15°

Buone Notizie

Tino Asprilla: che emozione tornare al Tardini

Tino Asprilla: che emozione tornare al Tardini
0

 Andrea Del Bue

Fare beneficenza vale già il prezzo di biglietto; la presenza di Tino Asprilla, però, non lascia dubbi sul fatto che al Tardini, domani, alle 20.30, bisogna esserci per assistere alla «Partita del Cuore». Un triangolare tra Nazionale Italiana Cantanti, il team di campioni dello sport e vip del Telethon Team e Nazionale Parlamentari. L’attaccante colombiano che ha fatto grande il Parma di Nevio Scala, quello delle coppe europee, ha detto sì senza pensarci un attimo: ha fatto le valigie ed è volato qui. E ieri pomeriggio si è presentato allo Starhotels du Parc: stesso piglio dinoccolato, stessa irresistibile voglia di scherzare. Incontra «il sindaco», Marco Osio, suo ex compagno di squadra, e fa finta di non riconoscerlo. Poi prova ad abbracciarlo e dice: «Non ci riesco, è ingrassato troppo». Osio sta allo scherzo: «Tu, invece, non sei cambiato di una virgola: sei il pazzo di sempre». L’emozione è evidente: era il 1999 quando Asprilla, in maglia gialloblù, ha calcato per l’ultima volta il prato del Tardini: «Tornare regala sensazioni meravigliose - spiega - perché in questa città ho trascorso il periodo più esaltante della mia carriera. E farlo per una buona causa vale ancora di più». Il riferimento è sicuramente alla prima parentesi ducale (’92-’96), perché della seconda (’98-’99) non ha un ricordo idilliaco: «Malesani è l’allenatore che ha rovinato il Parma - racconta senza diplomazia alcuna -; ha fatto andare via grandi campioni, Veron in primis». Sembra una sparata senza argomenti, invece Asprilla non si esime dal raccontare succosi aneddoti: «Io ero solito scherzare, durante il pranzo, con Buffon, Veron, Cannavaro, Sensini ed alcuni altri. Un giorno mi si avvicina Malesani e mi dice di smetterla di far ridere la squadra, altrimenti non avrei più giocato. Allora ho cominciato a stare zitto e i miei compagni mi chiedevano, stupiti, se stessi poco bene. Ho resistito due giorni, poi la mia indole ha preso il sopravvento ed ho ricominciato ad essere me stesso». E’ un fiume in piena l’ex attaccante di Tuluà: «Una volta - riprende - mi sono infortunato e cercavo di lavorare intensamente per tornare in campo; Malesani mi dice: «Fai con calma, tanto tu non fai parte della mia squadra e anche se recuperi non giochi più». Insopportabile, soprattutto perché io segnavo a raffica con la Nazionale e perché detto da un allenatore che arrivava a Parma senza aver mai vinto nulla, nonostante lui dicesse il contrario. Certo, a Firenze aveva fatto bene, ma con Batistuta son capaci tutti». Il Tino osannato dal pubblico di Parma giocherà con la formazione di Telethon, insieme a Gianfranco Zola, il quale avuto un ruolo fondamentale nel richiamarlo a Parma. Ma se c’è una punizione, chi la batte? «Sicuramente lui - non ha dubbi Asprilla -; tra Italia, Colombia e Brasile, non ho mai visto nessun giocatore battere le punizioni come faceva lui». Qualche fraseggio, là davanti, c’è da aspettarselo. Mentre Osio darà spettacolo tra i parlamentari; d’altra parte, lui è «il sindaco». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

3commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

parodia con Parma/Karma canzone vincitrice sanremo

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

Aereo intercettato sui cieli della Germania

germania

Il pilota non risponde: volo di linea scortato da jet da guerra

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

CORTE DEI CONTI

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

Sicurezza

Blitz nelle cattedrali del degrado

FISCO

Condomini, è guerra contro le scadenze impossibili

A TEATRO

«Mar del Plata», il rugby contro la dittatura

Fidenza

Concari, quando la medicina è una missione

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis?

CCV

Ventuno progetti per Parma

calcio

Cerri, che gioia il gol in A

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

CULTURA

Tahar Ben Jelloun a Parma: "Più educazione per sconfiggere l'Isis"

Palazzo del Governatore gremito

anteprima GAZZETTA

Pomeriggio di paura a Collecchio Video

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

Via Mazzini

Le baby gang fanno paura: negozianti sotto assedio

11commenti

Parma

Trasporti, gara a BusItalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

13commenti

enti

Allarme Provincia: "Rischiamo di non chiudere il bilancio" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

4commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

SINISTRA

Dal Pci a Sel, la storia delle scissioni Video

Cremona

Napalm artigianale per incendiare la discoteca "rivale": denunciati due giovani

1commento

SOCIETA'

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

IL CINEFILO

Ecco due film "Molto belli" Video

SPORT

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

ATLETICA

"Ayo" Folorunso vince i 400: guarda la straordinaria rimonta Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti