20°

Buone Notizie

La donazione salvavita parte da Parma

La donazione salvavita parte da Parma
0

Margherita Portelli


Uno su ventimila: la responsabilità se l’è sentita tutta addosso, ma non ci ha pensato due volte prima di dire sì. È stato un donatore Avis della provincia di Parma il protagonista di una straordinaria donazione salvavita che, pochi giorni fa, ha coinvolto l’ospedale della nostra città.
Il grido d’aiuto arrivava dal Friuli Venezia Giulia, dove un paziente affetto da un’insidiosa patologia aveva urgente necessità di una trasfusione di sangue  del gruppo «zero negativo». Già di per sé, questo tipo di sangue rappresenta il gruppo più raro, ma il paziente aveva bisogno  di sangue con caratteristiche,  riscontrabili in un donatore su ventimila. Quattro, in tutto il Nord Italia, i donatori compatibili.  E proprio Parma ha risposto all’appello del Friuli, grazie a un gioco di squadra che ha coinvolto la struttura complessa di Immunoematologia e trasfusionale dell’Azienda ospedaliero-universitaria, a fianco delle associazioni di volontariato del sangue provinciali, in rete con il centro regionale sangue di Bologna: «La chiamata mi è arrivata qualche giorno prima - racconta il donatore -: mi hanno chiesto se me la sentivo di effettuare questa donazione "straordinaria". Mi sono sentito responsabilizzato e non ho potuto dire di no». Raccolta la donazione, lunedì mattina nella sede Avis di San Pancrazio, subito sono iniziate le procedure di preparazione per mantenere un alto il numero di globuli rossi e per la conservazione di un cospicuo volume di sangue. «Già martedì pomeriggio la sacca è partita per il Friuli con un trasporto speciale - conferma Alessandro Formentini, dirigente medico delegato dell’Immunoematologia e trasfusionale -: la trasfusione dell’unità a breve distanza di tempo dal prelievo, infatti, è una condizione indispensabile per il successo di questo tipo di operazioni».
Il protagonista della bella storia di solidarietà è un uomo che da circa 5 anni si è avvicinato al mondo della donazione: «Da sempre do una mano con contributi economici - spiega il benefattore -, ma qualche anno fa mi sono reso conto di una cosa semplice: il sangue purtroppo non si può comprare, non lo si può produrre in laboratorio, è una ricchezza limitata, preziosa e vitale. Se non ci fosse chi dona sangue la gente morirebbe. E poi donare ti fa stare meglio: in questo caso, per di più, che sapevo di stare salvando una persona, è stato ancora più emozionante». Il rischio, ora scongiurato, per il paziente friulano, era che la malattia in atto portasse in tempi veloci a un bassissimo numero di globuli rossi, fino quasi a una condizione simile a quella di chi ha subito radiazioni nucleari. «In 25 anni di carriera, di casi come questo ne ho visto solo un altro - continua Formentini -. Ecco perché ci teniamo a dire grazie a chi si è reso disponibile a questo gesto e, con lui, a tutto l’esercito dei donatori di sangue, senza la cui generosità molti ammalati non avrebbero la possibilità di combattere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ai David trionfa «La pazza gioia»

CINEMA

Ai David trionfa «La pazza gioia»

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

Femminicidio

La madre di Alessia: «Oggi compirebbe 40 anni»

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

Lavoro

Agricoltori contro l'abolizione dei voucher

Personaggi

Francesco Canali, messaggio di speranza ai malati di Sla

Intervista

Uto Ughi: «Un buon violino è come una Ferrari»

sondaggio

Le cose buone e belle di Parma? Boom di voti online

Lutto

Addio a Carlo Carli, pioniere del marketing

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Fontanellato

L'ultimo saluto a Fernando Virgili, decano dei geometri

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

LA BACHECA

Venti offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

NUORO

Sgominata banda: progettava il furto della salma di Enzo Ferrari

La polemica

Due ragazze indossano i leggings: United nega l'imbarco

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017