Buone Notizie

Tino Asprilla: che emozione tornare al Tardini

Tino Asprilla: che emozione tornare al Tardini
Ricevi gratis le news
0

 Andrea Del Bue

Fare beneficenza vale già il prezzo di biglietto; la presenza di Tino Asprilla, però, non lascia dubbi sul fatto che al Tardini, domani, alle 20.30, bisogna esserci per assistere alla «Partita del Cuore». Un triangolare tra Nazionale Italiana Cantanti, il team di campioni dello sport e vip del Telethon Team e Nazionale Parlamentari. L’attaccante colombiano che ha fatto grande il Parma di Nevio Scala, quello delle coppe europee, ha detto sì senza pensarci un attimo: ha fatto le valigie ed è volato qui. E ieri pomeriggio si è presentato allo Starhotels du Parc: stesso piglio dinoccolato, stessa irresistibile voglia di scherzare. Incontra «il sindaco», Marco Osio, suo ex compagno di squadra, e fa finta di non riconoscerlo. Poi prova ad abbracciarlo e dice: «Non ci riesco, è ingrassato troppo». Osio sta allo scherzo: «Tu, invece, non sei cambiato di una virgola: sei il pazzo di sempre». L’emozione è evidente: era il 1999 quando Asprilla, in maglia gialloblù, ha calcato per l’ultima volta il prato del Tardini: «Tornare regala sensazioni meravigliose - spiega - perché in questa città ho trascorso il periodo più esaltante della mia carriera. E farlo per una buona causa vale ancora di più». Il riferimento è sicuramente alla prima parentesi ducale (’92-’96), perché della seconda (’98-’99) non ha un ricordo idilliaco: «Malesani è l’allenatore che ha rovinato il Parma - racconta senza diplomazia alcuna -; ha fatto andare via grandi campioni, Veron in primis». Sembra una sparata senza argomenti, invece Asprilla non si esime dal raccontare succosi aneddoti: «Io ero solito scherzare, durante il pranzo, con Buffon, Veron, Cannavaro, Sensini ed alcuni altri. Un giorno mi si avvicina Malesani e mi dice di smetterla di far ridere la squadra, altrimenti non avrei più giocato. Allora ho cominciato a stare zitto e i miei compagni mi chiedevano, stupiti, se stessi poco bene. Ho resistito due giorni, poi la mia indole ha preso il sopravvento ed ho ricominciato ad essere me stesso». E’ un fiume in piena l’ex attaccante di Tuluà: «Una volta - riprende - mi sono infortunato e cercavo di lavorare intensamente per tornare in campo; Malesani mi dice: «Fai con calma, tanto tu non fai parte della mia squadra e anche se recuperi non giochi più». Insopportabile, soprattutto perché io segnavo a raffica con la Nazionale e perché detto da un allenatore che arrivava a Parma senza aver mai vinto nulla, nonostante lui dicesse il contrario. Certo, a Firenze aveva fatto bene, ma con Batistuta son capaci tutti». Il Tino osannato dal pubblico di Parma giocherà con la formazione di Telethon, insieme a Gianfranco Zola, il quale avuto un ruolo fondamentale nel richiamarlo a Parma. Ma se c’è una punizione, chi la batte? «Sicuramente lui - non ha dubbi Asprilla -; tra Italia, Colombia e Brasile, non ho mai visto nessun giocatore battere le punizioni come faceva lui». Qualche fraseggio, là davanti, c’è da aspettarselo. Mentre Osio darà spettacolo tra i parlamentari; d’altra parte, lui è «il sindaco». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

Aveva 41 anni

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260