10°

Buone Notizie

Adas-Fidas: ecco l'identikit del donatore

Adas-Fidas: ecco l'identikit del donatore
0

Laura Ugolotti
L'attitudine a donare sangue diminuisce nelle fasce socialmente ed economicamente più deboli, mentre aumenta dove maggiori sono l’inclusione sociale e le relazioni umane.
Sono le conclusioni di uno studio Censis commissionato da Fidas e presentato ieri mattina all’hotel «Parma e Congressi» dal vice direttore generale del Censis, Carla Collicelli, nel corso della prima giornata del congresso nazionale Fidas.
I questionari
 Dalle risposte di oltre 3.300 donatori, appartenenti a 69 associazioni federate, sono emersi spunti interessanti sulle tipologie dei donatori.
Ad esempio, sono più numerosi i maschi (68,8%) delle femmine (31,2%), e se è buona la presenza dei giovani, meno numerosa è quella dei donatori tra i 45 e i 65 anni.
Chi sono i donatori
 Il dato più interessante, però, riguarda l’attività dei donatori, che nel 74,7% dei casi sono persone occupate o comunque attive nel tessuto sociale; gli inattivi (casalinghe, pensionati, studenti) rappresentano solo il 21%. commercianti (3,9%) e gli imprenditori (2,5%).
La sensazione è che le fasce sociali che si percepiscono più deboli - dal punto di vista economico, prima di tutto - non si sentano nella posizione di poter «dare» agli altri.
In questo senso, l’inclusione sociale è un fattore su cui investire, per non mettere a rischio le basi su ci si poggia, in generale la solidarietà.
Le professioni dei donatori
 Per quanto riguarda le professioni, gli impiegati sono quelli che donano di più (35,8%), seguiti dagli operai (27%).
Meno numerosi i liberi professionisti (7%).
A spingere alla donazione c'è prima di tutto la possibilità di tenere sotto controllo la propria salute (60,3%), ma altrettanto motivante è conoscere persone che hanno bisogno di sangue o che già donano.
Per i più giovani, il buon esempio viene soprattutto dalla famiglia; per i più anziani da amici e conoscenti.
I commenti
 Il presidente provinciale Fidas, Michele Fedi, conferma: «A Parma la relazione con altri donatori è il primo motivo che porta a donare sangue, più del controllo della salute».
Parma si dimostra una realtà a sé stante anche per quanto riguarda l’incidenza di situazioni di precarietà sociale.
«In anni di crisi, disoccupazione e nuove priorità - spiega Fedi - temevamo un calo. Invece nel 2009 e 2010 abbiamo avuto ottimo risultati. Segno che i parmigiani continuano a donare anche quando sono in difficoltà».
Dopo aver ringraziato tutti i volontari e le federate che hanno reso possibile lo studio, il presidente, Aldo Ozino Caligaris, ha ricordato che «si tratta di dati importanti, su cui orientale politiche e strategie per il futuro, per coinvolgere soprattutto i giovani e le donne».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

agenda

Weekend a Parma e in provincia: protagonista il Carnevale

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: strage sfiorata Foto Video

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

CALCIO

Parma, i conti tornano

collecchio

Assemblea pubblica su situazione Copador, sabato 4 marzo

sport

Inaugurato il Parma Golf Show

Ambiente

Attiva la nuova Ecostation di via Pertini nel parcheggio di via Traversetolo

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

foto dei lettori

Fontana di Barriera Repubblica

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

Milano

Cade al Bicocca Village, grave ragazza 14enne

FORT LAUDERDALE

"Musulmano?", figlio Mohammed Ali fermato in aeroporto

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

1commento

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia