Buone Notizie

Canali "alpino dell'anno"

Canali "alpino dell'anno"
0

 Francesco Canali è l'«alpino dell'anno». Un prestigioso premio nazionale che gli Alpini di Savona assegnano ogni anno, dal 1974, alla «penna nera» che ha rappresentato più degnamente l’Associazione nazionale Alpini: i valori, lo spirito di solidarietà, la prontezza nell’accorrere in caso di calamità naturali. Un premio a un alpino in congedo e un altro a uno in armi (su segnalazione del Comando Truppe Alpine) che si sia distinto, con atti eroici o con lodevole dedizione al servizio, nelle missioni di pace.

L'appuntamento è per domenica 19 giugno ad Andora, in provincia di Savona. E' un premio molto sentito: i Gruppi dell'Ana di Savona fanno letteralmente a gara per farselo assegnare, da quando è stato deciso di alternare la cerimonia di consegna nella città capoluogo e in paesi della provincia. I Gruppi – garantisce una nota del sito internet dell'Ana di Savona – «mettono in campo uomini e mezzi, perché i premiati trovino un ambiente Alpino che li metta a loro agio e che faccia loro vivere delle giornate indimenticabili».
Il tam tam è nato su Facebook. Poi la candidatura ufficiale avanzata dalla sezione dell'Ana di Parma. Pochi giorni fa, la decisione della giuria. Francesco Canali è, ovviamente, molto soddisfatto. Ed entusiasti sono tutti gli alpini di Parma, con il presidente della sezione, Mauro Azzi, in testa: «E' un motivo grandissima soddisfazione, per tutti noi – dice –. Francesco è un amico che conosciamo da tanti anni. Io in particolare, visto che, insieme, abbiamo fatto tante cose: tra le altre, abbiamo fondato la rivista “ParmAlpina”».
«Ci è sembrato naturale proporre Francesco, così come avevamo mandato una lettera al sindaco Vignali per chiedere che gli venisse assegnato il premio Sant'Ilario – continua Azzi –. Francesco è il primo alpino di Parma che riceve questo importantissimo premio nazionale. Un riconoscimento meritatissimo per il suo impegno nel campo della solidarietà, per la sua “impresa” in Florida, per la raccolta fondi e per la sua battaglia contro la malattia. Oltre, naturalmente, all'impegno nell'ambito dell'associazione, che non è mai calato, nemmeno dopo il sopraggiungere della malattia: ha sempre prestato la sua attività nella nostra sezione, è sempre stato vicino agli alpini. Il carattere e la volontà di Francesco sono tipici di un alpino: nella sua condizione, è encomiabile due volte».
Il «maratoneta in carrozzina» è stato segnalato dopo la grande impresa compiuta con il progetto «Vinci la Sla». Lo scorso dicembre, Francesco ha «corso» la maratona di West Palm Beach sulla speciale carrozzina pensata e realizzata da Paolo Barilla e Alex Zanardi, spinto da quattro amici. Al di là dell'impresa sportiva, tutta Italia è rimasta commossa dalla forza interiore di Francesco, dal suo coraggio, dalla serenità con la quale affronta una malattia terribile come la Sla. Parallelamente, la raccolta fondi abbinata al progetto ha portato nelle casse di «Vinci la Sla» oltre 80 mila euro, che sono stati destinati all'AriSla (Agenzia di ricerca per la Sclerosi laterale amiotrofica) e a due progetti di telemedicina e di assistenza a domicilio a malati di Sla dell'Ausl e dell'Azienda Ospedaliera di Parma.
Il «maratoneta in carrozzina» è da sempre molto affezionato alle «penne nere»: ha fatto il militare negli Alpini nel 1990: Car a Cuneo e destinazione prima a Salorno (Bolzano), al corso Genio pionieri, e poi a Trento, nella caserma Cesare Battisti, 1ª Compagnia, in Armeria. Lo spirito degli Alpini gli è entrato «dentro» da subito: ed è stato fondamentale, tanti anni dopo, anche per affrontare le difficoltà della malattia. «E' una cosa difficile da spiegare – dice lui –. Ma l'aria che si respira non si dimentica più. La solidarietà, la fatica, l'amicizia».
Nell'anno di naja, si è applicato con grande dedizione ed è stato promosso al grado di caporal maggiore. Dopo il congedo, si è iscritto all'Associazione Nazionale Alpini (fa parte del Gruppo di Palanzano) ed è stato uno dei fondatori, e a lungo direttore responsabile, del giornale sezionale «ParmAlpina». E' stato anche fra i membri dell'organizzazione dell'Adunata nazionale del 2005 a Parma, collaborando con l'ufficio stampa e realizzando per la «Gazzetta» un inserto speciale che ha avuto grande successo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Incidente a Collecchio

Incidente a Collecchio

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

3commenti

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

tg parma

Ventenne travolto a Lemignano: è in Rianimazione Video

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

SOCIETA'

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

12commenti

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)