16°

Buone Notizie

La "donazione in jeans" coinvolge i giovani

La "donazione in jeans" coinvolge i giovani
0

Con consapevolezza e responsabilità, in modo anonimo, gratuito e volontario, donando sangue si possono salvare vite. Questo il messaggio primario dell’iniziativa «Adas in felpa e jeans», un progetto presentato ieri agli studenti del Liceo Bertolucci presso la sede dell’Ipsia, che grazie all’idea di Adas Fidas Parma, girerà tra le mura delle scuole della nostra città portando ai giovani, fondamentale risorsa per il domani e linfa vitale per il futuro, la cultura del dono del sangue.
«Alla base del progetto e delle immagine mostrate ai ragazzi, il sangue e la sua importanza. – spiega l’ideatore e volontario Alberto Spotti – Com’è, cos’è, da cosa è formato e come funziona. Un’idea alla quale hanno collaborato con passione e dedizione anche due volontari e laureandi in Medicina e Chirurgia, Ernesto Siena ed Eugenia Iori».
Attraverso una presentazione di taglio volutamente informale,  indispensabile per attirare l’attenzione dei ragazzi e sensibilizzarli riguardo la problematica purtroppo sempre presente della carenza sangue, il «pianeta dono» diventa protagonista.
 Immagini, fumetti, aforismi, gocce di sangue parlanti e globuli sorridenti che prendono vita: tutto per raccontare «amichevolmente» ai giovani, come fosse una chiacchierata, il percorso di un donatore e il ruolo fondamentale che esso riveste, da quando negli anni ’60 si passava il sangue da braccio a braccio, fino al giorno d’oggi, quando una cosa così semplice, può avere un effetto davvero straordinario.
Ad aprire la presentazione, le parole ancora oggi toccanti di Plutarco, il quale sosteneva che «I giovani non sono sacchetti da riempire, ma fiaccole da accendere».
«A 17, 18 anni i ragazzi cominciano ad acquisire un reale senso del sociale, della solidarietà e dell’altruismo, – dichiara il presidente di Adas Fidas Parma, Michele Fedi – e questo diventa il momento ideale per trasmettere loro valori importanti e fondamentali, preparandoli a quando dovranno un domani supplire alle carenze di oggi. Per questo il progetto, non appena presentato da Alberto Spotti, ha trovato apprezzamento e sostegno da tutti noi».
La promozione della cultura del dono, un impegno fondamentale anche per la ricerca, «perché ad oggi, - aggiunge Fedi – non esiste nulla che possa sostituire il sangue, componente del nostro organismo ma anche di numerosi medicinali».
Il numero dei donatori continua ad essere buono, ma ovviamente si può sempre fare crescere la cultura del dono.  Dopo la più che positiva annata del 2010 che ha visto tremilatrecento donatori rivolgersi ad Adas, ad oggi, nel 2011, continuano ad essere più di tremila.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Bullismo

«Non voglio più andare a scuola»

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

INTERVISTA

L'8 maggio Nucci al Regio per l'Hospice

LEGA PRO

Parma, pronto a cambiare

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

1commento

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

anteprima gazzetta

La nuova (spregevole) trovata dei truffatori? Il rilevatore del gas

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

2commenti

polizia

Paura a Londra e Berlino: tensione a Westminster (terrorismo) e spari in un ospedale (un ferito) Foto

SOCIETA'

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling