10°

20°

Buone Notizie

"Mio figlio rinato grazie ai bisturi del Maggiore"

"Mio figlio rinato grazie ai bisturi del Maggiore"
1

di Margherita Portelli

Nadia è una mamma. Per questo non si fatica a crederle quando dice che «se Mario fosse morto, sarei morta di sicuro anch’io». Mario Torelli, il figlio - diciotto anni compiuti da poco - ha attraversato l’Europa per farsi venire a operare al Maggiore: è partito dalla Bulgaria e con un aereo, assistito dalla madre che fa l’infermiera (e che ha studiato proprio a Parma), è giunto nella nostra città. Perché a Sofia, la responsabilità di operarlo, non se la volevano prendere. Dopo una vicenda che ha dell’incredibile, e un intervento ad altissimo rischio, ora Mario si sta riprendendo: qualche giorno fa, è stato trasferito dal Cattani all’ospedale di Luino, nel Varesotto, dove abita.
Quando è improvvisamente vittima di un malore, Mario è in vacanza dai nonni materni, a Sofia: sviene, e quando riprende i sensi ha la parte destra del corpo completamente paralizzata. L’ambulanza ci mette quattro ore ad arrivare, e quando lo portano in ospedale, il ragazzo inizia ad essere sottoposto ad esami. «Nel frattempo prendo un aereo e lo raggiungo - spiega Nadia Miteva, la madre -, e dai medici mi sento dire che dalle lastre si vede un’ombra che comprime il midollo spinale nella zona cervicale».
In un primo tempo, i medici parlano di tumore, ma poi, dopo una risonanza, la madre viene a sapere che in realtà si tratta di un esostosi, un osso fuori posto che avrebbe potuto provocare una paralisi in ogni istante: il ragazzo soffre di una rarissima malattia genetica. A questo punto c'è una decisione da prendere. Se non si interviene, Mario può morire o restare immobilizzato da un momento all’altro. E' come vivere sotto un macigno che può staccarsi senza preavviso. «Ma anche intervenire comportava rischi altissimi, perché l’osso comprimeva il midollo ed era vicinissimo all’arteria vertebrale» continua la mamma. Un'operazione tanto difficile che in Bulgaria nessun chirurgo offre la propria disponibilità.
Così, il padre, Gianni Torelli, vive a Guastalla e prende contatto con i medici di Parma che lo avrebbero poi operato. Attraverso l’ambasciata, si fanno arrivare le lastre e scatta l’iter per il rientro del ragazzo in Italia. 
«Non esistono voli, per farlo viaggiare in barella, se non a costi esorbitanti - continua la madre -. E, quindi, da Sofia a Milano viaggiamo su un volo di linea normale: essendo io infermiera do assistenza a mio figlio. Una volta arrivati in Italia, un’ambulanza ci conduce a Parma».
L'operazione è ad altissimo rischio, ma il dottor Franco Servadei, direttore della struttura complessa Neurochirurgia-Neurotraumatologia, si assume la responsabilità dell’intervento. 
Spiega per filo e per segno alla madre i pericoli, lei firma le liberatorie e, fatalista, acconsente. 
«Ero convinta che mio figlio non ce l’avrebbe fatta, già mi dicevo che la mia vita in Italia, cominciata a Parma con gli studi da infermiera, a Parma sarebbe finita - ricorda Nadia Miteva -. E invece, no. L’operazione è riuscita e ora mio figlio fa piccoli ma significativi progressi. Dal 7 settembre, giorno dell’operazione, ha iniziato a trascinare un po' le gambe e a muoversi con l’ausilio dei deambulatori. Ci sentiamo dei miracolati, è difficile esprimere tutta la gratitudine che ci lega all’équipe di medici che ci ha ridato la vita e la speranza».
«Ci tengo a ringraziare col cuore il dottor Servadei, il dottor Ippolito, il dottor Risolo e tutti gli infermieri, per la competenza e la grande professionalità dimostrata» dice la madre, con il sorriso di chi finalmente ha ricominciato a respirare. Ora Mario è in fase di netta ripresa. Ancora non sa quanto gli ci vorrà per tornare a casa, ma ha alle spalle un’odissea: di sicuro qualche settimana di ricovero non lo spaventa. 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Veneta

    04 Ottobre @ 20.58

    Ciao cara Nadia,sono contenta che tutto e andato a buon fine!!! sei una mamma curagiosa!!! e molto,molto forte!!! bacio .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Addio a Valenti, lo sportivo

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

1commento

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

Parma

Maltempo: allerta della protezione civile fino alle 18

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

Calcio

Parma, la parola ai tifosi

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

MUSICA

"Canzone per curare le piante": il nuovo singolo dei ManìnBlù Video

SACERDOTE

Don Ubaldo, da Tabiano alla Siberia

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

1commento

AL REGIO

De Andrè, Cristiano canta Fabrizio

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

lettere 

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

8commenti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

7commenti

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

maltempo

Torna la neve in Lombardia Video

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport