14°

31°

Buone Notizie

Canali "alpino dell'anno"

Canali "alpino dell'anno"
Ricevi gratis le news
0

 Francesco Canali è l'«alpino dell'anno». Un prestigioso premio nazionale che gli Alpini di Savona assegnano ogni anno, dal 1974, alla «penna nera» che ha rappresentato più degnamente l’Associazione nazionale Alpini: i valori, lo spirito di solidarietà, la prontezza nell’accorrere in caso di calamità naturali. Un premio a un alpino in congedo e un altro a uno in armi (su segnalazione del Comando Truppe Alpine) che si sia distinto, con atti eroici o con lodevole dedizione al servizio, nelle missioni di pace.

L'appuntamento è per domenica 19 giugno ad Andora, in provincia di Savona. E' un premio molto sentito: i Gruppi dell'Ana di Savona fanno letteralmente a gara per farselo assegnare, da quando è stato deciso di alternare la cerimonia di consegna nella città capoluogo e in paesi della provincia. I Gruppi – garantisce una nota del sito internet dell'Ana di Savona – «mettono in campo uomini e mezzi, perché i premiati trovino un ambiente Alpino che li metta a loro agio e che faccia loro vivere delle giornate indimenticabili».
Il tam tam è nato su Facebook. Poi la candidatura ufficiale avanzata dalla sezione dell'Ana di Parma. Pochi giorni fa, la decisione della giuria. Francesco Canali è, ovviamente, molto soddisfatto. Ed entusiasti sono tutti gli alpini di Parma, con il presidente della sezione, Mauro Azzi, in testa: «E' un motivo grandissima soddisfazione, per tutti noi – dice –. Francesco è un amico che conosciamo da tanti anni. Io in particolare, visto che, insieme, abbiamo fatto tante cose: tra le altre, abbiamo fondato la rivista “ParmAlpina”».
«Ci è sembrato naturale proporre Francesco, così come avevamo mandato una lettera al sindaco Vignali per chiedere che gli venisse assegnato il premio Sant'Ilario – continua Azzi –. Francesco è il primo alpino di Parma che riceve questo importantissimo premio nazionale. Un riconoscimento meritatissimo per il suo impegno nel campo della solidarietà, per la sua “impresa” in Florida, per la raccolta fondi e per la sua battaglia contro la malattia. Oltre, naturalmente, all'impegno nell'ambito dell'associazione, che non è mai calato, nemmeno dopo il sopraggiungere della malattia: ha sempre prestato la sua attività nella nostra sezione, è sempre stato vicino agli alpini. Il carattere e la volontà di Francesco sono tipici di un alpino: nella sua condizione, è encomiabile due volte».
Il «maratoneta in carrozzina» è stato segnalato dopo la grande impresa compiuta con il progetto «Vinci la Sla». Lo scorso dicembre, Francesco ha «corso» la maratona di West Palm Beach sulla speciale carrozzina pensata e realizzata da Paolo Barilla e Alex Zanardi, spinto da quattro amici. Al di là dell'impresa sportiva, tutta Italia è rimasta commossa dalla forza interiore di Francesco, dal suo coraggio, dalla serenità con la quale affronta una malattia terribile come la Sla. Parallelamente, la raccolta fondi abbinata al progetto ha portato nelle casse di «Vinci la Sla» oltre 80 mila euro, che sono stati destinati all'AriSla (Agenzia di ricerca per la Sclerosi laterale amiotrofica) e a due progetti di telemedicina e di assistenza a domicilio a malati di Sla dell'Ausl e dell'Azienda Ospedaliera di Parma.
Il «maratoneta in carrozzina» è da sempre molto affezionato alle «penne nere»: ha fatto il militare negli Alpini nel 1990: Car a Cuneo e destinazione prima a Salorno (Bolzano), al corso Genio pionieri, e poi a Trento, nella caserma Cesare Battisti, 1ª Compagnia, in Armeria. Lo spirito degli Alpini gli è entrato «dentro» da subito: ed è stato fondamentale, tanti anni dopo, anche per affrontare le difficoltà della malattia. «E' una cosa difficile da spiegare – dice lui –. Ma l'aria che si respira non si dimentica più. La solidarietà, la fatica, l'amicizia».
Nell'anno di naja, si è applicato con grande dedizione ed è stato promosso al grado di caporal maggiore. Dopo il congedo, si è iscritto all'Associazione Nazionale Alpini (fa parte del Gruppo di Palanzano) ed è stato uno dei fondatori, e a lungo direttore responsabile, del giornale sezionale «ParmAlpina». E' stato anche fra i membri dell'organizzazione dell'Adunata nazionale del 2005 a Parma, collaborando con l'ufficio stampa e realizzando per la «Gazzetta» un inserto speciale che ha avuto grande successo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Dai un bacio a Chiara"  Fedez e Chiara Ferragni approdano a Capri

gossip

Fedez e Chiara Ferragni (e Rovazzi) a Capri: folla in delirio Video

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Via Anselmi, fiamme in una palazzina: intossicata e ustionata una 60enne Video

parma

Via Anselmi, fiamme in una palazzina: intossicata e ustionata una 60enne Video

delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

2commenti

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

7commenti

incidente

Cade dalla bici in via Repubblica: grave 74enne

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

salsomaggiore

Trovati con arnesi da scasso nell'auto: quattro denunciati

3commenti

gazzareporter

"Ladri di biciclette... alla parmigiana": il racconto di una lettrice

2commenti

parma calcio

Di Gaudio in maglia crociata

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

tg parma

Messa in sicurezza del Baganza, l'Unione Pedemontana pressa la Regione

partecipate

Stu Pasubio, chiusa l'indagine preliminare. Pizzarotti: "Resto tranquillo"

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

1commento

Ateneo

Iscrizioni all'Università, alcuni corsi subito "bruciati". Con polemica

Salsomaggiore

Migranti o miss, questo è il dilemma

MONCHIO

«Montagna creativa», una start up per il territorio

1commento

lavoro

L'osteopatia entra in Barilla: trattamenti per i dipendenti

Per migliorare la resistenza allo stress e in generale la vita dei lavoratori

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

19commenti

ITALIA/MONDO

londra

Il fratello di Diana: "Quattro tentativi di rubare la salma"

Francia

Incendi in Costa Azzurra, evacuate 10.000 persone Foto

SPORT

tormentone

Morandi: "Cassano, facciamo una canzone e giochi nella nazionale cantanti"

calcio

Serie A: si riparte il 19 agosto con il match delle 18

SOCIETA'

degrado

Pipì da Ponte Vecchio: esplode la protesta (social)

siccità

Il Po in Piemonte è sotto la media storica: portata -55%

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video