11°

29°

Buone Notizie

Soccorso alpino «Monte Orsaro» gli angeli delle nostre montagne

Soccorso alpino «Monte Orsaro» gli angeli delle nostre montagne
0

Beatrice Minozzi

Sono gli angeli delle nostre montagne, sempre pronti ad accorrere in aiuto di chiunque si trovi in difficoltà. Sono i volontari del Soccorso Alpino e Speleologico «Monte Orsaro», la stazione parmigiana del Corpo nazionale che prende il nome dall’omonimo monte situato nell’antico circo glaciale dell’alta Val Parma. 
Si tratta di un’associazione di volontariato senza fini di lucro che conta 68 volontari e sette «aspiranti». Nel gruppo figurano cinque medici, due infermieri e una guida alpina. Un numero consistente ed in continuo aumento, «decisamente in controtendenza rispetto alle altre stazioni dell’Emilia Romagna»,  spiega soddisfatto Roberto Piancastelli, capostazione del «Monte Orsaro» da ben 13 anni. 
Questo «perché il nostro gruppo è molto unito, il coordinamento tra noi è ottimo, così come lo spirito di squadra». 
Piancastelli è la figura di riferimento per i volontari della stazione Monte Orsaro. «Reperibile» 365 giorni all’anno, 24 ore su 24, Piancastelli è costantemente affiancato dai suoi due vice, Pierfrancesco Fontechiari e Giuseppe Bonici. 
Il folle amore per la montagna spinge questi «angeli» a mettere le loro vite a completa disposizione del prossimo, ad aiutarlo quando si trova in difficoltà: sempre impegnati a vigilare «nell’esercizio delle attività connesse all’ambiente montano e delle attività speleologiche - come si legge nelle finalità dell’associazione - a soccorrere in tale ambito gli infortunati, i pericolanti ed i dispersi e recuperare i caduti, anche in collaborazione con organizzazioni esterne»;  e infine «a concorrere al soccorso in caso di calamità, anche in cooperazione con le strutture della Protezione Civile, nell’ambito delle proprie competenze istituzionali». 
Ma come viene gestita, in concreto, un’emergenza? «In caso di emergenza in territorio montano - risponde Piancastelli -, in cui il ferito o il disperso si trovi in un ambiente difficilmente raggiungibile, il 118 allerta immediatamente il capostazione e i due vice, che si attivano subito per comporre una squadra costituita, in base al tipo di intervento e alle necessità, da almeno sei volontari». 
Per raggiungere il luogo dell’emergenza la squadra così composta ha a disposizione quattro fuoristrada attrezzati e modificati «ad hoc» dislocati nei luoghi «caldi» della montagna, e può contare anche sull'elicottero del Soccorso alpino di Pavullo. Generalmente le chiamate riguardano fungaioli, escursionisti, boscaioli e agricoltori. 
«Nel 2010 abbiamo già portato a termine una trentina di interventi - continua Piancastelli - in gran parte riguardavano la ricerca di dispersi. Per questo abbiamo sviluppato, ultimamente, una sezione che si occupa in particolare di questo tipo di emergenza». 
I periodi «caldi» sono quindi il periodo dei funghi, con una concentrazione delle emergenze in alta Val Taro, e il periodo invernale, soprattutto in Val Cedra e in Val Parma, quando le condizioni spesso mutevoli del manto nevoso nascondono non poche insidie. 
«Le persone più a rischio sono sicuramente coloro che non conoscono bene il territorio,  che spesso può nascondere insidie note solo alla gente del posto». Emergenze, quindi, ma non solo. I volontari del Soccorso Alpino intervengono anche in assistenza alle manifestazioni sportive che si svolgono in territorio montano. 
Un’altra componente fondamentale sono le esercitazioni.   «Le svolgiamo con cadenza mensile e sono di due tipi: didattiche, in cui proviamo e riproviamo determinate manovre di soccorso, come ad esempio il sondaggio in valanga, oppure simulative, durante le quali ricreiamo alcune situazioni «tipo» che i volontari devono affrontare come se fossero emergenze reali». 
Dietro il lavoro di queste persone, quindi, esiste una grande preparazione e tanto allenamento «ma per noi - conclude Piancastelli - più che un dovere è soprattutto un piacere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso:

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima