-2°

Buone Notizie

E l'Aisla lo ha voluto nel consiglio nazionale

E l'Aisla lo ha voluto nel consiglio nazionale
0

 Un'altra grande soddisfazione per Francesco Canali è stata l'elezione nel consiglio nazionale dell'Aisla, l'Associazione italiana Sclerosi laterale amiotrofica della quale è da tempo consigliere provinciale. Il «debutto» in consiglio è avvenuto nei giorni scorsi: alla prima riunione è stato riconfermato (fino al 2013) il presidente Mario Melazzini. Del consiglio fanno parte, tra gli altri,  il cantautore Ron e l'ex calciatore Massimo Mauro, oggi commentatore di Sky e anima, con Gianluca Vialli, della «Fondazione Vialli e Mauro per la ricerca e lo sport».

E' stato l'attivissimo Mario Melazzini, medico oncologo, malato a sua volta di Sla, grande personaggio e simbolo della lotta alla malattia, a chiedere al «maratoneta in carrozzina» di entrare in consiglio. «Ho pensato a Francesco – spiega  – perché, in quanto malato di Sla, conosce alla perfezione le esigenze e i bisogni quotidiani degli altri nostri compagni di malattia e dei loro familiari. In tal senso, Francesco può certamente offrire ad Aisla il suo prezioso contributo per aiutare la nostra Associazione a fornire risposte concrete e sempre migliori per supportare queste persone. In più Francesco con la sua forza interiore, il suo coraggio, la sua determinazione è anche un esempio di come la Sla, pur inguaribile, sia pienamente curabile. Anche  convivendo con questa malattia, se non si è lasciati soli ma viceversa si è assistiti e presi in carico dalla famiglia, dagli amici, dai colleghi di lavoro, si possono infatti tagliare traguardi impensabili: ad esempio portare a termine una maratona in carrozzina dall’altra parte del mondo».
Melazzini è il primo «tifoso» del «maratoneta in carrozzina» e del suo grande sogno: «Il progetto “Vinci la Sla” è stato importantissimo per almeno tre motivi – afferma –. Ha contribuito a sensibilizzare l’opinione pubblica su una malattia come la Sla, ancora poco conosciuta, e sui bisogni quotidiani degli ammalati e delle loro famiglie. Ma ha anche consentito di lanciare un concreto messaggio di speranza, dimostrando come nessun tipo di disabilità possa trasformarsi, in quanto tale, in un fattore di isolamento ed esclusione sociale. Anzi, proprio come ha fatto Francesco, chi è stato colpito da patologie altamente invalidanti può continuare a guardare alla vita come a un dono ricco di opportunità e di percorsi inesplorati prima della malattia. Infine, sempre tramite questa iniziativa, Aisla potrà sostenere un progetto di ricerca scientifica e di contribuire a finanziare il servizio di telemedicina per gli ammalati di Sla residenti sul territorio parmense».
Gli oltre 80 mila euro raccolti e devoluti alla ricerca la sera della grande festa all'auditorium Paganini rappresentano un risultato eccezionale, garantisce il presidente Melazzini: «L’entusiasmo, il coinvolgimento, la passione e l’energia con cui Francesco mi ha illustrato l’iniziativa mi hanno fatto essere ottimista da subito, ma la generosità dei singoli cittadini, delle società sportive, degli enti e delle associazioni locali coinvolte nel progetto, in queste proporzioni, onestamente mi ha sorpreso». E adesso? «Tagliare il traguardo di West Palm Beach è certamente costato molta fatica e tanto sudore, ma se Francesco e i suoi amici hanno altre energie da spendere per Aisla… perché no? Sono certo che, con maratoneti del genere, la Sla si può certamente “staccare” lungo il cammino».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017