21°

31°

Buone Notizie

Tino Asprilla: che emozione tornare al Tardini

Tino Asprilla: che emozione tornare al Tardini
0

 Andrea Del Bue

Fare beneficenza vale già il prezzo di biglietto; la presenza di Tino Asprilla, però, non lascia dubbi sul fatto che al Tardini, domani, alle 20.30, bisogna esserci per assistere alla «Partita del Cuore». Un triangolare tra Nazionale Italiana Cantanti, il team di campioni dello sport e vip del Telethon Team e Nazionale Parlamentari. L’attaccante colombiano che ha fatto grande il Parma di Nevio Scala, quello delle coppe europee, ha detto sì senza pensarci un attimo: ha fatto le valigie ed è volato qui. E ieri pomeriggio si è presentato allo Starhotels du Parc: stesso piglio dinoccolato, stessa irresistibile voglia di scherzare. Incontra «il sindaco», Marco Osio, suo ex compagno di squadra, e fa finta di non riconoscerlo. Poi prova ad abbracciarlo e dice: «Non ci riesco, è ingrassato troppo». Osio sta allo scherzo: «Tu, invece, non sei cambiato di una virgola: sei il pazzo di sempre». L’emozione è evidente: era il 1999 quando Asprilla, in maglia gialloblù, ha calcato per l’ultima volta il prato del Tardini: «Tornare regala sensazioni meravigliose - spiega - perché in questa città ho trascorso il periodo più esaltante della mia carriera. E farlo per una buona causa vale ancora di più». Il riferimento è sicuramente alla prima parentesi ducale (’92-’96), perché della seconda (’98-’99) non ha un ricordo idilliaco: «Malesani è l’allenatore che ha rovinato il Parma - racconta senza diplomazia alcuna -; ha fatto andare via grandi campioni, Veron in primis». Sembra una sparata senza argomenti, invece Asprilla non si esime dal raccontare succosi aneddoti: «Io ero solito scherzare, durante il pranzo, con Buffon, Veron, Cannavaro, Sensini ed alcuni altri. Un giorno mi si avvicina Malesani e mi dice di smetterla di far ridere la squadra, altrimenti non avrei più giocato. Allora ho cominciato a stare zitto e i miei compagni mi chiedevano, stupiti, se stessi poco bene. Ho resistito due giorni, poi la mia indole ha preso il sopravvento ed ho ricominciato ad essere me stesso». E’ un fiume in piena l’ex attaccante di Tuluà: «Una volta - riprende - mi sono infortunato e cercavo di lavorare intensamente per tornare in campo; Malesani mi dice: «Fai con calma, tanto tu non fai parte della mia squadra e anche se recuperi non giochi più». Insopportabile, soprattutto perché io segnavo a raffica con la Nazionale e perché detto da un allenatore che arrivava a Parma senza aver mai vinto nulla, nonostante lui dicesse il contrario. Certo, a Firenze aveva fatto bene, ma con Batistuta son capaci tutti». Il Tino osannato dal pubblico di Parma giocherà con la formazione di Telethon, insieme a Gianfranco Zola, il quale avuto un ruolo fondamentale nel richiamarlo a Parma. Ma se c’è una punizione, chi la batte? «Sicuramente lui - non ha dubbi Asprilla -; tra Italia, Colombia e Brasile, non ho mai visto nessun giocatore battere le punizioni come faceva lui». Qualche fraseggio, là davanti, c’è da aspettarselo. Mentre Osio darà spettacolo tra i parlamentari; d’altra parte, lui è «il sindaco». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Ancora risse davanti alla stazione

Piazza Dalla Chiesa

Ancora risse davanti alla stazione

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

L'AGENDA

Una domenica da vivere nella nostra provincia

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

Presentazione

Croce rossa, un secolo e mezzo in un libro

Abitudini

Auricolari, quando il rischio si corre a piedi

Bedonia

Fontane chiuse, scoppia la polemica

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

DRAMMA DI TORINO

Panico collettivo: parla la psicologa

SERIE B

Mercato: Lucarelli domani annuncia il suo futuro

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

CALCIO

Gli azzurrini battono la Germania e volano in semifinale

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse