11°

Buone Notizie

Parma/Africa: lavoro e imprese per lo sviluppo

Parma/Africa: lavoro e imprese per lo sviluppo
Ricevi gratis le news
0

All’hotel Stendhal, incontro, organizzato dall’associazione «Il Borgo» e dalla Fondazione Borri sul tema «Parma/Africa: lavoro e imprese in rete per un reciproco sviluppo». Il relatore è stato Giuseppe Iotti che ha presentato una aggiornata ricerca sull’interscambio tra la provincia di Parma e l’Africa sub sahariana.
Si tratta di una realtà non trascurabile, rappresentando qualche punto percentuale del Pil mondiale, dell’export totale e delle importazioni, non lontana da un attivo commerciale. Ma soprattutto è un’area il cui tasso di sviluppo mediamente negli ultimi anni è stato e tuttora è assai superiore a quello anemico cui aspirano attualmente il nostro Paese e l’Europa. Un tasso dell’8% o superiore non è inconsueto né per Paesi esportatori di petrolio o materie prime (come  Nigeria, Angola, Gabon, Sudan), ma nemmeno per grandi Paesi agricoli come l’Etiopia.
Anche se purtroppo esistono realtà ancora di guerra e carestia, come la Somalia, molti Paesi del continente hanno innescato un modello di sviluppo dove la cooperazione internazionale di aiuto giustamente sta assumendo un ruolo di supplenza, ma il vero «driver» finalmente è l’economia, spesso autocentrata su propri imprenditori, professionisti, banche. Questo è vero addirittura in Paesi da poco usciti dalla guerra civile, come la Liberia e la Cote d’Ivoire, ma anche in situazioni ancora in incerta evoluzione come quella della Repubblica Democratica del Congo, ex-Zaire.
Un’area davvero in via di sviluppo, che con le sue materie prime può finanziare investimenti per infrastrutture, ma anche per uno sviluppo industriale che per il momento tocca in modo rilevante solo il Sudafrica, ma è in crescita in molti Stati, e naturalmente anche per i consumi di una parte crescente di popolazione che sta entrando nel circuito del commercio mondiale. Basti pensare ad esempio al largo utilizzo dei telefoni portatili, e all’importanza delle relative infrastrutture già in opera a questo scopo.
L’Italia ha già un ruolo non secondario nel commercio con questi Paesi, anche se nell’ultimo decennio il fenomeno macroscopico è stata la crescente presenza della Cina, sia come cliente di materie prime, che come fornitore di infrastrutture e beni di consumo. Tuttavia l’Italia ha la possibilità concreta di aumentare la sua presenza in questi mercati davvero emergenti.
La ricerca ha fatto una sintetica ricognizione delle principali voci dell’export italiano, oltre che delle importazioni, e ha rilevato come la provincia di Parma sia in questo omogenea al resto del Paese, esportando in particolare macchinari di vario tipo, specialmente quelli per l’industria alimentare (CFT Packaging, Sidel, Sacmi, Ocme, Gea Procomac).
Si fanno affari non solo con le realtà già sviluppate dell’Africa australe (dove è presente con ben sette siti produttivi la Parmalat), ma anche in realtà apparentemente meno probabili, come il Congo-Brazzaville, ed anche in Camerun o nel Senegal. Sono state citate inoltre altre presenze, come quelle del settore farmaceutico (Chiesi), o delle infrastrutture (Monatti, Pacchiosi Drill).
Significativa è la presenza delle Pmi, diverse delle quali già operano, naturalmente scontando grosse difficoltà. La rete della presenza diplomatica italiana è piuttosto estesa, con diciannove ambasciate nell’area, dotate di uffici commerciali. Si tratta anche qui di attivare sempre migliori sinergie che possono portare realisticamente a sviluppi importanti per entrambe le controparti interessate.
Il dibattito che ha seguito ha confermato questo orientamento, per esempio con la testimonianza di Laboscientifica che , con la Tech-system, è impegnata in Cote d’Ivoire.
Ha concluso l’incontro il consigliere regionale Gabriele Ferrari che ha tracciato le linee per una opportuna collaborazione anche della Regione Emilia Romagna (peraltro una delle aree già ora più impegnate in questo interscambio, sia come imprese private che come cooperazione) a questo quadro di sviluppo. Unanime è stata la richiesta all’associazione Il Borgo di favorire lo sviluppo di un tavolo comune per una programmazione sinergica delle conoscenze e della presenze che guardi al futuro grazie anche alla immigrazione africana presente a Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

La canzone di Libera contro la mafia dei ragazzi dell'Udu e dei pensionati Cgil

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gli Harlem Globtrotters stregano il Palaraschi (1986)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Il Parco Ducale «occupato» da spacciatori e alcolizzati

Il Giardino

Il Parco Ducale «occupato» da spacciatori e alcolizzati

Tribunale

Pusher tentò di uccidere un carabiniere: condannato a 7 anni

La testimonianza

«Plagiata e poi schiavizzata; vi racconto il mio incubo»

Calcio

Insigne, fratelli da primato

Borgotaro

Tre furti in tre abitazioni lo stesso giorno

Shopping

Black friday, scatta la corsa agli acquisti

Traversetolo

Tre anni di carcere al bullo che rapinava i coetanei

MUSICA

Gli Snakes cantano per beneficenza

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

1commento

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

4commenti

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

3commenti

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

2commenti

Tg Parma

Parco Ducale sempre più insicuro Video

1commento

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

Tg Parma

Smog, per tre giorni consecutivi Pm10 fuori norma Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

di Domenico Cacopardo

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

spagna

Italiano ucciso in una rissa a Barcellona

MILANO

Ladro ucciso: l'oste pubblica le sue ricette per pagarsi il processo

1commento

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Milan e Atalanta, pari per la Lazio: tutte qualificate

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

SALUTE

Quando il design aiuta le mani impacciate Gallery

Francia

Ustionato al 95%, vive per il trapianto di pelle dal gemello

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery