11°

Buone Notizie

Fibrosi cistica, una serata per sostenere la ricerca

Fibrosi cistica, una serata per sostenere la ricerca
Ricevi gratis le news
0

 Andrea Violi

Il Nucleo Antifrodi Carabinieri (Nac) di Parma è stato premiato a Reggio Emilia per il suo impegno nella lotta contro le falsificazioni alimentari. Il riconoscimento è stato consegnato al comandante, Marco Uguzzoni,  durante una serata di beneficenza alla cantina Albinea Canali, con la quale il gruppo Assist di San Polo d’Enza ha raccolto 30 mila euro per la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica. Fra gli sportivi al tavolo degli ospiti, Jury Chechi e il campione di ciclismo, Adriano Malori. La cena, a base di prodotti tipici, è stata curata dai fratelli Spigaroli, che hanno da poco conquistato una «stella Michelin». 
Il presidente di Assist, Gianni Prandi, ha scelto i carabinieri del Nac per inaugurare un premio annuale destinato a figure distintesi nella promozione e tutela del made in Italy. Il premio fa parte di «True Italian», nuovo progetto di lotta alla contraffazione alimentare. Il comandante ha ricevuto una scultura di Michelangelo Galliani: un alveare in marmo e piombo. «Il Nac si occupa sia di contraffazione alimentare sia di finanziamenti al settore - ha spiegato il tenente Uguzzoni -. L’obiettivo è essere vicini ai consumatori e agli operatori economici: devono sapere che c’è un reparto dell’Arma che li tutela. Le contraffazioni vengono scoperte grazie ai controlli sulla realtà produttiva, che comunque è in gran parte sana. La situazione non è preoccupante».
Uguzzoni era ospite della serata organizzata per la ricerca sulla fibrosi cistica. «Le aziende che ci sostengono “adottano” progetti di eccellenza, prevalentemente in Italia, altri in Europa - spiega Matteo Marzotto, vicepresidente della Fondazione -. Contiamo su un network di 400 ricercatori e siamo certificati dall’Istituto italiano della donazione. Dal 1997 abbiamo selezionato e finanziato 170 progetti. Anche a Parma abbiamo una serie di amici che ci sono sempre stati vicini, fra cui Barilla e la Gazzetta di Parma. E' importante comunicare, parlare di fibrosi cistica: cerchiamo di farlo nel modo più movimentato possibile». Marzotto si è improvvisato cameriere durante l’aperitivo e a cena ha illustrato l’attività della Fondazione, che nel 2009 ha raccolto 2 milioni di euro. 
Il presentatore, Lorenzo Dallari, vicedirettore di SkySport, ha chiamato sul palco il «signore degli anelli», Jury Chechi per estrarre i 5 biglietti vincenti della lotteria, che ha fruttato 30 mila euro da devolvere a un nuovo progetto di ricerca sui meccanismi di infiammazione polmonare nei malati di fibrosi cistica. Fra i premi, un giro in elicottero sulle Dolomiti con Marzotto, biglietti per Milan-Inter e una giornata a Cinecittà. Dallari ha poi intervistato tre atleti: il traversetolese Adriano Malori (campione del mondo di ciclismo under 23), Simone Raineri (canottaggio) e Salvatore Loria (karate). «La gente ricorda le persone famose ma difficilmente si ricorda di chi fa queste cose - ha detto Malori riferendosi alla Fondazione -. Sono loro che fanno grande il mondo, non noi».
Lo sport è fulcro dell’attività di Assistgroup, che dal 2007 ha curato «Italia Team», progetto di marketing e sponsorizzazione del Coni per Olimpiadi 2008, Giochi del Mediterraneo 2009 e Olimpiadi invernali 2010. Ora però Assist lancia «True Italian» (sottotitolo: «Chiamateli con il loro nome»), progetto contro la falsificazione dei prodotti italiani negli Stati Uniti. Se n’è parlato durante una tavola rotonda sull’agropirateria con Luciano Spigaroli, il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano Giuseppe Alai e i presidenti dei Consorzi dell’Aceto Balsamico Igp (Cesare Mazzetti) e del Balsamico tradizionale di Modena Dop (Enrico Corsini). Gli americani, è stato detto, amano i prodotti italiani e sono sensibili alla qualità, ma chi produce falsi ha successo. Perché? Basta un packaging accattivante con qualche parola in italiano e il consumatore Usa è convinto che il Parmesan o il sugo Gattuso siano importati dall’Italia. Per insegnare agli americani a distinguere i prodotti originali, Assist vuole «educare» ristoratori, buyer della grande distribuzione, giornalisti, chef e blogger famosi. Dopo Vancouver e Seattle, le prossime tappe saranno a San Francisco in gennaio e a New York in marzo.
Alla comunicazione si accompagna la ricerca tecnologica. «Stiamo cercando di sviluppare un sistema di certificazione assoluto - spiega Gianni Prandi, presidente di Assistgroup -. Con un partner statunitense studiamo un ologramma, impossibile da copiare, che possa essere letto dagli smartphone: avvicinando il telefono alla confezione si potrà scoprire se si tratta di un prodotto italiano autentico. Il progetto sarà pronto entro un paio di mesi; con Buonitalia e il ministero delle Politiche agricole ne parleremo con i Consorzi di tutela».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi: foto

PARMA

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi Foto

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

tg parma

Fango, acqua, lavoro e tanta amarezza: parlano gli sfollati di Colorno Video

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

ENZA

Si lavora per il ripristino delle sponde di Enza e Parma Video

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

1commento

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

I torrini del Battistero danneggiati: arrivano le impalcature Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

PARLAMENTO

Approvata la legge sul biotestamento. Le novità punto per punto Video

BOLOGNA

Peculato: condannato l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari

SPORT

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS