. La Polizia: "E' terrorismo"

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti