20°

36°

Buone Notizie

Giornate Aperte Scuole: "Ecco perchè eravamo qui"/2

Giornate Aperte Scuole: "Ecco perchè eravamo qui"/2
Ricevi gratis le news
0

Giornate Aperte Scuole, un evento organizzato da Forum Solidarietà, Provincia di Parma e Caritas Diocesana, che ha permesso al volontariato parmigiano di confrontarsi con più di 1100 giovani delle scuole superiori della città. Nella prima puntata dei nostri servizi, abbiamo pubblicato le parole -non di circostanza - dei ragazzi.

E ai volontari presenti ai Chiostri di san Giovanni, dove si è svolta la manifestazione, abbiamo chiesto di rispondere alla domanda “Perché eravate qui?”. Ecco le loro risposte

Eravamo qui per comunicare alla scuola il valore delle persone disabili.
FA.CE. Famiglie cerebrolesi Onlus
faceparma@alice.it
www.faceparma.altervista.org


Perché eravamo qui?
Per poterci porre in sintonia con i giovani su quello che pensano della società in cui vivono.
Per offrire ai giovani uno spaccato delle molte possibilità di partecipare attivamente e responsabilmente alla società.
Per testimoniare un rapporto di collaborazione, di coordinamento e di unione di forze con tutte le associazioni di volontariato del territorio.
Per offrire ai giovani un’informazione alternativa a quella dominante nel settore in cui opera la nostra associazione.
Parma per gli altri Ong
orlando@parmaperglialtri.it
www.parmaperglialtri.it


Eravamo a Giornate aperte 2011 per lo stesse motivazioni che ci spingono a svolgere con impegno ed entusiasmo il nostro volontariato: condividere valori profondi, la stessa condizione umana.
E’ certamente importante sensibilizzare correttamente sulla donazione di organi e tessuti, informare rispetto alle possibilità terapeutiche del trapianto oppure stimolare la gente a perseguire corretti stili di vita, ma altrettanto importante è promuovere un modello sociale di aiuto reciproco, dove l’etica della responsabilità e dell’altruismo possa costruire realmente un paese migliore, dove il diritto alla salute sia per tutti.
A giornate aperte scuole 2011 abbiamo scelto di incontrare i nostri giovani, insieme a tutte le altre associazioni del dono della provincia, per dire loro con forza: insieme ed ora, con la gratuità e il dono possiamo fare la differenza!
A.I.D.O. Sezione provinciale di Parma
0521/703036
parma.provincia@aido.it
www.aido.it


Eravamo qui per informare i giovani sulla donazione di sangue e per contribuire a creare la consapevolezza del dono e della responsabilità di essere volontari.
AVIS provinciale – Parma
0521/981385
parma.provinciale@avis.it
www.avis.it/parma

 

Perché eravamo qui?
Per imparare, conoscere, capire.
Per stare vicino a persone “eroiche”.
Stare al bar, in piazza ci annulla.
Vorremmo donare qualche cosa alla nostra città.
Forum cultura (associazioni culturali parmensi)
forumcultura@yahoo.it

 

E’ stata un’ottima opportunità per essere a contatto con gli studenti e i docenti e offrire direttamente il nostro aiuto.
La dislessia è ancora poco conosciuta e, soprattutto durante il periodo scolastico, può essere fortemente penalizzante, se non la si riconosce. Per troppo tempo ragazzi normodotati sono passati per svogliati, subendo gravi disagi psicologici. Non sono pigri, svogliati ma hanno solo necessità di trovare strategie di compensazione. Grazie alle legge 170/2010 i diritti dei dislessici possono essere tutelati. Essere presenti a questa manifestazione ci ha permesso di farci conoscere, illustrare ai ragazzi la nostra attività sul territorio, cercare di sensibilizzare l’ambiente scuola all’argomento dislessia. Erano molti i ragazzi interessati;  ci ha fatto veramente molto piacere poter essere utili e rispondere alle domande. Grazie di cuore per averci offerto questa possibilità di sensibilizzazione.
Associazione Italiana dislessia, sezione di Parma
parma@dislessia.it
aidparma.wordpress.com


Eravamo qui perché è importante, nel nostro modo di essere, “coltivare” le relazioni con la collettività, in questo caso gli studenti e le altre associazioni con le quali si potranno attuare, in vari momenti, attività o iniziative importanti per tutti.
Noi per loro Onlus
0521/981741
www.noiperloro.it


Eravamo qui per far conoscere la nostra associazione anche al mondo della scuola e suscitare nei ragazzi domande su un tema sempre importante come quello della tossicodipendenza, dove noi siamo impegnati verso i giovani e i loro famigliari a creare un clima di fattiva solidarietà, fedeli al nostro motto “insieme è possibile”.
Associazione Casaperta
0521/272822
La scheda dell’associazione sul sito di Forum Solidarietà http://www.forumsolidarieta.it/associazioni/volontariato/associazione-casaperta.aspx


Eravamo qui per dare visibilità al nostro impegno per la comunicazione democratica, per l’educazione internazionale, per un’efficace insegnamento delle lingue e i diritti linguistici, per la diversità linguistica e per l’emancipazione umana.  Per fare conoscere una lingua semplice ma utile, diffusa in tutto il mondo e che offre possibilità di viaggio, amicizia, nuove conoscenze.
Associazione Esperanto Giorgio Canuto
silkovojo@alice.it


Convocati da Forum Solidarietà, di buon grado abbiamo aderito all’iniziativa essendo fra l’altro una delle nostre finalità quella di interagire con le componenti scolastiche.
Comitato Provinciale Parma Volontari di Protezione Civile
amministrazione@protezionecivileparma.it
www.protezionecivileparma.com


Eravamo qui per farci conoscere come associazione di volontariato che ha l’obiettivo non solo di aiutare gli anziani nell’ora del pasto ma anche di portare un sorriso e una relazione diversa da quella abituale.
VAPA - Volontari assistenza pasti anziani
0521/292273 - 0521/200772 (da lunedì a venerdì, ore 11 – 12)
La scheda dell’associazione sul sito di Forum Solidarietà
http://www.forumsolidarieta.it/associazioni/volontariato/volontari-assistenza-pasti-degli-anziani.aspx


Eravamo qui per far conoscere il servizio civile volontario agli studenti.  Visto che lo svolgiamo in prima persona,  chi meglio di noi poteva presentare in modo concreto questa esperienza ai ragazzi e spiegare loro quanto sia arricchente per la formazione e per le competenze che si acquisiscono? E’ stato per noi anche un modo per sperimentarsi e mettersi in gioco.
Servizio Civile Volontario – Provincia di Parma
0521/931316
volontari@provincia.parma.it
www.sociale.parma.it

 

La nostra presenza era per portare la testimonianza dell’associazione ANFFAS sul principio primario della tutela dei diritti dei disabili intellettivi e relazionali e delle loro famiglie. Come ANFASS operiamo perche si creino  pienamente le condizioni di pari opportunità e non discriminazione previste dalla costituzione italiana e dalla legge 18 del marzo 2009 che ha recepito la convenzione ONU sui diritti di persone con disabilità.
Il raggiungimento di questi obiettivi si realizza attraverso la collaborazione e il presidio presso gli organi amministrativi delle gestioni sociali e sanitarie per le tutele individuali e famigliari e attraverso una rete di volontariato che renda possibili attività laboratoriali e progetti di tempo libero, volti a migliorare la qualità della vita a favorire l’autonomia personale e l’integrazione sociale dei disabili e delle loro famiglie.
ANFFAS di Parma
0521/782260
anffasdiparma@virgilio.it
www.anffasdiparma.it


Siamo qui per far conoscere ai giovani come il volontariato possa essere significativo per la conoscenza dei vari problemi in cui possono trovarsi nella loro vita e come affrontarli serenamente con il nostro aiuto. Tutto ciò per vivere liberi, nonostante le difficoltà.
Lo sforzo dell’associazione AIC è quello di facilitare la gestione del problema celiaco nel quotidiano. Spesso noi volontari ci dobbiamo sostituire alle istituzioni, quando esse risultano inesistenti. Ad esempio non essendoci un Centro Celiaco, il paziente dopo la diagnosi avvenuta nell’abito ospedaliero, viene demandato alla nostra associazione.
AIC – Associazione Italiana Celiachia
0521/771620
aic.parma@libero.it
www.celiachia.it 

PERCHE' ERAVAMO QUI - prima parte
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti