-4°

Buone Notizie

"Per diventare City Angels ci vuole un cuore grande"

"Per diventare City Angels ci vuole un cuore grande"
0

Laura Frugoni

I City Angels sbarcano a Parma con il sorriso rassicurante del loro fondatore. Mario Furlan, detto «stone», dev'essere una pietra vulcanica visto tutto quello che riesce a fare: giornalista, scrittore, docente universitario, formatore, è colui che nel lontano 1994 si inventò questa cosa degli angeli in terra tentando il miracolo in una realtà abbastanza infernale come quella di Milano. Scommessa vinta, «stone» è andato avanti. Gli angeli si sono moltiplicati, dalle metropoli hanno cominciano a sorvolare realtà urbane meno complicate dove non c'è un omicidio al giorno e i senzatetto non sono un esercito.
Perché anche a Parma c'è bisogno dei volontari con il basco blu? «Crediamo che in tutte le città sia bello avere gli angeli - risponde Furlan - Siamo presenti anche a Como, Varese, Terni, ancora più piccole. Siamo volontari di strada che si occupano di vari tipi di emergenza: ogni sera ci sono ragazze che chiedono di essere accompagnate a casa, anziani da aiutare con le borse della spesa o quando vanno a ritirare la pensione. Oggi dalla stazione centrale di Milano mi ha chiamato Antonio Marziale dell'Osservatorio sui diritti dei minori: aveva visto un piccione ferito».
Non solo angeli custodi di emarginati e prostitute. I City angels intervengono anche nella flagranza di un reato. Come, visto che sono disarmati? «Qualsiasi cittadino davanti a un reato può fare un arresto, la legge lo prevede ma la gente di solito ha paura. Noi siamo preparati, a questo puntano i nostri corsi di formazione. In strada ci muoviamo sempre in gruppi di tre-quattro persone guidate da un caposquadra. E poi naturalmente chiediamo l'intervento delle forze dell'ordine».
E' vero che gli angeli si arrabbiano quando vengono accostati alle ronde? «Con le ronde non c'entrano niente, anche se il ministro Maroni un anno fa disse che proprio per le ronde voleva ispirarsi ai City angels. Ben vengano, a patto che vadano ad aiutare i senzatetto».
Movimento apolitico e multietnico: il 25-30% dei volontari sono stranieri, le donne arrivano al 40%. I requisiti irrinunciabili di un aspirante? «Dai 18 anni in su, uomo o donna. L'importante è che abbia un grande cuore. Ogni forma di volontariato è bellissima: il nostro si muove sulle strade di frontiera. Non è per tutti: richiede un minimo di preparazione fisica, perché bisogna camminare per le strade. Ci vogliono coraggio ed equilibrio: ti puoi trovare di fronte a uno che tira fuori un coltello o a gente che vomita per strada». Capita anche agli angeli di farsi male? «In 17 anni non è mai successo nulla. Si cerca sempre di evitare lo scontro fisico. I nostri corsi prevedono tecniche di squadra, primo soccorso, autodifesa. La vittoria più bella è riuscire a togliere la gente dalla strada».
Il gruppo di Parma quando comincerà ad essere operativo? «Verso la fine del mese - assicura Furlan - e per la sede contiamo sul Comune. Ci serve un recapito telefonico e un luogo dove mettere coperte e altri generi di conforto, che mi dicono che dai parmigiani stiano cominciando ad arrivare».
Chi volesse provare a mettere le ali deve scrivere a parma@cityangels.it o contattare la referente per la nostra città, Francesca Caggiati (338-5219408) detta «smile». Aspiranti L'incontro di ieri pomeriggio con gli aspiranti City Angels parmigiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta