12°

Buone Notizie

L'Admo: "Servono nuovi donatori. La società è malata di indifferenza"

L'Admo: "Servono nuovi donatori. La società è malata di indifferenza"
0

Era una lettera diversa dal solito: scritta con il sangue, firmata con le lacrime. A inviarla,  un  genitore che faceva un appello per aumentare il numero dei potenziali donatori di midollo osseo iscritti al Registro. Il figlio, un bambino affetto da leucemia, non riusciva a trovare un donatore per il trapianto. Uno compatibile ci sarebbe anche stato, ma una volta contattato aveva fatto marcia indietro. Un caso che riporta di strettissima (e vitale) attualità la necessità di ampliare e ringiovanire il  registro dei possibili donatori di midollo osseo. Donatori che - è il caso di ricordarlo - non rischiano assolutamente nulla. «Come sempre accade in questi casi - dice Pierluigi Negri, presidente dell'Admo - alla nostra segreteria sono arrivate  tantissime chiamate di persone disponibili: molte purtroppo oltre i 40 anni e quindi fuori età, molte disponibili solo per quel caso, e molte altre che sicuramente verranno tipizzate e andranno ad aggiungersi agli  oltre 15 milioni di volontari del Registro mondiale». Uno slancio di solidarietà legato all'emozione. Ma è necessario guardare oltre. «Non è il primo caso e non sarà l’ultimo (purtroppo) - prosegue Negri -. Passato qualche giorno, lo scompiglio cesserà e tutto rientrerà nella norma e ci scorderemo che non solo quel bimbo, ma tantissimi altri come lui non sono rientrati nella norma ma continueranno a lottare contro una situazione in cui la vita o la morte dipendono dalla fortuna di trovare  un “gemello” disponibile. E’ tipico di noi latini agire con la cultura dell’emergenza lasciando in seconda battuta quella della prevenzione. Nonostante l’ineguagliabile bontà d'animo che ci contraddistingue, non otteniamo gli stessi risultati del razionale e organizzato agire anglosassone». Lo dimostrano i numeri. «I Registri stranieri sono spesso la fonte più frequente di midollo per i nostri pazienti, con notevole esborso per le casse del Servizio Sanitario, questo anche grazie alla miopia della nostra politica sanitaria. Gli sforzi che Admo fa da oltre 20 anni si trovano a combattere contro tanti ostacoli. La disinformazione è il primo ostacolo, ma pian piano si può affrontare  e non è difficile, anche se occorrono perseveranza, determinazione, e risorse. La diffidenza è un altro scoglio da superare ma è comprensibile. Spesso è  generata dalla disinformazione, molti confondono ancora il midollo spinale con il midollo osseo e temono danni che nulla hanno a che vedere con la donazione di midollo osseo». La paura e la diffidenza creano danni, ma per il presidente dell'Admo il peggio lo fa l'indifferenza, «purtroppo molto diffusa e difficile da rimuovere. Molte persone sono sempre più chiuse come ricci, insensibili a quanto accade nel mondo esterno. Non so se ciò nasca da egoismo, da pigrizia o altro, forse qualche psicologo potrebbe spiegarlo. Con queste persone non si riesce a far leva su nessun sentimento, non ascoltano, sono impenetrabili. Capisco il disinformato, il diffidente e quello che ha paura perché non sopporta un ago in vena e spesso neppure la vista del sangue (soprattutto il suo), posso capire anche chi si è “tirato indietro” forse perché non informato a dovere a suo tempo; la cosa che invece non accetto è l’indifferenza, la non considerazione dei problemi piccoli o grandi che ci vengono sottoposti, preferisco un no diretto anche non motivato, ma mettere la testa nella sabbia vuol dire vivere in un altro mondo, isolarsi. Certamente la qualità di vita di queste persone sarà di livello inferiore. L’unica molla che potrebbe far cambiare l’atteggiamento di queste persone sarebbe un coinvolgimento diretto o di qualche parente stretto in un problema serio, solo allora si renderebbero conto dell’importanza degli altri; ma questo fa parte della cultura dell’emergenza». Il nostro limite di latini, che in questo caso rappresenta anche un limite alla speranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Carnevale della Pappa

LA PEPPA

Ricette in video: Nodini dell'amore per carnevale Video

di Paola Guatelli

Lealtrenotizie

Via Venezia, pensionata scippata

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

Finto tecnico

Ancora un'anziana truffata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

5commenti

Il fatto del giorno

L'ultima verità sulla legionella

2commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

4commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

3commenti

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

PARMA

Si fa prestare lo scooter e scippa tre anziane: arrestato giovane indiano

Una delle vittime, cadendo, è finita al Maggiore con il bacino fratturato e oltre un mese di prognosi

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Discoteca offre 100 euro alle donne senza slip, è polemica

tv

Rai: anche per gli artisti arriva il tetto degli stipendi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

Ginevra, 126 anteprime La guida